Sondaggio
L'Italia e gli italiani sono pronti per il (video)gioco online?
I giocatori sarebbero anche pronti, ma il problema è il digital divide. Senza una connessione broadband il gioco online è una chimera.
In Italia più che in altri paesi ha ampia diffusione la pirateria. Il fatto che buona parte dei giocatori utilizzi prodotti contraffatti limiterà la crescita dell'online gaming.
Barriere linguistiche e ritardi nella diffusione di giochi e tecnologie online ci hanno penalizzato nel passato, ma oggi le possibilità di sviluppo sono rosee.
Non ci sono barriere tecniche, ma solo culturali. Il videogioco è tradizionalmente visto come un prodotto da fruire individualmente o in compagnia di amici.
La comunità di giocatori online italiana non ha nulla da invidiare per qualità e quantità a quelle degli altri paesi.

Mostra i risultati (300 voti)
Maggio 2015
Navigazione più privata e sicura con Freedome
Paypal, multa di 25 milioni per il credito ''revolving''
Google manda le multe ai pirati
Halfbike, bicicletta a metà
I server virtuali hanno un bug peggiore di Heartbleed
Le 7 versioni di Windows 10
Wind e 3 Italia, fusione in vista
8 errori da evitare per non essere hackerati
Da Tesla il Powerwall per risparmiare elettricità in casa
Falla in Wordpress, milioni di siti vulnerabili
Microsoft logga gli IP dei pirati di Windows 7
Se la stazione rivela la password in diretta TV
Fastweb e Telecom Italia si alleano per la banda larga
La batteria all'alluminio che ricarica lo smartphone in 1 minuto
Aprile 2015
Copyright sui trattori, i contadini non possono ripararli
Tutti gli Arretrati

La Pec gratuita di Aruba

Un anno di posta elettronica certificata per le aziende, a costo zero. Per ottemperare agli obblighi di legge.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 23-07-2011]

aruba pec

Aruba, gestore PEC certificato accreditato presso DigitPA, ha comunicato una nuova iniziativa dedicata alle aziende. Da oggi infatti è possibile richiedere una casella PEC gratuita per 12 mesi, attraverso il sito Pec gratuita.

In questo modo le aziende potranno dotarsi gratuitamente di una casella PEC entro il 29/11/2011, come richiesto dalla normativa.

In particolare, l'offerta valida fino al 29/11/2011 - prevede l'attivazione di una casella PRO+SMS con le seguenti caratteristiche:

• Casella PEC da 5 GB con traffico illimitato (2 GB Caselle + 3 GB Archivio)
• Report SMS
• Archivio di sicurezza
• Accesso dai più comuni client di posta (Outlook, Outlook Express, Thunderbird, Eudora)
• Accesso via web, attraverso canale sicuro https
• Dimensione max messaggio (compresi allegati) 50 MB
• Ricezione e-mail non certificate (opzione configurabile)
• Assistenza telefonica e tramite ticket
• Filtri e regole per messaggi in arrivo
• Invio contestuale del messaggio fino a 500 destinatari
• Dichiarazione certificazione casella
• Conformità alla normativa vigente (DPR 11 febbraio 2005 n.68, DM 2 novembre 2005)
• Validità legale dei messaggi inviati/ricevuti
• Ricevuta di avvenuta e mancata consegna
• Non ripudiabilità del messaggio inviato/ricevuto
• Garanzia dell'identità del mittente
• Antivirus & Antispam

Alla scadenza la casella potrà essere rinnovata scegliendo una delle tipologie disponibili (Standard, PRO o PRO+SMS), con prezzi a partire da 5 euro (più Iva) all'anno.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Chiude la CEC-PAC, un fallimento da 19 milioni di euro
PEC, è l'ora delle imprese individuali

Commenti all'articolo (5)


merlin
Eh, con la bella riuscita che nel tempo ha fatto la So.Ge.I.... :twisted: :twisted: :twisted: anche l'esecutivo non è che passeggi al sole! Leggi tutto
29-7-2011 09:32

{Oreen}
@merlinHo fondato una società nel 2010,all'atto della registrazione sono stato obbligato a possedere un indirizzo PEC.Allora non esisteva nessuna offerta gratuita.Se non dovesse bastare è stato deciso anche che tutte le aziende che hanno a che fare con il pagamento di accise dirette dovessero fornirsi di un software... Leggi tutto
27-7-2011 21:08


merlin
Veramente la csella PEC gratuita è a disposizione di tutti gli obbligati ad averla, previa autenticazione al sito del ministero. E almeno in ricezione per l'obbligato funziona benissimo, anche perché serve per fargli ne notifiche di legge senza che possa essere ammessa la prova contraria della ricezione. E' vero per altro che l'inverso... Leggi tutto
27-7-2011 18:28

{Oreen}
Come al solito quelli che si adeguano velocemente alle imposizioni di legge sono i polli che pagano.Qualcuno mi dovrebbe spiegare poi perchè lo stato debba obbligare le aziende a dare dei soldi ad un altra azienda privata dato che in questo campo, (la PEC) al momento in cui mi sono dovuto adeguare io, Aruba era l'unico gestore... Leggi tutto
27-7-2011 14:16

{giviam73}
Nel momento in cui l'AGCOM mette in atto quanto ordinatogli dal Governo, si potrebbe adire l'A.G. e in quella sede sollevare questione di illegittimità costituzionale ? Magari con conseguente richiesta di risarcimento danni ?
27-7-2011 13:43


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics