Sondaggio
Dove guardi le tue serie Tv preferite?
Alla TV
Sul PC
Sul tablet
Sullo smartphone

Mostra i risultati (1571 voti)
Maggio 2015
Occhio alla pornotruffa che blocca il computer
La Tv da attaccare come un magnete al frigo
Navigazione più privata e sicura con Freedome
Paypal, multa di 25 milioni per il credito ''revolving''
Google manda le multe ai pirati
Halfbike, bicicletta a metà
I server virtuali hanno un bug peggiore di Heartbleed
Le 7 versioni di Windows 10
Wind e 3 Italia, fusione in vista
8 errori da evitare per non essere hackerati
Da Tesla il Powerwall per risparmiare elettricità in casa
Falla in Wordpress, milioni di siti vulnerabili
Microsoft logga gli IP dei pirati di Windows 7
Se la stazione rivela la password in diretta TV
Fastweb e Telecom Italia si alleano per la banda larga
Tutti gli Arretrati

PayPal arriva nei negozi offline, al posto della carta di credito

Il sistema di pagamento online parte alla conquista dei negozi del mondo "reale".



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 03-08-2011]

PayPal negozi reali pagamento carta credito
John Donahoe, CEO di eBay

PayPal sta per sbarcare nel mondo reale.

Certo, con un incasso superiore al miliardo di dollari nell'ultimo trimestre e oltre 100 milioni di utenti attivi, PayPal ha già certamente molti agganci al di fuori del mondo virtuale, ma presto sarà ancora più presente.

Con la fine dell'anno eBay darà il via alla sperimentazione dell'uso di PayPal come sistema di pagamento in una non meglio specificata «importante catena di negozi americana».

Oltre ai contati, al bancomat e alla carte di credito sarà dunque possibile fare acquisti attingendo per i pagamenti ai fondi del conto online.

Nel 2012, le catene che aderiranno alla campagna di test diventeranno 20; poi, se tutto andrà bene, il sistema sarà gradualmente esteso anche al di fuori degli Stati Uniti.

John Donahoe, CEO di eBay, ha spiegato che sono stati proprio i negozianti offline a chiedere di poter utilizzare PayPal anziché i sistemi tradizionali basati su carta di credito o bancomat.

Donahoe prevede che il successo di questo sistema andrà di pari passo con la sempre maggiore diffusione degli smartphone, che diventeranno una sorta di "portafogli elettronio" (come d'altra parte vuole fare anche Google) proprio grazie a PayPal e a soluzioni come la tecnologia NFC (Near Field Communications).

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Amazon Payments lancia la sfida a PayPal

Commenti all'articolo (3)

Credo magari implementeranno un pagamento tramite cellulare con un app dedicata per non far perdere troppo tempo alle casse ma potrei sbagliarmi (e non sarebbe cmq una cosa nuova da anni si parla si sistemi di questo tipo in alcuni paesi funzionano già) Leggi tutto
6-8-2011 13:41

ahimè non è proprio agganciata a paypal. l'unica cosa che favorisce sono i prelievi e da e per il conto paypal, per il resto è una comune carta sponsorizzata, tanto che non viene gestita dal pannello paypal ma da quello del emittente della carta, ovvero cartalis. tornando OT, direi che la cosa un po' mi pone delle domande, tipo in che... Leggi tutto
6-8-2011 10:06

eiste già da tempo una carta ricaricabile agganciata a paypal... questo dovrebbe essere un passo ulteriore anche se occorrerà vedere come..
4-8-2011 14:30

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics