Zeus News è un notiziario dedicato a quanto avviene nel mondo di Internet, dell'informatica, delle nuove tecnologie e della telefonia fissa e mobile: non è un semplice amplificatore di comunicati stampa ma riserva ampio spazio ai commenti e alle riflessioni, proponendosi quale punto di osservazione libero e indipendente.

Sondaggio
Sei favorevole all'utilizzo dei tablet al posto dei libri di scuola?
Sì. L'iPad con i libri multimediali è una figata.
No. È una spesa in più a carico delle famiglie.
Sì. Salviamo gli alberi e inquiniamo con l'e-garbage.
No. I tablet hanno un'obsolescenza tecnologica che galoppa: dopo cinque anni, usati tutti i giorni, sarebbero completamente da buttare.
Sì. Cambia la forma ma non la sostanza e la qualità dell'insegnamento.
No. Gli studenti non imparerebbero più a prendere appunti su carta, a scrivere e a fare i conti a mente.
Sì, ma dalle scuole medie in avanti: alle elementari un bambino dovrebbe imparare a leggere su libri veri. Dovrebbe imparare a consultare l'indice in fondo al libro e a cercare dei documenti in una biblioteca vera e organizzarli, non a fare copia e incolla da internet.
No. Gli stessi docenti, in molti casi, non avrebbero la più pallida idea di come utilizzarli. Per non parlare del Ministero che dovrebbe decidere quali programmi si devono o non si devono usare.

Mostra i risultati (661 voti)
Settembre 2014
Chiude Italia.it, costato 60 milioni di euro
Il software-spia usato dai governi contro dissidenti e giornalisti
Velocizzare le ricerche dei file
Windows 9, le prime immagini e un video
Telecom Italia aumenta il canone e raddoppia le tariffe
Gmail, pubblicate le password di 5 milioni di account
10 segnali negativi in un colloquio di lavoro
Guarda Facebook guidando e causa la morte di una donna
Chiavi stampate 3D, un business per i topi d'appartamento
Eee PC, Asus ci riprova
Le false antenne cellulari che intercettano chiamate e messaggi
Sfondare le reti Wi-Fi al primo tentativo
Come disinstallare definitivamente il software
Agosto 2014
Così si aggira la censura, anche da smartphone
Il divano che si trasforma in letto a castello
Tutti gli Arretrati

Servizio Antibufala: Il 'virus' rand di Word

Alcuni lettori mi hanno chiesto di verificare una segnalazione che circola in Rete, secondo la quale immettendo in Word 97 e Word 2000 una determinata parola ('rand' seguita da numeri tra parentesi) il programma prende vita e digita spontaneamente una frase ripetuta, sulla falsariga inquietante del celebre 'Il mattino ha l'oro in bocca. Il mattino ha l'oro in bocca. Il mattino ha l'oro in bocca...' del film Shining. E' un virus?



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 28-02-2002]

La segnalazione è autentica e valida: queste due versioni di Word si comportano effettivamente come descritto, ma non si tratta di possessioni demoniache o di virus: è un easter egg (letteralmente "uovo di Pasqua"), ossia una di quelle sorpresine che i programmatori nascondono spesso nelle proprie opere. In questo caso specifico, la sorpresina è probabilmente nata per generare automaticamente del testo durante il collaudo del programma ed è rimasta perché in effetti è utile per evitare di digitare testo di prova quando, come capita spesso, si vuole vedere che aspetto ha un'impaginazione prima che il testo definitivo sia disponibile.

In quanto tale, l'easter egg è assolutamente innocuo e non è assolutamente sintomo di infezione da virus informatici. Se volete saperne di più, ci sono interi siti dedicati all'argomento, come Eeggs e Eggcentral.

La procedura esatta è questa:

-- in un documento di Word 97 o 2000, digitate

=rand()

e premete Invio. Otterrete una frase ripetuta (in Word 2000 inglese è "The quick brown fox jumps over the lazy dog."). Il numero di ripetizioni è regolabile immettendo coppie di numeri fra le parentesi: il primo specifica il numero di paragrafi, il secondo specifica il numero di frasi per paragrafo. Ad esempio,

=rand(10,1)

genera dieci paragrafi contenenti una singola ripetizione della frase.

Secondo le segnalazioni dei lettori, la frase esatta in Word italiano è "Cantami, o diva, del Pelide Achille l'ira funesta" (l'inizio dell'Iliade nella traduzione del Monti). In spagnolo, stando a quello che ho trovato in Rete, è "El veloz murciélago hindú comía feliz cardillo y kiwi". Le frasi hanno in genere un significato abbastanza stravagante, ma c'è un motivo: sono vecchi espedienti dei tipografi, concepiti per contenere tutte le lettere dell'alfabeto (anche se quella italiana non sembra aderire a questa regola) e generare testo di prova dall'aspetto realistico (migliore del banale "asdfjk asdfkg dfdasfasds" che si genera di solito a mano).

Fine dell'indagine antibufala di oggi!

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita.

Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.

Paolo Attivissimo

(C) by Paolo Attivissimo - www.attivissimo.net.
Distribuzione libera, purché sia inclusa la presente dicitura.

Commenti all'articolo (0)

Inserisci un commento - anche se NON sei registrato

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics