Zeus News è un notiziario dedicato a quanto avviene nel mondo di Internet, dell'informatica, delle nuove tecnologie e della telefonia fissa e mobile: non è un semplice amplificatore di comunicati stampa ma riserva ampio spazio ai commenti e alle riflessioni, proponendosi quale punto di osservazione libero e indipendente.

Sondaggio
Come vedi il futuro dell'umanità, in ambito scientifico?
Il futuro è nella condivisione delle conoscenze. L'arroganza delle multinazionali nei confronti della proprietà intellettuale è solo il canto del cigno: infatti grazie alle tecnologie il sapere non potrà più essere detenuto da pochi potenti.
Per tutelare ricerche che richiedono investimenti cospicui, la proprietà intellettuale è uno strumento equo e ragionevole. Lo strapotere attuale della grande industria va solo limitato nel tempo ed emendato dagli aspetti più truci.
Lo scenario più probabile è un doppio binario tra scienza proprietaria e open source. La prima coprirà i settori che richiedono investimenti a lungo termine, la seconda quelli in cui la cooperazione raggiunge i risultati migliori.
Il potere si concentra dove c'è il denaro. Volenti, o nolenti, i big dell'economia mondiale si accaparreranno tutte le fonti di conoscenza, e sapranno farle fruttare a dovere, per il bene dell'umanità.

Mostra i risultati (786 voti)
Settembre 2014
Le false antenne cellulari che intercettano chiamate e messaggi
Sfondare le reti Wi-Fi al primo tentativo
Come disinstallare definitivamente il software
Agosto 2014
Così si aggira la censura, anche da smartphone
Il divano che si trasforma in letto a castello
Come ti buco l'app di Gmail (e non solo)
Il video dell' ''alieno'' sulla Luna
Microsoft accelera e toglie i veli a Windows 9 a settembre
Curriculum vitae per aziende hi-tech
Google offre un milione a chi creerà un piccolo inverter
La batteria al grafene che ricarica l'auto in pochi minuti
Ripulire l'isola di plastica del Pacifico
Si fotografa nuda nel palazzo del governo
L'estensione per gli ebook di Amazon in versione pirata
Il robot-origami è il primo vero transformer
Tutti gli Arretrati

Proteste e disagi per il digitale terrestre in Piemonte

Dopo lo spegnimento di Rai Due e Rete4, molti utenti non riescono più a vederli. Altri già passati al digitale non vedono più nulla. E c'è chi minaccia di non pagare più il canone.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 21-05-2009]

Digitale terrestre Piemonte risintonizzare canali
Foto via Fotolia

Il Piemonte ha iniziato lo switch over al digitale terrestre: da mercoledì 20 maggio Rai Due e Rete4 non sono più visibili in analogico ma soltanto attraverso l'apposito decoder. Il problema è che, in qualche caso, sono spariti anche gli altri canali.

Ciò è successo perché la Rai, oltre a spegnere il segnale analogico di Rai Due, ha riorganizzato le frequenze utilizzando quelle precedentemente usate da Rai Due in analogico per Rai Uno e Rai Tre in digitale.

I decoder più "svegli" se ne sono accorti e hanno incassato il colpo senza battere ciglio, risintonizzando automaticamente i canali; i meno evoluti, invece, hanno semplicemente iniziato a non mostrare più nulla, nell'attesa che l'utente intervenisse manualmente.

Se gli utenti fossero stati avvisati tempestivamente e chiaramente del cambiamento, probabilmente nessuno avrebbe protestato; invece la mancanza di informazioni ha fatto sì che il numero del centralino messo a disposizione per chi incontrasse problemi durante il passaggio fosse preso d'assalto.

La Rai è corsa ai ripari informando i cittadini - tramite Rai Uno e Rai Tre trasmessi in analogico - che se non vedono più alcuni canali è perché è necessario eseguire la risintonizzazione.

Se però, dopo aver compiuto l'operazione, lo schermo si ostina a restare nero, l'unica soluzione è chiamare un antennista che verifichi l'impianto.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita.

Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.

Commenti all'articolo (ultimi 10 di 19)

{gianni}
forse si deve cambiare il televisore Leggi tutto
12-6-2009 13:54


ioSOLOio
Occhio che se ti sente Giacobbo, fa una altra puntata [ma soprattutto ventisette anteprime in cui annuncia il contenuto del servizio] sulla FINE... :mrgreen: Leggi tutto
24-5-2009 10:49


giorgio s
no io guardo annozero, report e i simpson Leggi tutto
22-5-2009 21:23


vincenzo2342
Wow wow, che canale è? Film in lingua originale... :shock: :D @zeross: sei fortissimo :D Leggi tutto
22-5-2009 21:18

{Paolo}
Ma se vi spengono Rai e Mediaset, ve ne accorgete davvero? Volete dire che voi vedete i loro canali? E che ci dovete vedere, il Grande Fratello? i Pacchi? i telegiornali fatti di veline? o i telefilm scrausi che gli Angela spacciano per informazione scientifica?
22-5-2009 18:44


merlin
Hai provato a risintonizzare il TV? Eventualmente fatti mostrare le frequenze RAI dai condomini che ricevono bene (cos' fate anche pace dopo l'ultima litigata in assemblea. :D ) Leggi tutto
22-5-2009 18:35


cisco
Come volevasi dimostrare... In Itaglia, qualsiasi cosa, anche se nata per essere positiva, si trasforma in cacca! :twisted: Sono qualunquista? No, realista.
22-5-2009 16:48

tnpo1976
digitale vs analogico Leggi tutto
22-5-2009 15:36


zeross
In realtà la tv digitale terrestre, definita con acronimo DVB-T, per differenziarla dalla satellitare DVB-S, da quella via cavo la DVB-C e da quella dei telefoni cellulari DVB-H, e la premessa indispensabile per effettuare le trasmissioni in alta definizione. Negli anni '80 e '90 si ci rese conto che la trasmissione del segnale... Leggi tutto
22-5-2009 13:51


bdoriano
[OT] Assolutamente nessuna fede calcistica... :) [/OT] Leggi tutto
22-5-2009 11:51

Leggi gli altri 9 commenti nel forum Scienze e nuove tecnologie
Inserisci un commento - anche se NON sei registrato

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics