Pixel 3 e Pixel 3 XL, gli smartphone che rispondono da soli



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 10-10-2018]

pixel 3 pixel 3 xl

Come da programma, Google ha svelato i nuovi Pixel 3 e Pixel 3 XL, giunti finalmente al grande pubblico dopo mesi di indiscrezioni e informazioni sfuggite in Rete.

Il Pixel 3 XL è un dispositivo ocn schermo Oled da 6,3 pollici Full HD+ (2880 x 1440 pixel) e, come già si vociferava da tempo, assume l'aspetto dell'iPhone X: in altre parole, ha una vistosa rientranza nella parte superiore, dove trovano posto alcuni sensori (come l'obiettivo della fotocamera frontale).

Il Pixel 3 è, come ci si aspetta, più piccolo: lo schermo (senza rientranza) ha infatti una diagonale da 5,5 pollici, anche se la risoluzione è di 2160x1080 pixel.

In entrambi i casi troviamo all'interno un SoC Snapdragon 845 con 4 Gbyte di RAM, mentre la memoria interna può essere da 64 oppure 128 Gbyte. Sul retro c'è il lettore di impronte digitali, mentre gli altoparlanti posti nella parte frontale promettono una potenza superiore del 40% rispetto alla generazione precedente.

Per quanto riguarda le fotocamere, su tutti e due i modelli troviamo un sensore da 12 megapixel per quella posteriore e un doppio obiettivo da 8 megapixel per quella anteriore.

Sondaggio
Qual è la tua app di instant messaging preferita?
WhatsApp
Telegram
Wickr
LINE
Kik
Tango
WeChat
Viber
Indoona
Snapchat
Facebook Messenger
Un'altra (indicala nei commenti qui sotto)

Mostra i risultati (1972 voti)
Leggi i commenti (16)

Per quanto riguarda il lato software, i due nuovi Pixel sono i primi a supportare la funzionalità nota come Google Duplex, svelata per la prima volta lo scorso maggio, e che consente all'assistente di Google di rispondere al telefono a nome dell'utente.

C'è anche una particolare funzione, chiamata in inglese Flip to Shushh, che permette di zittire ogni suono con una semplice rotazione dello smartphone.

Il Google Pixel 3 è disponibile a partire da 899 euro, mentre il prezzo del Pixel 3 XL parte da 999 euro.

Ti invitiamo a leggere la pagina successiva di questo articolo:
Pixel Slate, la risposta di Google al Surface di Microsoft

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Pixel 3 XL prende fuoco mentre era in carica
Google ''sistema'' il notch
L'assistente di Google ora fa telefonate e prende appuntamenti

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 6)

{dafne}
Quello che volevo dire, e che richiama quanto scritto da Gladiator, è che la forbice fra bottom di gamma e top di gamma si è ampliata a dismisura grazie ad applesung, e ora non solo i top di gamma costano uno sproposito (mentre qualche anno fa erano più accessibili), ma anche uno smartphone con discrete... Leggi tutto
17-11-2018 16:05

@Cesco67 Certo che non è indispensabile il top di gamma ma a 100 euro, forse, trovi il bottom di gamma... :wink: Battute a parte, e chiarendo che non voglio parlare per altri, ma interpreto il post di @dafne almeno in parte con il senso che ho dato io al mio. Provo a spiegarmi meglio, qualche anno fa Google uscì con i primi... Leggi tutto
17-11-2018 13:57

Non è indispensabile acquistare un top di gamma. Il bello del mondo Android è che trovi terminali anche a meno di 100 euro. Un po' come le automobili: c'è la Panda e il Mercedes che hanno caratteristiche e prezzi ben diversi, ma con entrambe ci vai in giro e raggiungi la meta. Però non ho mai sentito nessuno lamentarsi del fatto che il... Leggi tutto
15-11-2018 16:44

Questo purtroppo è il futuro: ad un certo punto il cellulare manderà il messaggino carino ai compleanni, risponderà ai messaggini carini mandati dagli altri cellulari e la nostra immagine sociale sarà sempre "al top".
13-10-2018 18:55

Personalmente rimpiango quando Google, per i suoi smartphone, aveva adottato la politica di fornire dei dispositivi con buone performance a dei prezzi sensibilmente inferiori a quelli della concorrenza. Poiché apprezzo molto uno smartphone con Android "pulito" e non vorrei dover tornare ad acquistare uno smartphone con tutti... Leggi tutto
13-10-2018 11:12

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Fidanzati sospettosi o inguaribili diffidenti, qual è la vostra arma preferita tra quelle che Facebook mette a disposizione di voi gelosoni per controllare il vostro partner?
I cuoricini in bacheca: un segno per far sentire sempre e dovunque la propria presenza, nonché un espediente per marcare il territorio del partner.
L'applicazione "Chi ti segue di più?": bisogna convincere il partner a usare questa applicazione (apparentemente innocua) per scovare eventuali vittime da annotare sulla propria black list.
Facebook Places: permette di taggare compulsivamente il partner e rendere noto al mondo intero il fatto che lei e il suo lui si trovano sempre insieme.
L'auto tag nelle foto: indispensabile strumento per essere certi di ricevere notifiche qualora un'altra persona osasse commentare o piazzare "Mi piace" alle foto del/della partner.
I commenti minatori: il simpatico approccio ossessivo-compulsivo verso chi tagga il partner o ne invade la bacheca. Di solito consiste in un discreto: "Che bello il MIO amore!"
Il profilo Facebook in comune: un unico profilo scoraggia anche il più audace dei rivali dal tentare un approccio.
La password nota al partner: Della serie: "Amore, se non mi nascondi niente allora posso avere la tua password?". Nessun messaggio di posta, commento o notifica è al sicuro.
Il tasto "Rimuovi dagli amici": una volta in possesso della password del partner, qualsiasi rivale dalla foto profilo provocante o la cui identità è sconosciuta verrà subito rimosso dagli amici.
La trappola: spacciandosi per il partner (password nota), si inizia a contattare i presunti rivali e testare le loro intenzioni con domande e allusioni per far cadere in trappola anche i più astuti.
Il Mi piace minatorio: post, foto, tag, nuove amicizie sono regolarmente marchiati da un Mi piace del partner. Dietro una parvenza di apprezzamento, dimostrano quanto in realtà NON piaccia l'elemento.

Mostra i risultati (382 voti)
Marzo 2019
Tecnico IT licenziato si vendica cancellando 23 server
Facebook, le password di centinaia di milioni di utenti salvate in chiaro: cambiatele
I 15 marchi italiani più noti al mondo
Otto consigli sul backup per non perdere il lavoro di una vita
PrimeOS riporta in vita i vecchi PC con un sistema basato su Android
WhatsApp in crisi, Telegram guadagna milioni di nuovi utenti
I portatili HP rischiano di prendere fuoco per colpa della batteria
La rete e il mercato dei guardoni
Effetto Iliad: Vodafone dichiara 1.130 esuberi
Google: C'è una falla in Windows 7, passate a Windows 10
Intelligenza artificiale genera volti, appartamenti, manga. E gattini
Falla in Word permette di aggirare i sistemi di sicurezza
Facebook: tutti possono trovarvi dal numero di telefono, anche nascosto
USB 4, velocità sino a 40 Gbit/s e tutti i benefici di Thunderbolt
Da Western Digital la microSD da 1 Tbyte più veloce del mondo
Tutti gli Arretrati


web metrics