Chiesa, dopo la morte il profilo Facebook va chiuso

L'esperto di web di Famiglia Cristiana consiglia di chiudere il profilo Facebook dei propri amici e parenti defunti.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 29-05-2013]

donMarcoSanavio

Esiste il rischio di confondere la realtà virtuale della Rete, potenzialmente senza tempo e senza fine, con la realtà sovrannaturale in cui credono i cattolici?

Per don Marco Sanavio - giovane sacerdote della diocesi di Padova, esperto della CEI per la comunicazione on line e titolare della rubrica sul web di Famiglia Cristiana, diffuso settimanale cattolico italiano - la possibilità c'è.

Don Marco si interroga sull'uso sempre più riscontrabile di tenere aperto un profilo Facebook di una persona defunta e si domanda se ciò sia compatibile con la fede nell'immortalità dell'anima, nella comunione dei santi, nella resurrezione della carne e nella vita nel mondo che verrà.

Il sacerdote conclude così la propria riflessione: «Il web sviluppa una dimensione spirituale molto potente; forse per questo molti ritengono opportuno sottolineare la loro fede nella vita che non muore continuando a scrivere al posto della persona cara passata a miglior vita».

«La coerenza con l’esistenza terrena e con le prospettive del Vangelo» - continua don Marco - «ci suggerisce, però, che è più rispettoso e corretto chiudere o congelare i profili personali al termine della vita. Il ricordo della persona cara è più opportuno consegnarlo alla fede personale e alla preghiera».

Sondaggio
Per quale motivo NON sei (più) sul social network più famoso?
Facebook mi ha stufato. Preferisco godermi Internet.
Non voglio che gli altri si facciano i fatti miei.
Ho da fare. Facebook mi fa perdere tempo.
Amo di più la vita reale.
Non voglio che si sappiano in giro i miei segreti.
Non ho testa per Facebook in questo momento.
A mia moglie (marito, fidanzat*, ragazz*) dà fastidio che io sia su Facebook.
Facebook vende i nostri dati e non rispetta la privacy.
Mi sono accorto che iniziavo a farmi sempre di più i fatti degli altri.
Facebook è morto. Io adesso uso Twitter (o Google+, Pinterest ecc.)

Mostra i risultati (3846 voti)
Leggi i commenti (46)

Eppure Agostino d'Ippona, santo e dottore della Chiesa, 2.000 anni fa ci diceva: «Non piangete la mia assenza, sentitemi vicino e parlatemi ancora. Io vi amerò dal cielo come vi ho amato sulla terra». Parlatemi ancora perché, ci dice Blaise Pascal, «la ragione non conosce le ragioni del cuore».

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Approfondimenti
Google sfida la morte con Calico
Gli strumenti per la reputazione online
Google lancia il testamento digitale
Musica digitale, a chi appartiene dopo la morte dell'acquirente?
L'esame del sangue che predice la data di morte

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 17)

Dubito che la curia romana abbia intenzione di dar modo a Bergoglio di fare alcune delle robe strambe che avrebbe mente come trasformare lo IOR in una opera caritatevole. D'altronde se non vive negli appartamenti papali, ma al collegio di Santa Marta qualcosa pure ci sara............. :evil: Sono sicuro che vorrà rendere l'anima a... Leggi tutto
6-6-2013 17:27

@ etabeta Se c'è qualcuno che ci può riuscire, quello è lui e gli auguro il successo in ciò poichè ritengo che, pur essendo come ho detto ateo, un Chiesa sana, pulita e senza deviazioni sarebbe sicuramente utile all'Italia ed al mondo.
1-6-2013 18:07

Hai ragione, c'è una chiesa deviata e non è una mia ne una tua invenzione (e anche Zieva è completamente estraneo ai fatti ascritti ;-) ). Papa Francesco però sembra intenzionato a metterci una pezza, e meno male.
1-6-2013 18:02

@ etabeta Temo che il profilo medio delle persone, oggi, sia piuttosto basso a causa dei continui messaggi devianti a cui sono sottoposte, per cui anche quello dei cattolici credo possa esserne conseguentemente influenzato. In quanto a capire se poi ci siano responsabilità della Chiesa nel non riuscire bene nel suo compito che,... Leggi tutto
1-6-2013 17:57

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Numerosi utenti lamentano disservizi con i coupon-sconto. Quale di questi inconvenienti giudichi più grave?
La difficoltà nell'ottenere i rimborsi (o l'avere come rimborso un altro coupon anziché i soldi).
Non avere un livello adeguato di assistenza al cliente.
L'impossibilità di prenotare un servizio nonostante si sia acquistato il voucher (a causa di scarsa disponibilità da parte di chi eroga quel servizio).
Il trattamento diverso, da parte di chi eroga il servizio, nei confronti di chi paga con un coupon rispetto agli altri clienti.
Il ritardo nella consegna dei prodotti.
La non corrispondenza dell’acquisto effettivo con l’offerta iniziale.
La mancanza di modalità specifiche per i reclami.
Il fatto che l'esercizio per il quale si è acquistato il voucher ha chiuso o il servizio non è più attivo.
La mancata emissione della ricevuta fiscale da parte dei portali.
Non ho mai riscontrato alcuno di questi inconvenienti.

Mostra i risultati (1049 voti)
Luglio 2019
WhatsApp, la truffa passa attraverso i file multimediali
Galileo fuori uso da quattro giorni, forse è colpa di un guasto in Italia
Lo pneumatico senz'aria di Michelin e GM
Track This inganna gli algoritmi pubblicitari (aprendo 100 schede!)
L'app che spoglia nude le donne in pochi secondi
Giugno 2019
Quattordicenne crea malware che rende inutilizzabili i dispositivi IoT
Fusione TIM e Open Fiber, un'operazione senza alternative
Apple richiama i MacBook Pro: rischiano di prendere fuoco
Falla zero-day in Firefox, gli hacker la stanno già sfruttando
Libra, la criptovaluta di Facebook, ufficialmente al via con il wallet Calibra
Se anche Sky usa i sottotitoli pirata
Il CERN lascia Microsoft e passa all'open source
VLC, corrette 33 falle grazie alle ricompense UE
EmuParadise violato, rubati i dati di 1,1 milioni di utenti
Google cambia la ricerca: i siti non appariranno più di due volte
Tutti gli Arretrati


web metrics