Sondaggio
Quale di queste famose "leggi" condividi maggiormente?
Un oggetto cadrà sempre in modo da produrre il maggiore danno possibile.
Qualsiasi cosa vada male, avrà probabilmente l'aria di andare benissimo.
Per ottenere un prestito bisogna provare di non averne bisogno.
L'altra coda va sempre più veloce.
A qualunque cosa si stia lavorando, non appena si mette via uno strumento, certi di aver finito di usarlo, immediatamente se ne avrà bisogno.
Si troverà sempre una qualsiasi cosa nell'ultimo posto in cui la si cerca.
Le probabilità che un giovane maschio incontri una giovane femmina attraente e disponibile aumentano in proporzione geometrica quando è in compagnia della fidanzata, della moglie o di un amico più ricco.
Prima o poi la peggiore combinazione possibile di circostanze è destinata a prodursi.
La necessità procura strani compagni di letto.
Per quanto uno cerchi e si informi prima di comprare un qualsiasi articolo, lo troverà a minor prezzo da un'altra parte non appena l'avrà acquistato.

Mostra i risultati (1968 voti)
Marzo 2015
Decreto antiterrorismo, evitato il trojan di Stato (per ora)
Come riutilizzare uno smartphone
L'auto che evita di prendere multe per eccesso di velocità
Windows 10 sarà gratis anche per i pirati
Microsoft manda in pensione Internet Explorer dopo 20 anni
La chiavetta Usb che ti frigge il Pc
La falla FREAK è risolta
Chi ha inventato la correzione automatica?
Non ridete: i colori di quel vestito virale sono una cosa seria
Spostare la barra delle applicazioni, registrare ciò che avviene sul desktop
L'Europa vuole Internet a due velocità
Nerdcensione: Cinquanta Sfumature di Grigio
Febbraio 2015
Eliminare i file superflui, aprire il prompt ovunque e limitare l'UAC
WhatsApp, arrivano le chiamate vocali
Lenovo ha preinstallato malware sui suoi PC
Tutti gli Arretrati

Occhiali a realtà aumentata per ipovedenti

Analizzano l'ambiente circostante ed evidenziano gli ostacoli, permettendo a chi li indossa di muoversi con sicurezza.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 24-06-2012]

occhiali realtà aumentata ipovedenti

Mentre Google lavora al Project Glass - gli occhiali a realtà aumentata - all'Università Carlo III di Madrid stanno seguendo un progetto per certi versi analogo, ma destinato a chi ha difficoltà di visione.

Per ora si tratta soltanto di un prototipo, ma già funzionante: si tratta di un paio di occhiali particolari - dotati di due telecamere e collegati a un piccolo computer - che, sfruttando un software apposito, analizzano l'ambiente circostante ed evidenziano gli ostacoli in cui può incorrere chi li indossa.

Tali ostacoli vengono poi colorati in maniera diversa a seconda della distanza, e in questo modo chi soffre di problemi alla vista può muoversi ugualmente con sicurezza, recuperando il campo visivo di una persona sana.

L'obiettivo finale è produrre occhiali che non diano alcun fastidio quando indossati e la cui elettronica sia abbastanza piccola da poter essere tenuta tranquillamente in tasca.

Sondaggio
Secondo te, in quale di questi campi la realtà aumentata potrebbe portare più innovazione?
Medicina
Beni culturali
Videogiochi
Entertainment
Architettura
Altro (specificare nei commenti)
Realtà de che?

Mostra i risultati (2123 voti)
Leggi i commenti (19)

Nel frattempo, il prototipo sta venendo testato dall'Istituto di Oftalmologia Applicata dell'Università di Valladolid, in modo da poter raccogliere nuovi dati e migliorare il prodotto.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.

Approfondimenti
Ikea porta la realtà aumentata nel tuo appartamento

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 6)


Blind Guardian
E questo per me è un grande vanto, grazie.
26-6-2012 09:57


Stx
@Blind (nomen omen): lo faccio per dare il cattivo esempio.. ma tu hai superato il maestro.. :wink:
25-6-2012 17:40


Blind Guardian
Se fossi non vedente non potresti leggere il mio commento... comunque mi spiace rovinare le vostre fantasie ma i disabili come chiunque altro si impigriscono e si abituano alle tecnologie. E questo fa sì che non sviluppino capacità che sarebbero molto utili. Tutti noi potremmo essere eccellenti corridori o essere snelli e in buona salute... Leggi tutto
25-6-2012 17:12


Stx
Io punterei all'allenamento del cervello prima di postare.. :what: Leggi tutto
25-6-2012 16:50


Zeus
"Impigrire il non vedente"? Se fossi un non vedente ti prenderei a mazzate ;)
25-6-2012 10:15


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics