Sondaggio
Hanno suscitato polemiche in Abruzzo alcuni manifesti pubblicitari con una ragazza in bikini e la scritta: "La diamo a tutti... l'Adsl dove non c'è". Alcuni hanno proposto di farli rimuovere perché lesivi della dignità della donna. Cosa ne pensi?
Sono contrario al ritiro dei manifesti perché sono incisivi e divertenti.
Li trovo volgari ma non credo che si possano proibire.
Bisogna farli rimuovere perché sono vergognosi.
Non penso che aumenteranno gli abbonamenti Adsl, anzi...
Altri gestori hanno fatto di peggio.

Mostra i risultati (2621 voti)
Maggio 2015
Navigazione più privata e sicura con Freedome
Paypal, multa di 25 milioni per il credito ''revolving''
Google manda le multe ai pirati
Halfbike, bicicletta a metà
I server virtuali hanno un bug peggiore di Heartbleed
Le 7 versioni di Windows 10
Wind e 3 Italia, fusione in vista
8 errori da evitare per non essere hackerati
Da Tesla il Powerwall per risparmiare elettricità in casa
Falla in Wordpress, milioni di siti vulnerabili
Microsoft logga gli IP dei pirati di Windows 7
Se la stazione rivela la password in diretta TV
Fastweb e Telecom Italia si alleano per la banda larga
La batteria all'alluminio che ricarica lo smartphone in 1 minuto
Aprile 2015
Copyright sui trattori, i contadini non possono ripararli
Tutti gli Arretrati

Sequestrato clone Alitalia per phishing e cybersquatting

La magistratura romana ha oscurato un sito che si spacciava per Alitalia. Veniva utilizzato per carpire i dati delle carte di credito.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 31-05-2012]

alitalia alitali
Foto di Guido Vrola

Il Gip del Tribunale di Roma ha ordinato il sequestro preventivo "mediante oscuramento della pagina web" di un sito clone della compagnia aerea Alitalia.

Secondo le indagini della Polizia Postale, e dopo una denuncia presentata dalla compagnia di bandiera, con il sito alitali.it si "tentava di indurre in errore coloro che intendevano effettuare prenotazioni rilasciando il numero di carta di credito".

Nel sito c'era anche da un altro falso link relativo a eDreams che conduce a un sito "identico a quello reale".

E' stata contestata anche la sostituzione di persona, perché i soggetti da identificare "sostituendosi al gestore del sito e traendo in inganno il pubblico su lecita provenienza dei messaggi, danneggiavano i gestori del sito e i possibili utenti, sottraendo loro informazioni bancarie".

Sondaggio
Secondo te, come bisogna definire chi commette intrusioni informatiche?
un hacker
un cracker
un grissino

Mostra i risultati (3516 voti)
Leggi i commenti (108)

Inoltre a quanto pare visitando il sito fake si rischiava di installare sul proprio Pc il trojan win32.dialer.hh.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics