Il cerotto antisbronza

Cancella gli effetti del dopo-sbornia. Ma va indossato prima.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 30-12-2011]

bytox cerotto antisbronza

Arriva dagli Stati Uniti il cerotto che promette di eliminare i fastidiosi effetti del "doposbronza".

Si chiama Bytox Hangover Prevention Remedy (nome nato come gioco di parole da bye bye toxin, addio tossine) e va applicato sulla pelle 45 minuti prima di darsi ai bagordi.

Poi è possibile iniziare a bere, mentre Bytox rilascerà gradualmente nell'organismo le vitamine A, B12, B2, B3, B6, D, E, K, acido folico e pantotenico e un'estratto dalla bacca di açai. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Quale di queste tecnologie vorresti che fosse integrata nel tuo telefonino e invece non c'è?
Connettività Hsdpa - 5.8%
Email push - 4.9%
Wi-Fi - 10.7%
Bluetooth - 1.4%
Tastiera estesa - 9.0%
Navigatore satellitare - 19.8%
Espandibilità della memoria - 12.2%
Instant messaging - 2.0%
Fotocamera (di buona qualità) - 13.5%
VoIP - 20.7%
  Voti totali: 943
 
Leggi i commenti (18)
Il cerotto si può togliere soltanto otto ore dopo che si è smesso di bere e, stando al suo creatore (il medico Leonard Grossman), funziona più o meno come i medicinali che aiutano a prevenire il mal d'auto.

Un cerotto Bytox costa 2,99 dollari, mentre la confezione da 50 costa 124,99 dollari.

Non bisogna tuttavia illudersi: non è possibile ingollare ettolitri di alcool senza pensare di patirne le conseguenze solo perché si è indossato un cerotto. Bytox funziona infatti se si eccede nel consumo di alcool, ma non se si arriva volontariamente a sfiorare il coma etilico.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Asparagi per smaltire la sbornia
Arriva il cocktail in bustina

Commenti all'articolo (2)

Beh se funziona potrebbe essere utile... Il vero problema è che la sbronza deve essere programmata perchè sia efficace e, in questo, è sicuramente molto "americano"... Comunque la prova del pallonicino mi sa che non la passi lo stesso. :lol:
31-12-2011 11:28

senza che si offenda nessuno, posso dire che mi sembra la solita americanata inutile?
30-12-2011 18:54

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
Sondaggio
Sempre più siti richiedono dati personali in fase di registrazione. Tu come ti comporti?
Li concedo senza problemi.
Piuttosto rinuncio al servizio.
Inserisco dati falsi.
Li concedo solo se ho vera necessità del servizio e comunque solo se il sito mi sembra serio.

Mostra i risultati (4921 voti)
Maggio 2016
Tre pianeti simili alla Terra distanti pochi anni luce da noi
Lo smartphone economico dell'ex CEO di Apple
Aprile 2016
Badlock, la minaccia è reale: a rischio tutti i Windows e i Linux
Netflix lancia l'HDR, Amazon il Prime Video con pagamento mensile
6 funzionalità interessanti di Android N
Il successo degli ''inculators''
La fibra di Enel sfida Telecom Italia
Arrestati al cinema perché registravano l'audio
Marzo 2016
L'FBI è entrata nell'iPhone del terrorista
Romanzo scritto dal computer va in finale per premio letterario
Il phishing di Equitalia
Il campo magnetico della felicità
Chiavetta Usb con butt plug: i tuoi dati in un posto veramente sicuro
WhatsApp, arrivano le chiamate cifrate
Google svela Android N
Tutti gli Arretrati


web metrics