Zeus News è un notiziario dedicato a quanto avviene nel mondo di Internet, dell'informatica, delle nuove tecnologie e della telefonia fissa e mobile: non è un semplice amplificatore di comunicati stampa ma riserva ampio spazio ai commenti e alle riflessioni, proponendosi quale punto di osservazione libero e indipendente.

Sondaggio
Numerosi utenti lamentano disservizi con i coupon-sconto. Quale di questi inconvenienti giudichi più grave?
La difficoltà nell'ottenere i rimborsi (o l'avere come rimborso un altro coupon anziché i soldi).
Non avere un livello adeguato di assistenza al cliente.
L'impossibilità di prenotare un servizio nonostante si sia acquistato il voucher (a causa di scarsa disponibilità da parte di chi eroga quel servizio).
Il trattamento diverso, da parte di chi eroga il servizio, nei confronti di chi paga con un coupon rispetto agli altri clienti.
Il ritardo nella consegna dei prodotti.
La non corrispondenza dell’acquisto effettivo con l’offerta iniziale.
La mancanza di modalità specifiche per i reclami.
Il fatto che l'esercizio per il quale si è acquistato il voucher ha chiuso o il servizio non è più attivo.
La mancata emissione della ricevuta fiscale da parte dei portali.
Non ho mai riscontrato alcuno di questi inconvenienti.

Mostra i risultati (688 voti)
Dicembre 2014
La chiavetta USB che ti hackera il PC in meno di un minuto
Chiude la CEC-PAC, un fallimento da 19 milioni di euro
Telefonini e promozioni natalizie: quale operatore offre di più
Da BMW l'auto che si cerca il parcheggio da sola
Honor T1, il tablet economico di Huawei
Windows 10 integra Cortana e l'app per la Xbox
Treviso, ragazzini condividono filmato hard con Whatsapp
Il reggiseno bionico che solleva e sistema il seno alla perfezione
Il macchinario che trasforma l'acqua in petrolio
Serve davvero proteggere smartphone e tablet Android con un antivirus?
Sony, migliaia di password in una cartella chiamata ''Password''
Mandare in crash WhatsApp con un singolo messaggio di testo
Lo shopping online? Adesso si fa col Bancomat
Novembre 2014
TIM e Vodafone, LTE fino a 225 Mbit/s
Google rende più semplice vedere tutti i dispositivi connessi al proprio account
Tutti gli Arretrati

Servizio Antibufala: Il 'virus' rand di Word

Alcuni lettori mi hanno chiesto di verificare una segnalazione che circola in Rete, secondo la quale immettendo in Word 97 e Word 2000 una determinata parola ('rand' seguita da numeri tra parentesi) il programma prende vita e digita spontaneamente una frase ripetuta, sulla falsariga inquietante del celebre 'Il mattino ha l'oro in bocca. Il mattino ha l'oro in bocca. Il mattino ha l'oro in bocca...' del film Shining. E' un virus?



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 28-02-2002]

La segnalazione è autentica e valida: queste due versioni di Word si comportano effettivamente come descritto, ma non si tratta di possessioni demoniache o di virus: è un easter egg (letteralmente "uovo di Pasqua"), ossia una di quelle sorpresine che i programmatori nascondono spesso nelle proprie opere. In questo caso specifico, la sorpresina è probabilmente nata per generare automaticamente del testo durante il collaudo del programma ed è rimasta perché in effetti è utile per evitare di digitare testo di prova quando, come capita spesso, si vuole vedere che aspetto ha un'impaginazione prima che il testo definitivo sia disponibile.

In quanto tale, l'easter egg è assolutamente innocuo e non è assolutamente sintomo di infezione da virus informatici. Se volete saperne di più, ci sono interi siti dedicati all'argomento, come Eeggs e Eggcentral.

La procedura esatta è questa:

-- in un documento di Word 97 o 2000, digitate

=rand()

e premete Invio. Otterrete una frase ripetuta (in Word 2000 inglese è "The quick brown fox jumps over the lazy dog."). Il numero di ripetizioni è regolabile immettendo coppie di numeri fra le parentesi: il primo specifica il numero di paragrafi, il secondo specifica il numero di frasi per paragrafo. Ad esempio,

=rand(10,1)

genera dieci paragrafi contenenti una singola ripetizione della frase.

Secondo le segnalazioni dei lettori, la frase esatta in Word italiano è "Cantami, o diva, del Pelide Achille l'ira funesta" (l'inizio dell'Iliade nella traduzione del Monti). In spagnolo, stando a quello che ho trovato in Rete, è "El veloz murciélago hindú comía feliz cardillo y kiwi". Le frasi hanno in genere un significato abbastanza stravagante, ma c'è un motivo: sono vecchi espedienti dei tipografi, concepiti per contenere tutte le lettere dell'alfabeto (anche se quella italiana non sembra aderire a questa regola) e generare testo di prova dall'aspetto realistico (migliore del banale "asdfjk asdfkg dfdasfasds" che si genera di solito a mano).

Fine dell'indagine antibufala di oggi!

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita.

Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.

Paolo Attivissimo

(C) by Paolo Attivissimo - www.attivissimo.net.
Distribuzione libera, purché sia inclusa la presente dicitura.

Commenti all'articolo (0)

Inserisci un commento - anche se NON sei registrato

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics