Anche l'Ordine degli ingegneri contro Groupon

Secondo l'Ordine, le offerte di consulenza su Groupon sarebbero addirittura indecorose.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 27-11-2011]

Anche l'Ordine degli ingeneri di Bologna si accoda a quello dei medici, chiedendo ai propri associati di non offrire prestazioni professionali sul sito Groupon.

L'Ordine avrebbe ricevuto esposti da parte di alcuni propri aderenti che sollecitavano interventi per violazione delle regole deontologiche. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Sei favorevole a tassare l'uso del denaro contante per diffondere l'uso della moneta elettronica?
Totalmente favorevole.
Favorevole, ma timoroso della sicurezza delle transazioni.
Favorevole, ma bisogna tutelare chi non vuole o non sa usare la moneta elettronica.
Totalmente contrario.
Basterebbe abolire i costi bancari sulle transazioni elettroniche.

Mostra i risultati (4892 voti)
Leggi i commenti (93)
Secondo L'Ordine non ci sarebbe niente di illegale nell'offrire prestazioni professionali a tariffe inferiori a quelle minime previste dall'Ordine stesso, ma offrire prestazioni a tariffe troppo basse sarebbe "contrario a quel decoro che il professionista deve mantenere nell'esercizio della professione".

Peccato, ci sarebbe da aggiungere, che numerosi ingegneri affermati si dimentichino di questo decoro obbligatorio nel momento in cui offrono paghe da fame a giovani professionisti nei propri studi.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Approfondimenti
L'Antitrust multa l'Ordine dei medici: proibisce la pubblicità

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 27)

A Padova costa circa 450 euro. E comunque è il mercato che dovrebbe valutare la qualità delle prestazioni, non una commissione particolare. O almeno, così dovrebbe essere in una vera economia di mercato, cosa che la nostra non è. Questo l'ho preso dal Foglio: [...] "L’Antitrust, in un’indagine conoscitiva aperta su impulso di... Leggi tutto
1-12-2011 15:40

Potrei condividere il tuo punto di vista, ma vorreti porre la seguente osservazione; per il fatto di essere in europa, c'è da affrontare il problema della libera circolazione di persone e merci. Fermiamoci sulle persone, in particolare i laureati, qualsiasi tipo essi siano, o meglio focalizziamoci sugli ingegneri architetti e laureati... Leggi tutto
1-12-2011 11:07

Non ci capiamo. La difficoltà in sé non è il punto, ma il fatto di doverlo fare, pagando profumatamente. Ti ripeto, se non l'ordine non si fida di 5 anni di università, che andrà anche sempre peggio ma fornisce pur sempre un documento dal valore legale, che apra l'esame di stato a tutti, e chiunque se lo prepari in 3 mesi e provi a... Leggi tutto
1-12-2011 10:03

Guarda un pò, una volta tanto sono d'accordo con te. La mia affermazione, in modo molto sintetico, dice tutto. Se un lavoratore viene istruito a comportarsi in modo opportuno, se poi viene richiamato perché non segue le regole per lavorare in sicurezza e insiste a fare come vuole, se si fa male sono solo cavoli suoi; questo non lo dico... Leggi tutto
30-11-2011 11:29

questa affermazione dice tutto, stop Leggi tutto
30-11-2011 11:13

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News (P.Iva 06584100967). Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
In Islanda, paese protestante con 320.000 abitanti tutti on line, nei mesi scorsi si è molto parlato di una legge che proibisca completamente la pornografia on line (quella stampata è già proibita) attraverso filtri centralizzati. Secondo te...
E' giusto. Anche in Italia si dovrebbe fare lo stesso.
Non è giusto, perché limita la libertà.
E' giusto, ma tanto ci sarà chi riuscirà ugualmente a scaricare materiale pornografico.
Ci sono problemi molto più importanti.
Aumenteranno ancora di più i suicidi e gli alcolizzati

Mostra i risultati (3890 voti)
Settembre 2016
Google Car, grave scontro con un furgone
La stufetta a candele che non consuma elettricità
Come vedere tutto quello che avete mai cercato in Google
Hissgate, il fastidioso fischio dell'iPhone 7
Rubati sei milioni di username e password conservati in chiaro
iPhone 7, le cose realmente da sapere
Android nei guai: falle critiche e app infette
Truffatori online rubano 40 milioni di euro a un'azienda tedesca
Rubare le credenziali di accesso a un PC in 20 secondi
UE: stop alle tariffe di roaming, ma col trucco
Siete nel mondo reale: guardatevi intorno e non fate gli stupidi
Sesso e porno sul MegaUpload dell'FBI
Agosto 2016
WhatsApp condivide i dati dell'utente con Facebook
La realtà virtuale di Google è pronta al lancio
Android 7.0 Nougat, ecco le novità
Tutti gli Arretrati


web metrics