Sondaggio
Pensi che i bitcoin possano funzionare come valuta?
Certamente! Ci ho anche investito.
Sì, purché vengano sottoposti a regolamentazione.
Forse in futuro.
No.
Non ho ancora capito che cosa sia un bitcoin esattamente.

Mostra i risultati (761 voti)
Maggio 2015
Paypal, multa di 25 milioni per il credito ''revolving''
Google manda le multe ai pirati
Halfbike, bicicletta a metà
I server virtuali hanno un bug peggiore di Heartbleed
Le 7 versioni di Windows 10
Wind e 3 Italia, fusione in vista
8 errori da evitare per non essere hackerati
Da Tesla il Powerwall per risparmiare elettricità in casa
Falla in Wordpress, milioni di siti vulnerabili
Microsoft logga gli IP dei pirati di Windows 7
Se la stazione rivela la password in diretta TV
Fastweb e Telecom Italia si alleano per la banda larga
La batteria all'alluminio che ricarica lo smartphone in 1 minuto
Aprile 2015
Copyright sui trattori, i contadini non possono ripararli
Quanto guadagna Facebook sui dati che gli regaliamo?
Tutti gli Arretrati

Confindustria: fuori i call center dal contratto delle Telco

Confindustria vorrebbe escludere dal contratto le aziende di call center e i sindacati interrompone le trattative.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 22-06-2012]

Le trattative per il rinnovo del contratto nazionale di lavoro delle telecomunicazioni sono state interrotte dai sindacati di settore Slc-Cgil, Fistel-Cisl e Uilcom-Uil.

Secondo i sindacati, l'associazione delle aziende di categoria di Confindustria, l'Asstel (che raggruppa Telecom Italia, Vodafone, Fastweb, e anche le più importanti aziende di call center come Almaviva e Visiant), vorrebbe escludere dalla copertura del contratto proprio le aziende dei call center in outsourcing per ridurre il costo del lavoro degli operatori.

Sondaggio
Qual è secondo te il problema principale dei call center?
Tempi di attesa troppo lunghi
Mancanza di coordinamento tra settore tecnico e amministrativo
Personale scortese
Personale incapace
Personale capace, ma non addestrato adeguatamente

Mostra i risultati (2901 voti)
Leggi i commenti (14)

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Commenti all'articolo (5)

Roberto1960
Sembra un paradosso o un eccesso ma hai detto proprio la cosa giusta. Il problema è che siamo talmente pecoroni e ottusi che ci rendiamo conto che ci stanno fregando solamente quando ci hanno portato via talmente tutto che letteralmente cominciamo a fare la fame. Prima no, non ci arriviamo proprio. Si arriva all'assurdo di doversi... Leggi tutto
2-7-2012 14:56


Gladiator
Penso che uno dei punti cardine dello sfacelo dell'Italia in questo ventennio sia stato prorpio questo, ovvero la capicità del Cav di solleticare e ingolosire il lato individual-capitalista anche del più piccolo imprenditore italiano e, anche, dei non imprenditori frustrati che non hanno mai accettato nè capito che non sono diventati... Leggi tutto
30-6-2012 15:14

Roberto1960
Attualissima, la strategia di gran lunga più utilizzata dai Potenti a tutte le latitudini! Anche perché obiettivamente funziona che è una meraviglia. Sai quanta gente incontro che continua con questa infinita geremiade dei "sindacati che hanno rovinato l'Italia"? Pochi riescono a capire che il modello di società alternativa... Leggi tutto
26-6-2012 06:16


Gladiator
Divide et impera... Dopo 2000 anni sempre molto attuale. :incupito:
25-6-2012 18:46

Roberto1960
La pretesa ha dell'incredibile: escludere dal contratto nazionale per ridurre per ridurre il costo del lavoro! Ovvero creare lavoratori di serie A e di serie B, semplici plebei e servi di fatto. Bene hanno fatto i sindacati a interrompere le trattative, ma tanto poi il messaggio che passerà sarà il solito: i sindacati che "hanno... Leggi tutto
25-6-2012 10:11


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics