La tassa sugli SMS finanzierà la Protezione Civile, o forse no

Sino a due centesimi per messaggio permetteranno di raccogliere i fondi in caso di emergenza. -- Aggiornamento: l'ipotesi sembrerebbe tramontata.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 12-04-2012]

tassa sms protezione civile
Foto via Fotolia

Saranno gli SMS, in caso di emergenza, a finanziare gli interventi della Protezione Civile: non in forma di contributo volontario, ma come tassa imposta agli operatori (che poi si rivarranno sui clienti).

Questa possibilità è contenuta nel testo di un decreto, trapelato in Rete, che a quanto pare il Consiglio dei Ministri approverà domani.

Si tratta della normativa che riforma la Protezione Civile e, tra le altre cose, stabilisce nuove modalità di finanziamento nei casi di emergenza, come le calamità naturali.

Più precisamente la norma prevede che, in caso di dichiarazione dello stato di emergenza, il Fondo Nazionale di Protezione Civile possa essere aumentato attraverso tre interventi.

I primi due sono costituiti dall'aumento delle accise sui carburanti per un massimo di 10 centesimi: 5 per decisione delle Regioni e 5 per decisione del Governo.

Sondaggio
Che cosa utilizzi per mandare messaggi dal cellulare?
biteSMS - 1.9%
BlackBerry Messenger - 2.2%
ChatON - 0.6%
Google Talk - 3.2%
iMessage - 4.6%
indoona - 4.6%
jaxtr - 0.4%
Msn - 0.9%
Skebby - 1.3%
Skype - 3.0%
Sms - 41.6%
WhatsApp - 35.8%
  Voti totali: 3611
 
Leggi i commenti (13)

La terza misura è, per l'appunto, quella che riguarda gli SMS. In alternativa, o in aggiunta alle misure sul carburante, è prevista la «tassazione fino a una misura massima di due centesimi di euro per ciascuna comunicazione effettuata attraverso l'invio di brevi messaggi di testo (SMS) mediante telefono cellulare, computer o siti internet gestiti dalle società telefoniche».

La notizia, che ancora non ha avuto alcuna conferma ufficiale, sta suscitando molte reazioni di opposizione; da più parti viene considerata una "tassa sui giovani", che fanno un grande uso di questo mezzo di comunicazione.

Aggiornamento ore 22

Sembrerebbe per ora tramontata l'ipotesi di questa nuova tassa, di cui si è discusso per tutto il giorno dopo l'inserimento (articolo 4, comma h) nella bozza del decreto legge di riforma della Protezione Civile.

Il provvedimento, di indubbia impopolarità, avrebbe anche avuto difficoltà nell'attuazione, visto che numerosi gestori vendono gli Sms "a pacchetto" o li regalano. Per non parlare dei metodi alternativi per inviare messaggini, sempre più popolari tra gli utenti di smartphone.

Ti invitiamo a leggere la pagina successiva di questo articolo:
Tassa sugli SMS, pericolo scampato

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 44)

Questo malgrado che la Lega e Finiani (anche di altri partiti minori) raccoglievano le firme per la legalizzazione della prostituzione! Presero una marea di firme compreso quelli dei Comunisti e post-comunisti!!! Ma berluscao decide di appoggiare la linea (divorziato, massone, "varie" e "vivor") della... Leggi tutto
17-4-2012 00:07

Sulla prostituzione sono d'accordissimo!! Oltre ai due punti che hai citato vi e' da aggiungere: distoglieresti le forze dell'ordine da una repressione inutile e bigotta per dirottarli verso attivita' piu' utili. Terzo motivo per legalizzare la prostituzione. Ma quando ho visto che il Premier inziava il mandato andando a messa ho... Leggi tutto
16-4-2012 17:45

Su questo siamo assolutamente d'accordo. (E anche sulla totale delusione verso il governo Monti, mi pare siamo d'accordo...) Ciao. Leggi tutto
16-4-2012 17:29

Basta legalizzare la "maria" e la prostituzione per abbassare di molto le tasse e contemporaneamente aumentare di molto le entrate fiscali. Aumentando anche la sicurezza nazionale (igienica e ordine) e sottraendo soldi alla mafia/delinquenza. Ma per colpa di 4 P###### non lo si può fare! Anzi grazie agli stessi 4... Leggi tutto
16-4-2012 14:38

Si ma la gente ha smesso di fumare, cosi' tassano solo la benzina! Ricominciate a fumare, dai, che cosi' paghiamo un po' meno tutti!! :weedman: Leggi tutto
16-4-2012 14:04

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News (P.Iva 06584100967). Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Annunci come quello di NVIDIA sull'appliance GRID per il Cloud gaming suggeriscono che il fenomeno stia acquisendo rilevanza, ma storie di insuccesso come OnLive sembrano indicare mancanza di trazione tra gli utenti. Hai qualche esperienza in merito?
Sì, e sono stato soddisfatto
Sì, ma sono rimasto deluso
No, ma penso che possa avere successo
No, e fallirà perché ci sono alternative più interessanti per videogiocare

Mostra i risultati (119 voti)
Giugno 2017
Microsoft: ''Sì, disabilitiamo gli antivirus. Per il bene degli utenti''
Banda larga, scontro assurdo fra Tim e Governo
Il caso del sindacalista che criticava gli stipendi d'oro
Italia, via libera al trojan di Stato
Difendersi dalle app-truffa presenti nell'App Store di Apple
Roaming dati nell'UE ''gratuito'' da ieri: occhio alle sorprese
Firefox 54, più sicuro con la sandbox e più leggero
Il link che infetta il Pc senza nemmeno dover cliccare
Ecco come vengono sfruttati in concreto i dati delle nostre navigazioni
Windows 10, un assaggio del Fall Creators Update
Dai gattini bonsai alla disinformazione pianificata
Ex pornostar chiama in causa i pirati
Qualche chicca nascosta di Google
Antivirus e installazioni
Il forno a microonde per videogiocare
Tutti gli Arretrati


web metrics