Zeus News è un notiziario dedicato a quanto avviene nel mondo di Internet, dell'informatica, delle nuove tecnologie e della telefonia fissa e mobile: non è un semplice amplificatore di comunicati stampa ma riserva ampio spazio ai commenti e alle riflessioni, proponendosi quale punto di osservazione libero e indipendente.

Sondaggio
Negli ultimi due anni, quante volte hai formattato l'hard disk del PC?
Nessuna
Una
Un paio
Quattro o cinque
Una decina
Di più

Mostra i risultati
Ottobre 2014
L'ombrello ad aria
L'invenzione italiana che rende potabile l'acqua radioattiva
Samsung sperimenta la rete mobile 5G a 7,5 Gigabit/s
SIAE, una picconata al monopolio
Il chiavistello smart a prova di scassinatore
Hai scaricato Kill Bill? Arriva la multa
Vantablack, il materiale più nero del nero
Violati i server di Yahoo e Winzip
Mac colpiti da malware
Arriva Windows 10, cosa c'è da sapere (e dove si scarica)
Windows 10, torna il menu Start
Windows 10, tutte le novità
Settembre 2014
Ecco come sarà Windows 10
Il Tar del Lazio boccia il Regolamento Agcom
ShellShock, falla critica in Linux e Mac OS X
Tutti gli Arretrati

È Android il re dei sistemi per smartphone

Il sistema di Google continua a crescere, iOS pare ormai stabile mentre RIM e Windows Phone devono accontentarsi delle briciole.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 15-12-2011]

android smartphone os

La società di ricerche di mercato NPD Group ha rilasciato i dati relativi ai primi dieci mesi del 2011 e che riguardano la diffusione dei sistemi operativi per smartphone negli USA.

A un primo colpo d'occhio, si nota come Android abbia ormai conquistato la leadership dei sistemi, riuscendo a ottenere il 53% del mercato; in seconda posizione c'è iOS (29%) mentre i BlackBerry di RIM arrivano soltanto terzi e hanno il 10% degli utenti.

Sotto il 10% troviamo Windows Mobile, che con il proprio 3% ha ancora più utenti di Windows Phone 7 (2%), quindi Symbian e WebOS (entrambi all'1%). L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Ha ragione Stallman quando dice che Android non è libero?
No
Non lo so

Mostra i risultati (2230 voti)
Leggi i commenti (2)
Le cifre diventano ancora più interessanti per capire come si evolvono le preferenze degli utenti se confrontate con quelle relative al secondo trimestre del 2011: allora Android aveva il 52% (segno di una lenta ma progressiva crescita) mentre iOS era già arrivato al 29%, indice forse del fatto che si sta stabilizzando.

NPD Group ha però anche pubblicato un grafico che mostra la diffusione dei sistemi negli ultimi cinque anni, sin dal 2006: un tuffo in un passato che vedeva il mercato dominato da RIM e Windows Mobile a pari merito (37%), mentre PalmOS aveva il 17%, Symbian il 9% e né iOS né Android ancora esistevano.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita.

Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.

Commenti all'articolo (4)

{34567890}
non credo ci voglia una scienza per leggere un articolo in lingua inglese sul Guardian link
11-4-2014 02:50


mda
All'inizio ci sono stati gli ordinativi aziendali per il nuovo modello come per RIM. Finiti quelli.... Ciao
16-12-2011 09:30

dany88
bhè, in realtà credo che wp7 sia andato qualcosina su da ottobre ad ora, forse un 1-2%.
16-12-2011 09:14


mda
Notare che la tabella nell'ultimo riquadro NON è annuale ma da Gennaio-Ottobre!!! Symbian e Windows-Phone (RIM stabile, e Windows mobile morto) hanno ulteriormente perso nel frattempo ma i dati non sono (non hanno ancora una validità) ancora consolidati! Inoltre il momento di vendita migliore sono le vendite di Natale. Ma qui si guarda... Leggi tutto
16-12-2011 04:43

Inserisci un commento - anche se NON sei registrato

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics