** Intel torna sui suoi passi **
[ZEUS News - http://www.zeusnews.com - 11 febbraio 2000]

Dopo aver abbandonato forse prematuramente il Socket 7, Intel si e' pentita 
e ritornera' sui suoi passi, per sviluppare nuovamente processori con lo 
standard che era ormai utilizzato solamente piu' da AMD.

Il Socket 7 era lo standard per i vecchi processori della serie Pentium 
classica e mmx, abbandonato con l'introduzione dei Pentium II; AMD lo aveva 
ampliato introducendo il bus a 100 Mhz anche per questo tipo di tecnologia, 
chiamata poi Super Socket 7, e usandolo come piattaforma per i famosi K6-2 
e K6-III.

Intel ora, dopo aver sviluppato il Socket 370 per i Celeron e i Pentium 
III, sembra intenzionata a riprendere lo sviluppo di processori per il 
Super Socket 7 con una propria elaborazione, che consentirÓ l'utilizzo di 
tale Socket con versioni economiche dei P-III (tipo i Celeron),  destinate 
ad intaccare il successo di AMD nella fascia entrylevel.

Stefano Bussolino

-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-

** Yahoo!: l'e-mail non ce l'hai piu'! **
[ZEUS News - http://www.zeusnews.com - 11 febbraio 2000]

Il pericolo di perdere la propria corrispondenza elettronica sui server di 
Yahoo!, fino a ieri,  era dovuto solo ai pirati che avevano organizzato un 
attacco da alcuni siti Web, provocando un brutale errore di "denial of 
service", ottenuto inviando ai computer una serie ininterrotta di richieste 
fittizie, che hanno rallentato terribilmente il sistema fino, in alcuni 
casi, a bloccarlo totalmente.

Ma i tecnici stessi, per porre rimedio agli attacchi degli hackers, hanno 
commesso degli errori: le e-mail, infatti, hanno cominciato ad arrivare ai 
destinatari completamente sottosopra, senza le informazioni riguardanti le 
intestazioni, i mittenti, il soggetto ed alcune addirittura senza il testo 
del messaggio.

Le conseguenze dell'attacco delle scorse ore ancora si fanno sentire, ma i 
tecnici responsabili della riabilitazione dei server andati in crash ed i 
servizi di posta elettronica messi a soqquadro, garantiscono che tutte le 
informazioni che non sono arrivate con successo a destinazione non sono 
andate perse, ma saranno recuperate e rinviate ai legittimi destinatari.
In ogni caso non si sa ancora quando tutti gli errori verranno 
completamente corretti.

Denis Caffarel

-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-

** L'Unione Europea vuole tassare l'e-commerce **
[ZEUS News - http://www.zeusnews.com - 11 febbraio 2000]

I grossi vantaggi dell'aquistare un prodotto in rete non riguardano solo la 
comodita' del comprare standosene a casa o in ufficio, ma interessano anche 
il costo della merce che e' ridotto per via di minori spese di produzione, 
imballaggio (soprattutto per i software), trasporto, ecc., e anche perche' 
non si devono pagare ulteriori tasse.

Quasi a voler combattere lo sviluppo del commercio elettronico, l'Unione 
Europea sta studiando la possibilita' di applicare ai prodotti in vendita 
su internet una tassa apposita, che si puo' paragonare alla nostra IVA. 
Entro due mesi quindi qualsiasi cosa venga acquistata on-line in Europa, 
compresi software, video e immagini, potra' subire aumenti.

Sara' indubbiamente difficile, vista la struttura di internet, stabilire i 
criteri con cui un prodotto si puo' considerare acquistato in Europa o in 
un altro continente. Si dovranno forse considerare i luoghi di partenza 
delle spedizioni della merce, o i luoghi in cui si effettueranno le 
registrazione per quanto riguarda il caso dei software; pare piu' 
complicata l'ipotesi di considerare l'effetiva collocazione geografica di 
un sito web, perche' e' possibile registrare un dominio con 
l'identificativo di una nazione differente a quella in cui risiede 
effettivamente il server.

Non mancheranno sicuramente le polemiche contro questa manovra che frenera' 
questa soluzione commerciale sempre piu' in espansione.

Alessandro Sacco

-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-

** Tiscali: continua l'inarrestabile ascesa **
[ZEUS News - http://www.zeusnews.com - 11 febbraio 2000]

Dopo le notizie degli scorsi giorni, e dell'impennata avuta in borsa, 
Tiscali non sembra intenzionata a fermare la sua politica di acquisti: la 
societa' guidata da Soru e' approdata in Belgio per acquistare un nuovo 
fornitore di accesso a internet, Link Line, e ha inoltre concluso un 
contratto preliminare per l'acquisizione di un altro service provider in 
Germania. L'acquisto di Link Line e' costato alla societa' sarda ventidue 
milioni di euro (quarantatre miliardi), e sara' coperta dall'immissione sul 
mercato di nuove azioni Tiscali riservate agli azionisti di Link Line.

Link Line ha finora operato attraverso il marchio Freegates.be, offrendo a 
circa sessantamila abbonati numerosi servizi gratuiti, ed e' ora pronta a 
chiedere la licenza nazionale per la telefonia vocale, cercando cosi' di 
imitare il modello proposto da Tiscali.

Intanto in borsa le azioni di Tiscali, in ribasso durante la seduta, hanno 
registrato un balzo del 4,72% in chiusura.

Stefano Bussolino

-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-

** Omnitel lancia nuove tariffe e collegamento satellitare **
[ZEUS News - http://www.zeusnews.com - 11 febbraio 2000]

Periodo di novita' per le tariffe della telefonia mobile: Omnitel comunica 
le proprie  in vigore dal 14 febbraio, mentre si attendono quelle di Tim e 
Wind e l'arrivo di Blu.

L'opzione  "You & Me", che permette di chiamare a 95 lire al minuto un 
numero predefinito, prima era gratutita se effettuata all'attivazione della 
Sim, mentre d'ora in poi costera' sempre 10.000 lire, e sara' necessario 
acquistare una Carta Servizi. Ispirandosi alla precedente tariffa "Dippiu'" 
e all'opzione "Autoricarica" di TIM, Omnitel applichera' ai ricaricabili la 
tariffa "Omnitel Autoricaricabile" che costera' sempre 295 lire al minuto 
(+ scatto alla risposta + Iva); chi ricarichera' il credito entro un mese 
ricevera' 25.000 lire in omaggio per ogni 50.000 lire ricaricate. Per gli 
abbonamenti ci sara' "Dippiu' 50" a 295 lire al minuto (+ scatto alla 
risposta + Iva) per qualsiasi chiamata senza distinzione di fasce orarie o 
giorni. Oltre le 300.000 lire bimestrali, il prezzo delle chiamate subira' 
una riduzione del 50%, le chiamate internazionali costeranno 395 lire 
anziche' 595.

Omnitel fa un passo avanti anche per le applicazioni di trasmissione dati e 
Wap creando una nuova carta ricaricabile: si tratta di "Net 2000", costera' 
60.000 ed includera' 50.000 lire di credito. Le chiamate costeranno 195 
lire al minuto escluse quelle al numero 2800 che costeranno 95 lire. Sono 
previste inoltre altre tariffe speciali per le aziende con possibilita' di 
riduzione per le chiamate rivolte ai numeri della stessa ditta che hanno 
sottoscritto lo stesso abbonamento.

La nuova societa' di telecomunicazioni satellitari Globalstar, concorrente 
di quell'Iridium decisamente in crisi, permettera' agli utenti Omnitel di 
utilizzare dal 28 febbraio i propri 48 satelliti. Sara' necessario un 
telefonino apposito che con l'estensione dell'antenna passa da Gsm a 
satellitare, ad esempio l'Ericsson R920 o il Telit 550. Le tariffe saranno 
piu' convenienti di quelle proposte in precedenza dall'altra ditta, ma 
soprattutto la possibilita' di variare il tipo di rete con lo stesso 
apparecchio eliminera' alcuni disagi che hanno decretato il flop di Iridium.

Alessandro Sacco

-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-

** Futuro comune per Omnitel e Infostrada ? **
[ZEUS News - http://www.zeusnews.com - 11 febbraio 2000]

Quale sara' il futuro di Omnitel e di Infostrada? La fusione tra Vodafone e 
Mannesmann, azionista di maggioranza di entrambe, influenzera' 
probabilmente le attivita' dei due gestori italiani.

Le ipotesi possibili sono una fusione in un'unica realta' pur mantenendo i 
rispettivi marchi separati: evidenti potrebbero essere i vantaggi per gli 
utenti che in questo caso vedrebbero unificati un gestore di telefonia 
fissa ed uno di telefonia mobile.

Un'altra possibilita' invece e' la cessione di Infostrada che, nonostante 
ci siano state smentite, non interesserebbe particolarmente a Vodafone, 
specialista di comunicazioni mobili.

Alessandro Sacco

-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-

** L'authority analizza le tariffe Telecom **
[ZEUS News - http://www.zeusnews.com - 11 febbraio 2000]

Avevamo annunciato in diversi numeri precedenti che l'Autority per le 
telecomunicazioni avrebbe dovuto analizzare le tariffe proposte da Telecom 
per il Carrier Preselection e il Number Portability, serivizi che verranno 
attuati in seguito alla disposizione che permette il passaggio ad un altro 
gestore primario, a partire dal prossimo luglio.

La riunione c'e' stata, a Napoli, ma i lavori non sono ancora stati 
ultimati. A causa di numerosi impegni dell'Autority, non prima della fine 
di febbraio si conoscera' definitivamente l'esito della tanto attesa 
discussione.

Alessandro Sacco

-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-

** Sony rilascia nuove informazioni sulla PlayStation2 **
[ZEUS News - http://www.zeusnews.com - 11 febbraio 2000]

La Sony ha ammesso che la possibilita' della PlayStation2 di utilizzare i 
giochi della PlayStation1 non si estendera' a tutti i titoli disponibili 
per quest'ultima.

In ogni caso la Sony ha assicurato che il problema sara' limitato solo ai 
giochi piu' vecchi, oppure a quelli che non rispettano al 100% gli standard 
di programmazione stabiliti per la console.Teoricamente questa notizia non 
dovrebbe influire sulle previsioni di vendita della nuova console, pero' il 
fatto che la Sony non abbia stilato una lista completa di tutti i giochi 
incompatibili potrebbe fare si che molti possessori di PlayStation1 (che 
abbiano gia' parecchi titoli in "archivio") si trovino nella scomoda 
posizione di decire se passare o no alla PlayStation2.

Sono peraltro disponibili nuove informazioni sull'Hardware della PlayStation2 :
Cpu: 128bit RISC CPU core operating at 300mhz (0.18 micron,10.5 milioni di 
transitor)
Performance in floating point :  6.2GFLOPS (6.2 miliardi di operazioni in 
virgola mobile al secondo)
Grafica: processori grafici in parallelo a 150 Mhz (tecnologia 0.25 
micron,4Mbyte Dram), Texture a 32 bit, Zbuffer a 32bit
Performance grafiche: 1.2 Gigapixels/s (1.2 miliardi di pixel al secondo), 
25 Million Polygons/s  (25 milioni di poligoni al secondo)
Uscita video: NTSC/PAL/DTV/VESA @ 1280x1024 MAX

Andrea Raviola

-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-~-

** La posta sempre in tasca **
[ZEUS News - http://www.zeusnews.com - 11 febbraio 2000]

Ormai l'E-mail e' diventata importantissima nella vita di tutti noi, la sua 
immediatezza ci permette di risparmiare molto tempo con pochi clic del 
mouse, e ora l'esigenza di mandare posta elettronica in ogni momento si fa 
sempre piu' sentire. Il sogno di molti, cioe' di mandare e ricevere E-mail 
dovunque ci si trovi, sta per diventare realta', grazie alla diffusione di 
uno speciale cercapersone munito di tastiera e in grado di mandare messaggi 
a qualsiasi indirizzo.

Per ora e' disponibile solo in America, e viene commercializzato ad un 
prezzo piuttosto alto (360 dollari, pari a circa 700 mila lire). Elinkmail, 
questo il nome del nuovo accessorio, si tiene in contatto con un servizio 
gestito dalla societa' American Mobile, che garantisce la nuova funzione 
nei maggiori centri statunitensi; usando Elinkmail l'utente riceve sul suo 
display veri e propri messaggi di posta, ai quali puo' rispondere con 
comodita' grazie ad una tastiera miniaturizzata.

Stefano Bussolino
  
Italia HyperBanner Network