HCL e il tablet indiano low cost

Dotato di Android 4 e processore a 1 GHz, è disponibile anche in versione dedicata alle scuole.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 11-04-2012]

hcl tablet india low cost
(Fai clic sull'immagine per visualizzarla ingrandita)

L'azienda indiana HCL ha presentato un tablet con Android 4.0.3 Ice Cream Sandwich venduto a prezzi decisamente bassi rispetto ai concorrenti più famosi.

Nella versione base, la più economica, il tablet prende il nome di ME U1; è dotato di schermo touch da 7 pollici con una risoluzione di 800x480 pixel; all'interno ospita un processore a 1 GHz (con 512 Mbyte di RAM) e 4 Gbyte di memoria.

Dispone poi di slot per microSD, porta miniUSB e USB, connettività Wi-Fi integrata e 3G tramite adattatore USB, fotocamera frontale da 0,3 megapixel; il tutto è disponibile in India a 7.999 rupie (circa 120 euro).

Le altre due varianti appartengono alla famiglia MyEduTab e, come il nome lascia intuire, sono principalmente dedicati agli studenti (infatti dispongono già di software per l'apprendimento e contenuti educativi).

Sondaggio
Come sarà il prossimo Pc che acquisterai?
Un desktop
Un notebook
Un netbook
Un tablet

Mostra i risultati (5589 voti)
Leggi i commenti (17)

Le specifiche tecniche sono le stesse del ME U1, mentre quello che cambia è la dotazione software: il MyEduTab K12 (venduto a 11.499 rupie, circa 170 euro) monta diverse applicazioni educative e ha già precaricati diversi e-book scelti dal NCERT; il MyEduTab Higher Education (9,999 rupie, circa 150 euro) dispone di contenuti educativi e di un online certification pack.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (3)

{Paolo}
..ma non si parlava di 60-90 dollari?
19-4-2012 14:24

...azz! Alla faccia del "prezzo basso" Leggi tutto
12-4-2012 20:27

{osfor}
Non posso che esprimere simpatia per la giovane democrazia indiana, colosso in espansione dove una moltitudine enorme di persone vuole il suo pezzetto di benessere. Riguardo il prodotto, alcune perplessità Intanto arriverà da noi? ma se anche arrivasse, a che prezzo reale? Non arriverà, anche perché non basta venderlo, bisogna... Leggi tutto
12-4-2012 08:48

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News (P.Iva 06584100967). Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Secondo te, come nascono la maggior parte delle bufale che girano su Internet?
Come scherzi rivolti esclusivamente ad amici e conoscenti (che poi involontariamente li propagano in giro)
Dalla "buona volontà" di persone che credono di fare un favore al mondo diffondendo dicerie e stranezze dandole automaticamente per buone
Dalla curiosità di vedere se una propria invenzione possa diventare "famosa" sulla rete, ma anche quanta gente ci arriverà a credere e con che velocità si propagherà
Dalla volontà di creare disinformazione su determinati argomenti
Altro (specificare)

Mostra i risultati (1656 voti)
Febbraio 2017
Il malware che ti spia dal microfono del PC
WhatsApp attiva l'antifurto: verifica in due passaggi
Il sito per stalkerare chiunque su Facebook
Monaco molla Linux e torna a Windows
Cerber, il ransomware che prende di mira gli utenti italiani
Mozilla uccide Firefox OS e licenzia
Il trojan che imperversa sui sistemi Linux
Gennaio 2017
La rivincita delle musicassette
I 10 siti di torrent più popolari
Microsoft termina il supporto al Windows 10 originale
La backdoor in WhatsApp che permette di intercettare i messaggi
Quei titoloni su Draghi, Renzi e Monti ''hackerati'' sono una bufala
Galaxy S8, lo smartphone che è anche un PC
Sì, le smart TV sono infettabili
Dicembre 2016
Quanto guadagna una celebrità da una foto su Instagram o Twitter? Tanto
Tutti gli Arretrati


web metrics