YouTube sulla difensiva: il div che penalizzava Edge era solo un bug



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 25-12-2018]

google microsoft evil

Anche se i tempi del motto «Don't be evil» sono ormai passati, Google non ci sta a fare la figura della cattiva impostale dall'ex sviluppatore di Edge che l'ha accusata di pratiche scorrette per avvantaggiare Chrome.

A dire la verità, l'uomo diceva di non essere del tutto convinto del fatto che Google stesse volontariamente mettendo in difficoltà il browser di Microsoft, anche se i suoi colleghi parevano non avere dubbi.

In ogni caso, l'accusa di sabotaggio non è piaciuta nei corridoi del quartier generale di Mountain View, e così Google ha deciso di negare recisamente le accuse, spiegando che la presenza del div vuoto che tanto imbarazzo ha creato a Chrome era dovuta soltanto a un bug.

«YouTube non aggiunge codice progettato per vanificare le ottimizzazioni degli altri browser» - si legge nella nota diramata dal gigante della ricerca - «e opera prontamente per risolvere i bug non appena questi vengono scoperti. Ci teniamo in contatto regolarmente con i produttori di altri browser attraverso mezzi standard, come il progetto Web Platform Test, il progetto open source Chromium e altro ancora al fine di aumentare l'interoperabilità tra i browser».

Prima della precisazione, la presenza del div maledetto era stata attribuita a funzionalità innocenti, come per esempio il tentativo di evitare i clic fraudolenti.

Sondaggio
Quale di queste tecnologie obsolete utilizzi di pi¨?
Autoradio con mangianastri
Carta carbone
Ciclostile
Fax
Floppy disk
Lavagna luminosa a lucidi
Lettore di compact disc
Macchina fotografica a pellicola
Macchina per scrivere
Proiettore di diapositive
Registratore a cassette
Segreteria telefonica a nastro
Stampante ad aghi
Telefono a rotella
Videoregistratore VHS
Videotel
Walkie talkie
Walkman

Mostra i risultati (3802 voti)
Leggi i commenti (22)

Ammettendo invece che s'è trattato di un bug, YouTube ha in pratica ammesso di non testare a fondo la compatibilità con i browser diversi da Chrome: altrimenti non avrebbe dato tanto peso alla differenza di prestazioni tra il proprio browser ed Edge, che proprio a quel bug era dovuta.

Se il dibattito intorno a questo argomento ancora non s'è scaldato - e con ogni probabilità non lo farà mai - è solo perché ormai tutti sanno che Edge come lo conosciamo presto cesserà di esistere, e baratterà il proprio cuore con quello di Chromium: ogni attrito passato tra Microsoft e Google vien quindi a essere irrilevante.

In ogni caso, Microsoft stessa ha pensato a gettare acqua sul fuoco commentando la vicenda con queste parole: «Google è sempre stato un partner collaborativo e attendiamo con impazienza l'inizio del nuovo viaggio che plasmerà il futuro di Microsoft Edge».

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Google ha sabotato YouTube per far fare brutta figura a Microsoft
Edge passa a Chromium: Google festeggia, Mozilla teme per la libertà del web

Commenti all'articolo (1)

Tarallucci e vino... In ogni caso poteva benissimo anche essere un bug ma non lo sapremo mai con certezza.
28-12-2018 14:09

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale di queste previsioni ritieni che diventerÓ realtÓ per prima?
Si potranno trapiantare organi di ricambio cresciuti in laboratorio.
I computer svilupperanno capacitÓ creative, riuscendo a creare vere opere d'arte senza intervento umano.
Il teletrasporto delle persone diventerÓ realtÓ.
Su Marte e sui pianeti abitabili si costruiranno colonie nelle quali si potrÓ vivere per lunghi periodi.
Riusciremo a controllare il tempo atmosferico, cancellando siccitÓ, inondazioni e catastrofi naturali.

Mostra i risultati (1951 voti)
Luglio 2019
L'iPhone di una bambina si surriscalda ed esplode
Galileo fuori uso da quattro giorni, forse è colpa di un guasto in Italia
Lo pneumatico senz'aria di Michelin e GM
Track This inganna gli algoritmi pubblicitari (aprendo 100 schede!)
L'app che spoglia nude le donne in pochi secondi
Giugno 2019
Quattordicenne crea malware che rende inutilizzabili i dispositivi IoT
Fusione TIM e Open Fiber, un'operazione senza alternative
Apple richiama i MacBook Pro: rischiano di prendere fuoco
Falla zero-day in Firefox, gli hacker la stanno già sfruttando
Libra, la criptovaluta di Facebook, ufficialmente al via con il wallet Calibra
Se anche Sky usa i sottotitoli pirata
Il CERN lascia Microsoft e passa all'open source
VLC, corrette 33 falle grazie alle ricompense UE
EmuParadise violato, rubati i dati di 1,1 milioni di utenti
Google cambia la ricerca: i siti non appariranno più di due volte
Tutti gli Arretrati


web metrics