Sondaggio
Sei favorevole a tassare l'uso del denaro contante per diffondere l'uso della moneta elettronica?
Totalmente favorevole.
Favorevole, ma timoroso della sicurezza delle transazioni.
Favorevole, ma bisogna tutelare chi non vuole o non sa usare la moneta elettronica.
Totalmente contrario.
Basterebbe abolire i costi bancari sulle transazioni elettroniche.

Mostra i risultati (4720 voti)
Settembre 2015
Il minireattore a fusione del MIT
Da LinkedIn 9 consigli per chi inizia un nuovo lavoro
Da oggi Chrome e Amazon bloccano Flash negli spot
La bici che ha mandato in crisi l'auto di Google
Agosto 2015
Windows 10 Mobile è troppo grasso
Samsung Galaxy Note 5, scoppia il ''Pengate''
Windows 10 bandito dai tracker BitTorrent
Apple, arriva l'iPad Pro
L'e-diesel senza gasolio di Audi, carburante ''pulito''
Tutti i grandi spioni di Facebook: come aggirarli
Apple chiude tutti i Macbook di 6 gradi
NASA: razzi senza carburante con motore a microonde
La lente bionica per correggere i difetti di vista meglio del laser
Kim Dotcom: State lontani da Mega
Google cambia nome: nasce Alphabet
Tutti gli Arretrati

Proteste e disagi per il digitale terrestre in Piemonte

Dopo lo spegnimento di Rai Due e Rete4, molti utenti non riescono più a vederli. Altri già passati al digitale non vedono più nulla. E c'è chi minaccia di non pagare più il canone.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 21-05-2009]

Digitale terrestre Piemonte risintonizzare canali
Foto via Fotolia

Il Piemonte ha iniziato lo switch over al digitale terrestre: da mercoledì 20 maggio Rai Due e Rete4 non sono più visibili in analogico ma soltanto attraverso l'apposito decoder. Il problema è che, in qualche caso, sono spariti anche gli altri canali.

Ciò è successo perché la Rai, oltre a spegnere il segnale analogico di Rai Due, ha riorganizzato le frequenze utilizzando quelle precedentemente usate da Rai Due in analogico per Rai Uno e Rai Tre in digitale.

I decoder più "svegli" se ne sono accorti e hanno incassato il colpo senza battere ciglio, risintonizzando automaticamente i canali; i meno evoluti, invece, hanno semplicemente iniziato a non mostrare più nulla, nell'attesa che l'utente intervenisse manualmente.

Se gli utenti fossero stati avvisati tempestivamente e chiaramente del cambiamento, probabilmente nessuno avrebbe protestato; invece la mancanza di informazioni ha fatto sì che il numero del centralino messo a disposizione per chi incontrasse problemi durante il passaggio fosse preso d'assalto.

La Rai è corsa ai ripari informando i cittadini - tramite Rai Uno e Rai Tre trasmessi in analogico - che se non vedono più alcuni canali è perché è necessario eseguire la risintonizzazione.

Se però, dopo aver compiuto l'operazione, lo schermo si ostina a restare nero, l'unica soluzione è chiamare un antennista che verifichi l'impianto.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 19)

{gianni}
forse si deve cambiare il televisore Leggi tutto
12-6-2009 13:54

Occhio che se ti sente Giacobbo, fa una altra puntata [ma soprattutto ventisette anteprime in cui annuncia il contenuto del servizio] sulla FINE... :mrgreen: Leggi tutto
24-5-2009 10:49

no io guardo annozero, report e i simpson Leggi tutto
22-5-2009 21:23

Wow wow, che canale Ť? Film in lingua originale... :shock: :D @zeross: sei fortissimo :D Leggi tutto
22-5-2009 21:18

{Paolo}
Ma se vi spengono Rai e Mediaset, ve ne accorgete davvero? Volete dire che voi vedete i loro canali? E che ci dovete vedere, il Grande Fratello? i Pacchi? i telegiornali fatti di veline? o i telefilm scrausi che gli Angela spacciano per informazione scientifica?
22-5-2009 18:44

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics