Zeus News è un notiziario dedicato a quanto avviene nel mondo di Internet, dell'informatica, delle nuove tecnologie e della telefonia fissa e mobile: non è un semplice amplificatore di comunicati stampa ma riserva ampio spazio ai commenti e alle riflessioni, proponendosi quale punto di osservazione libero e indipendente.

Sondaggio
Come vedi il futuro dell'umanità, in ambito scientifico?
Il futuro è nella condivisione delle conoscenze. L'arroganza delle multinazionali nei confronti della proprietà intellettuale è solo il canto del cigno: infatti grazie alle tecnologie il sapere non potrà più essere detenuto da pochi potenti.
Per tutelare ricerche che richiedono investimenti cospicui, la proprietà intellettuale è uno strumento equo e ragionevole. Lo strapotere attuale della grande industria va solo limitato nel tempo ed emendato dagli aspetti più truci.
Lo scenario più probabile è un doppio binario tra scienza proprietaria e open source. La prima coprirà i settori che richiedono investimenti a lungo termine, la seconda quelli in cui la cooperazione raggiunge i risultati migliori.
Il potere si concentra dove c'è il denaro. Volenti, o nolenti, i big dell'economia mondiale si accaparreranno tutte le fonti di conoscenza, e sapranno farle fruttare a dovere, per il bene dell'umanità.

Mostra i risultati (776 voti)
Luglio 2014
Hackerare le casseforti degli hotel è semplice
L'uomo-wiki
BeppeGrillo.it e i macachi di Modena
Gli italiani telefonano di meno, è proprio crisi
Android L aumenta drasticamente la vita della batteria
Tim e Vodafone, gli avvisi diventano a pagamento
La tassa sull'equo compenso e il governo Renzi
Gmail, eliminare la posta già spedita
La Guardia di Finanza oscura DDLStorage
Mondiali di calcio in streaming su Internet
No-IP non funziona, la colpa è di Microsoft
Spyware di stato: le app spione del governo
Giugno 2014
Mappe offline sullo smartphone
Roaming traffico dati, dal 1 luglio costi dimezzati
Bitcoin Generation
Tutti gli Arretrati

Licenziato dalla Provincia perché si prostituiva su Internet

La Provincia di Verbania licenzia un suo dipendente: si sarebbe prostituito su un sito gay.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 24-01-2012]

california dream men

A Verbania l'amministrazione provinciale del Verbano-Cusio-Ossola ha licenziato un suo dipendente, con decorrenza dal 6 febbraio: in seguito a una segnalazione ha scoperto su un sito gay un profilo attribuito al dipendente in cui questo offriva la propria disponibilità a incontri sessuali a pagamento. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Hai mai incontrato persone conosciute online?
Non è mai capitato, ma vorrei.
Non è mai capitato e non ne ho intenzione.
E' capitato, ma continuiamo a tenerci in contatto prevalentemente attraverso Internet.
E' capitato e ora la relazione è prevalentemente telefonica o dal vivo.
E' capitato, ma la delusione è stata tale che non ci sentiamo più.

Mostra i risultati (2098 voti)
Leggi i commenti (60)
Il dipendente ha presentato ricorso al giudice del lavoro contro il licenziamento e il caso verrà discusso a luglio, mentre la richiesta del suo avvocato di sospendere il licenziamento fino al giudizio è stata respinta.

Secondo il licenziato, che contesta anche l'attribuzione del profilo, non si tratterebbe comunque di un reato ma di una condotta lecita all'interno della propria sfera privata.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita.

Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.

Pier Luigi Tolardo

Approfondimenti
Facebook e dipendenti pubblici, è lecito criticare?

Commenti all'articolo (4)


Stx
Quoto: sono anch'io per la legalizzazione della prostituzione, vorrei che chi si prostituisce paghi LE TASSE!! :sparo: Cmq questo che ha perso il posto di lavoro e' un pirla non perche' gay ne' perche' si prostituiva. E' un pirla perche' si e' fatto riconoscere. Ovviamente Facebook (per una volta) non c'entra nulla. Leggi tutto
26-1-2012 15:50

le1bert
La prostituzione NON è reato in nessun caso: é reato indurre o favorire o sfruttare chi si prostituisce ( Legge Merlin n. 75 del 1958). In questo Paese ultracattolico l'apparato di potere governativo e poliziesco perseguita chi si prostituisce (illegalmente, come i buoni benpensanti capoccia della Provincia di Verbania) Ciao
26-1-2012 11:54

{Michele}
Ma fammi il piacere.La prostituzione è un reato se non sbaglio , tanto per gli etero quanto per i non.Altrimenti le donne che si prostituiscono (e suppongo anche i gigolo (o come si scrive) anche se non ne ho notizia) vengono fermati dalla polizia e se non erro schedati...(nota : dopo una ricerca più approfondita ho scoperto... Leggi tutto
26-1-2012 09:34


Stx
Se fosse stato eterosessuale nn avrebbe fatto nessuna notizia..
25-1-2012 16:09

Inserisci un commento - anche se NON sei registrato

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics