Zeus News è un notiziario dedicato a quanto avviene nel mondo di Internet, dell'informatica, delle nuove tecnologie e della telefonia fissa e mobile: non è un semplice amplificatore di comunicati stampa ma riserva ampio spazio ai commenti e alle riflessioni, proponendosi quale punto di osservazione libero e indipendente.

Sondaggio
Dal 2013 è obbligatoria l'iscrizione online per le prime classi di tutte le scuole. Secondo te...
E' giusto e da Paese civile.
Molte famiglie saranno in difficoltà perché non hanno la connessione o non navigano in Internet.
Va bene ma ci vuole un supporto per le famiglie che ancora non navigano in Rete.

Mostra i risultati (748 voti)
Settembre 2014
Velocizzare le ricerche dei file
Windows 9, le prime immagini e un video
Telecom Italia aumenta il canone e raddoppia le tariffe
Gmail, pubblicate le password di 5 milioni di account
10 segnali negativi in un colloquio di lavoro
Guarda Facebook guidando e causa la morte di una donna
Chiavi stampate 3D, un business per i topi d'appartamento
Eee PC, Asus ci riprova
Le false antenne cellulari che intercettano chiamate e messaggi
Sfondare le reti Wi-Fi al primo tentativo
Come disinstallare definitivamente il software
Agosto 2014
Così si aggira la censura, anche da smartphone
Il divano che si trasforma in letto a castello
Come ti buco l'app di Gmail (e non solo)
Il video dell' ''alieno'' sulla Luna
Tutti gli Arretrati

La responsabilità dei gestori sui numeri 899

Continuano le campagne di spamming massiccio sui telefonini: con le tutte le scuse possibili si chiede di chiamare numeri con prefisso 899, spesso tacendo la tariffa, quasi sempre senza dichiarare la natura del servizio offerto e chi sia a offrirlo. I gestori di telefonia mobile non possono rimanere indifferenti.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 25-06-2002]

Chi non ha ultimamente ricevuto un Sms che chiede di chiamare urgentemente un numero con prefisso 899 con le scuse più imbrobabili? "Qualcuno ti ama in segreto", "Qualcuno ti deve dare una comunicazione urgente", e via dicendo.

Qualche volta viene precisato che il numero 899 può essere chiamato solo da rete fissa, qualche volta viene precisato il costo esoso del servizio (fino a 5 Euro al minuto), mai viene precisato chi gestisce il servizio e di cosa si tratta.

Per i numeri Audiotel 166 o 144, una rigida regolamentazione specifica la durata massima e soprattutto stabilisce che il servizio deve essere introdotto da un breve messaggio gratuito, con costo, natura e fornitore del servizio. Per l'899 esiste solo la possibilità, ancora poco conosciuta, di chiedere la disabilitazione del telefono fisso verso questi numeri. Non esiste dunque il messaggio introduttivo gratuito, non esiste un elenco pubblico di questi numeri 899 e di chi li gestisce; ma uno spamming di queste proporzioni (milioni e milioni di Sms) è tollerabile?

Cosa dicono i gestori Tim, Wind, Vodafone Omnitel, i cui clienti vengono più volte "colpiti" quotidianamente dagli Sms che reclamizzano gli 899? I gestori certamente percepiscono un utile dall'invio degli Sms; viene da chiedersi se siano stati loro a vendere agli spammer i numeri dei telefonini, senza preoccuparsi minimamente del tipo di Sms pubblicitario inviato.

Su un caso del genere potrebbero utilmente indagare Polizia Postale e Guardia di Finanza, ma anche l'Autority per le Comunicazioni e l'Antitrust, che è competente in materia di pubblicità ingannevole. Nel frattempo sarebbe utile che i gestori mettessero fine al bombardamento degli Sms come fatto di trasparenza e di rispetto verso i clienti.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita.

Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.

Pier Luigi Tolardo

Commenti all'articolo (1)

Giampaolo Capurro
Penso che senz'altro i gestori abbiano le loro responsabilità, ma non mi sembra giustificata la carenza di norme per i numeri 899. Se il costo di queste telefonate è fortemente maggiore rispetto alle normali tariffe applicate dal proprio gestore è giusto che vi sia un messaggio iniziale che informi gli utenti proprio... Leggi tutto
22-9-2005 20:32

Inserisci un commento - anche se NON sei registrato

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics