Hacker contro Richard Stallman, la macchina del fango

Cassandra Crossing/ Dopo il rientro di RMS nella Free Software Foundation, la macchina del fango si è rimessa in moto.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 26-03-2021]

richard stallman

Il mondo riesce a stupire negativamente anche Cassandra, che pure con le sventure ha una certa confidenza. Lo aveva fatto il 16 settembre 2019, quando la macchina del fango montata dalla cancel culture contro Richard Stallman lo aveva costretto alle dimissioni dal board della Free Software Foundation, organizzazione che lui aveva creato e per cui ha lavorato indefessamente per un trentennio.

Cassandra si era già espressa sulla vicenda con un sintetico riassunto della triste e incredibile vicenda, fornendo anche la sua opinione sul perché la scena hacker italiana era rimasta muta in maniera assordante sul linciaggio morale subito da Stallman. Era rimasta muta per paura.

C'era stato poi il rinsavimento della Free Software Foundation, che aveva deciso per il rientro di Richard M. Stallman nel board.

Ma è proprio dal mondo del software libero, dove Stallman incredibilmente è inviso a molte persone (evidentemente incapaci di sentire il debito di riconoscenza a lui dovuto) che è stata lanciata un'iniziativa che ne chiede nuovamente l'allontanamento.

Espressa in formato "per programmatori", come progetto su Github, è una petizione la cui sola prima frase suscita un senso di ripulsa nella forma, ed è un esercizio di rara raffinatezza di disinformazione e negazionismo nella sostanza.

"Richard M. Stallman, frequently known as RMS, has been a dangerous force in the free software community for a long time. He has shown himself to be misogynist, ableist, and transphobic, among other serious accusations of impropriety. These sorts of beliefs have no place in the free software, digital rights, and tech communities."

"Richard M. Stallman, spesso noto come RMS, è stato a lungo una forza pericolosa nella comunità del software libero. Ha dimostrato di essere misogino, discriminatore dei disabili e transfobico, tra le altre serie accuse di scorrettezza. Queste convinzioni non hanno alcun posto nelle comunità del software libero, dei diritti digitali e delle tecnologie."

Sondaggio
Se ti fosse data l'occasione di andare a cena con uno di questi personaggi, chi sceglieresti?
Steve Jobs, fondatore di Apple
Bill Gates, fondatore di Microsoft
Richard Stallman, fondatore della Free Software Foundation e del movimento del software libero
Sergey Brin o Larry Page, fondatori di Google
Tim Berners Lee, ideatore del world wide web
Vorrei suggerire un altro nome (nei commenti qui sotto)

Mostra i risultati (3770 voti)
Leggi i commenti (30)

Di sicuro chi ha promosso e firmato la petizione non può parlare a nome delle comunità del software libero e sfiora il ridicolo parlando a nome dei sostenitori dei diritti digitali, visto che nega i diritti civili a una persona incolpevole a causa delle opinioni che fantasiosamente gli attribuisce. Sul fatto, un articolo equilibrato ed esaustivo (in lingua inglese) è consultabile qui.

Molti, anzi tantissimi soliti noti della scena hacker italiana non hanno preso posizione nemmeno su questa vicenda; alcuni l'hanno purtroppo sottoscritta.

Questo, di conseguenza, è un appello affinché coloro che hanno taciuto, pur disapprovando il precedente linciaggio di Stallman, non ripetano lo stesso errore oggi. Perché si scrollino di dosso la paura dell'impopolarità e prendano una posizione pubblica su questa dolorosa e divisiva vicenda.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
La scena hacker italiana e il caso Richard Stallman
Richard Stallman si dimette da presidente della Free Software Foundation
Richard Stallman tiene a Microsoft una conferenza sull'open source
Richard Stallman fa i complimenti a Microsoft
Stallman contro i Bitcoin: Non proteggono la privacy degli utenti
L'opensource compie 20 anni: breve storia dell'espressione che ha cambiato l'informatica
Microsoft rilascia SQL Server per Linux, Stallman la attacca
25 anni di Linux
Stallman: Ubuntu è spyware
Stallman ancora contro Steve Jobs
Richard Stallman: Felice che Jobs se ne sia andato
Stallman: Chrome OS è per gli stupidi
Ubuntu perde i pezzi
Stallman: "Il cloud computing è pericoloso"
Stallman bacchetta Negroponte per Windows XP su XO
Dieci anni di Open Source
Stallman e l'importanza di essere Libero
Quattro chiacchere con il partito dei pirati (parte seconda)
Hacker dei trenini sotto torchio
Joi Ito, eroe dai due volti
Richard Stallman scrive al Parlamento italiano
Superfighetto a chi?
Software libero per cambiare il mondo
I protagonisti della rivoluzione digitale
Bill Gates al Parlamento? Allora anche Stallman!

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 21)


{al}
e comunque a vedere le votazioni quelli a favore sono il doppio dei contrari
27-4-2021 19:46

{al}
è solo uno nerd senza capacità relazionali come noi veri programmatori. basta con questa discriminazioni contro la nostra categoria!
27-4-2021 19:42

PS: trovo inoltre rilevante (e condivido pienamente) che alla fine dell'articolo segnalato si faccia menzione al fatto che per prevenire guai simili a Linus Torvald gli si stia facendo un training apposito! Leggi tutto
7-4-2021 23:42

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Immaginiamo un mondo popolato dalle auto di Google: senza pilota, senza sterzo e senza pedali. Qual Ŕ il maggior svantaggio? (vedi anche i vantaggi)
L'auto di Google Ŕ veramente brutta! Pi¨ che un auto Ŕ un'ovovia.
Ci toglierÓ il piacere di guidare e la nostra vita sarÓ un po' pi¨ triste.
AvrÓ un costo non sostenibile per la maggior parte degli utenti.
Ci sarÓ maggior traffico: con un'auto senza pilota il trasporto privato verrebbe incentivato rispetto al trasporto pubblico.
Il Gps incorporato potrebbe non essere efficiente, costringendoci a fare percorsi pi¨ lunghi o pi¨ lenti o addirittura non portandoci mai a destinazione.
Ho timori soprattutto per la privacy: le auto di Google potranno collezionare dati su come mi sposto e quando.
In caso di incidente con nessuno al volante, non Ŕ chiaro di chi sarÓ la responsabilitÓ civile. E a chi tocca pagare l'assicurazione? All'utente o a Google? O allo Stato?
SarÓ esposta ad attacchi hacker o terroristici: di fatto avremo minore sicurezza sulle strade.
Se il sistema prevede un urto inevitabile, potrebbe trovarsi di fronte a scelte etiche insormontabili. Uccidere un anziano o un bambino? Due uomini o un bambino? Un uomo o una donna? Uscire di strada o urtare altri veicoli o pedoni? Andare addosso a un SUV o a un'utilitaria?
Rispetto alle auto tradizionali impiegheranno troppo tempo ad arrivare a destinazione, non potendo superare i limiti di velocitÓ o fare manovre azzardate.
I tassisti non esisteranno pi¨: giÓ immagino le loro legittime proteste.

Mostra i risultati (2019 voti)
Settembre 2021
Windows 10, l'update di settembre impedisce di stampare
Truffatori scavalcano le difese informatiche nella maniera più semplice
Apple svela gli iPhone “più Pro” di sempre
Ripristinare il vecchio menu Start in Windows 11
Uno spot mette Windows 11 KO
L'auto elettrica di Apple
Microsoft non bloccherà Windows 11 sui PC non supportati
Windows 11, svelata la data di lancio
Agosto 2021
La barra di Windows 11 è di proposito peggiore di quella di Windows 10
Violati i server TIM, password degli utenti a rischio
Windows 11, disponibile la prima ISO ufficiale
Microsoft: disabilitate il sistema di stampa di Windows (di nuovo)
Google taglia gli stipendi a chi sceglie il telelavoro
Gli iPhone scansioneranno tutte le foto alla ricerca di pedopornografia
Due parole sull’attacco informatico “terroristico” alla Regione Lazio
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 22 settembre


web metrics