Correzioni a proposito dell'analisi del messaggio BR

Il 30 marzo abbiamo pubblicato un articolo intitolato "Una curiosa analisi del messaggio delle Brigate Rosse". Ecco alcune precisazioni.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 24-04-2002]

L'articolo contiene alcuni errori causati dalla mia disattenzione, che non ne invalidano il senso fondamentale ma mi fanno fare la figura del cioccolataio.

In particolare, ho scritto che il messaggio delle BR analizzato si riferisce al delitto Biagi, ma in realtà si riferisce a un altro assassinio rivendicato dalle Brigate Rosse, quello di Massimo D'Antona, di circa tre anni prima.

Inoltre la fonte originale dell'analisi che ho tanto bastonato è presso il sito di Oikos; Indymedia si è semplicemente limitato a riportarla.

Se posso invocare un'attenuante per il mio errore, dico solo che l'analisi ha preso a circolare in Rete subito dopo il delitto Biagi e quindi sembrava riferirsi a quest'ultimo. E' triste constatare che i delitti politici, in Italia, sono talmente tanti che è facile confondere l'uno con l'altro.

Ringrazio Giatru, il lettore che mi ha avvisato dei miei sbagli, e chiedo scusa per il pasticcio.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
.

Paolo Attivissimo

(C) by Paolo Attivissimo - www.attivissimo.net.
Distribuzione libera, purché sia inclusa la presente dicitura.

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News (P.Iva 06584100967). Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
A quali condizioni lavoreresti da casa anziché in ufficio?
Accetterei uno stipendio inferiore perché risparmierei sui trasporti e in tempo.
Vorrei uno stipendio maggiore perché l'azienda risparmierebbe su locali, strumenti, sicurezza.
Allo stesso stipendio.
Non rinuncerei al lavoro in ufficio per nulla al mondo.

Mostra i risultati (1871 voti)
Gennaio 2017
La backdoor in WhatsApp che permette di intercettare i messaggi
Quei titoloni su Draghi, Renzi e Monti ''hackerati'' sono una bufala
Galaxy S8, lo smartphone che è anche un PC
Sì, le smart TV sono infettabili
Dicembre 2016
Quanto guadagna una celebrità da una foto su Instagram o Twitter? Tanto
Il governo si prepara a entrare in Telecom Italia
Arrestato per aver venduto set-top box con Kodi
iPhone 8, lo schermo sarà curvo e di plastica
KickassTorrents è tornato, e stavolta è quello vero
L'aggiornamento di Windows 10 che blocca Internet
Nokia ritorna con due cellulari a basso costo
UE: i set-top box con Kodi sono illegali
Aiuto, il mio Android è in bianco e nero!
Aggiornate Firefox e Tor
Netflix, film e serie TV sono anche offline
Tutti gli Arretrati


web metrics