Sondaggio
Facebook è un gran bel social network, però...
... genera dipendenza e condiziona la mia vita reale.
... mi rende più ansioso o più depresso del solito.
... non c'è nessun "però".
... non lo uso.

Mostra i risultati (1519 voti)
Aprile 2015
Nuove tariffe, Agcom chiede più trasparenza a Telecom Italia
Eliminare le funzionalità di Windows indesiderate
Auto senza chiave troppo facili da aprire
La guida alla banda larga Comune per Comune
È un treno? È un aeroplano? No, è Horizon
Il browser per navigare su piattaforma distribuita
La batteria prossima ventura
Carcerato manda via mail un falso ordine di scarcerazione
Modificare la schermata di login
Poteva cancellare tutti i video di Youtube e non l'ha fatto
WhatsApp, le chiamate vocali sono realtà
Marzo 2015
Decreto antiterrorismo, evitato il trojan di Stato (per ora)
Come riutilizzare uno smartphone
Attenzione a Whatsappchiamate
Windows 10 sarà gratis anche per i pirati
Tutti gli Arretrati

Intel, arrivano gli Ivy Bridge

I processori Core di terza generazione si presentano ufficialmente: costruiti a 22 nanometri, riducono i consumi e aumentano le prestazioni.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 24-04-2012]

ivy bridge

I processori basati su architettura Ivy Bridge sono finalmente una realtà.

Intel ha infatti presentato 14 CPU realizzate con questo processo produttivo, caratterizzato dalla riduzione a 22 nanometri.

L'azienda è riuscita dunque a rispettare la propria tabella di marcia secondo la strategia nota come tick-tock, in cui a ogni tick corrisponde l'adozione di un nuovo processo produttivo e a ogni tock l'introduzione di una nuova microarchitettura.

Nel caso di Ivy Bridge, il tick è un po' anomalo dato che i miglioramenti rispetto a Sandy Bridge - nome in codice dei modelli precedenti - non si limitano al passaggio ai 22 nanometri con la superiore efficienza energetica che ne consegue.

È stato potenziato anche il reparto grafico (che a partire da Sandy Bridge è integrato nel processore), ora gestito dai chip Intel HD Graphics 2500 e 4000: promette prestazioni doppie rispetto alla generazione precedente, supporta le DirectX 11 ed è in grado di gestire l'alta definizione 4k.

Nel chipset che debutta insieme alle CPU - nome in codice Panther Point - Intel ha inoltre integrato il supporto per USB 3.0 e Thunderbolt.

Sondaggio
Con quale delle seguenti affermazioni concordi maggiormente?
Il cloud computing può migliorare il contributo della funzione IT alla strategia aziendale.
Il cloud computing può aumentare la capacità di innovazione dei dipartimenti IT.
La mia azienda ha già implementato servizi cloud o progetta di farlo.
I servizi cloud sarà una componente importante per il successo della mia azienda nei prossimi 12 mesi.
Il cloud computing consente una riduzione dei costi di manutenzione dell'IT.
Il cloud computing consente una diminuzione dei costi IT e di gestione e miglioramento nell'efficienza dei processi.
Il cloud computing offre maggiori vantaggi per il business rispetto all'outsourcing tradizionale.

Mostra i risultati (467 voti)
Leggi i commenti (50)

I processori Ivy Bridge prendono il nome commerciale di Core di terza generazione, e assumono le denominazioni già note di i3, i5 e i7.

Intel ha presentato 13 nuovi processori quad core, che arrivano sino al top di gamma - il Core i7-3920XM, un quad core con HyperThreading che lavora a 2,8 GHz (3,6 GHz col Turbo) - venduto a 1.069 dollari.

Prossimamente l'offerta si arricchirà ulteriormente con il debutto degli Ivy Bridge dual core, mentre l'azienda di Santa Clara già guarda al 2013, anno in cui debutterà l'architettura Haswell.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Da Intel i processori che non vampirizzano la batteria
Intel e il tablet con il cuore Haswell

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics