Zeus News è un notiziario dedicato a quanto avviene nel mondo di Internet, dell'informatica, delle nuove tecnologie e della telefonia fissa e mobile: non è un semplice amplificatore di comunicati stampa ma riserva ampio spazio ai commenti e alle riflessioni, proponendosi quale punto di osservazione libero e indipendente.

Sondaggio
Science ha pubblicato una classifica di 10 grandi scoperte avvenute nel 2011. Quale ritieni che sia la più significativa?
Nuovi metodi per la lotta all'AIDS. I trattamenti somministrati alle persone infette da HIV riducono il tasso di trasmissione: si potranno elaborare nuove strategie.
L'origine delle meteoriti. La missione giapponese Hayabusa ha scoperto che le meteoriti che più comunemente cadono sulla Terra provengono da un unico gruppo di asteroidi.
Luce sull'origine dell'uomo. Molte persone hanno ancora tracce di DNA arcaico, frutto di incroci avvenuti nella preistoria.
I meccanismi della fotosintesi. Scienziati giapponesi hanno scoperto la proteina usata dalle piante per separare acqua e ossigeno. Potrebbe aprire la strada per produrre energia pulita.
Gas primordiale. Sono state scoperte delle nubi di gas primordiale, rimaste nelle condizioni in cui si trovavano poco dopo il Big Bang.
Microbioma. I microbi che abitano nel nostro corpo non sono casuali ma appartengono a tre enterotipi, uno dei quali dominante. Conoscerli può aiutare a elaborare strategie personalizzate contro le malattie.
Vaccino contro la malaria. La sperimentazione ha fornito i primi risultati promettenti dopo anni infruttuosi.
Esopianeti. Le scoperte di Kepler hanno scovato dei "fratelli" della Terra che li costringeranno a rivedere le teorie sulla formazione dei pianeti.
Zeoliti sempre più efficienti ed economiche. Le zeoliti sintetiche sono minerali usati come "setacci molecolari" per ottenere la benzina dal petrolio, per purificare l'acqua o l'aria.
Prevenire l'invecchiamento. Eliminare le celle più vecchie, non più in grado di dividersi, si è rivelato un buon metodo per mantenerci sani più a lungo.

Mostra i risultati (4440 voti)
Luglio 2014
Mega oscurato in Italia, ecco come accedere
La super fibra ottica è disordinata e made in Italy
Attacchi DDoS in aumento, cosa fare per difendersi
Sat-Fi trasforma lo smartphone in satellitare
Ma chi sono i terroristi?
Il ginecologo che fotografava le donne nude
L'uomo-wiki
BeppeGrillo.it e i macachi di Modena
Gli italiani telefonano di meno, è proprio crisi
Android L aumenta drasticamente la vita della batteria
Tim e Vodafone, gli avvisi diventano a pagamento
La tassa sull'equo compenso e il governo Renzi
Gmail, eliminare la posta già spedita
La Guardia di Finanza oscura DDLStorage
Mondiali di calcio in streaming su Internet
Tutti gli Arretrati

L'e-paper flessibile a energia solare

Si arrotola come un foglio di carta e si alimenta tramite un pannello fotovoltaico pieghevole integrato.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 31-10-2011]

e-paper flessibile au optronics

La taiwanese AU Optronics ha realizzato un prototipo funzionante di e-paper flessibile.

È composto da TFT organici, offre una risoluzione SVGA (800x600 pixel) ed è alimentato da un pannello fotovoltaico al silicio amorfo, che converte la luce del sole o quella artificiale in energia elettrica.

Lo schermo risultante offre una diagonale di 6 pollici e potrebbe rappresentare l'evoluzione definitiva dei tablet o degli e-book reader, trasformati in dispositivi che si possono davvero portare in tasca senza difficoltà o che permettono di leggere un giornale elettronico come si fa con quello cartaceo. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Considerando costi, tempi di realizzazione e possibili conseguenze, su quale fonte di energia alternativa ai combustibili fossili bisognerebbe maggiormente puntare?
Solare
Eolica
Geotermica
Biomasse
Idrogeno
Nucleare
Idroelettrica

Mostra i risultati (5716 voti)
Leggi i commenti (29)
AU Optronics ha battezzato il dispositivo Unplugged Flexible E-Paper Display; il peso del pannello è di 10 grammi mentre lo spessore è di 0,127 millimetri.

L'efficienza di conversione della luce solare è di circa il 3,6%; se esposto alla luce diretta del sole, il dispositivo di AU Optronics non necessita di una batteria ricaricabile, ma la luce artificiale degli ambienti interni non è sufficiente a fornire le diverse centinaia di milliwatt necessarie ad aggiornare lo schermo.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita.

Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.

Approfondimenti
Samsung annuncia il cellulare col display curvo
LG, il display flessibile è realtà

Commenti all'articolo (3)


Gladiator
Questa potrebbe essere veramente la soluzione che, una volta commercializzata, mi farebbe giudicare un e-book interessante come sostituto di un libro o di un giornale... Attendiamo con fiducia gli sviluppi.
1-11-2011 15:31

Mattakkione
Io mi ricordo che già verso il 2004/05 si parlava di e-paper flessibile, che addirittura si poteva arrotolare facendolo stare in cilindro con le dimensioni tipo sigarone. E si parlava di 4-5 anni di tempo per la commercializzazione, mi sembra di ricordare. Tanti prototipi, ma di concreto ancora nulla. Altro che i-pad e tablettazzi vari.... Leggi tutto
31-10-2011 20:18

thunderbolt
Se non vado errato si parlò già di epaper oltre una decina di anni addietro. Sembrava fantascienza ed ecco che piano piano ci arriviamo! Evviva la tecnologia!!
31-10-2011 19:41

Inserisci un commento - anche se NON sei registrato

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics