Steve Wozniak boccia l'iPad Air

Il cofondatore di Apple critica i nuovi tablet di Apple.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 25-10-2013]

woz ipad air
Steve Wozniak

Come sempre succede all'apparire di un nuovo prodotto - specialmente se è di quelli che portano il marchio della mela morsicata - i nuovi iPad hanno scatenato reazioni diverse.

C'è chi ne apprezza le migliorie rispetto alla generazione precedente (la maggiore leggerezza dell'iPad Air, lo schermo ad alta risoluzione dell'iPad Mini Retina) e chi invece si concentra sui punti deboli.

Nell'elenco dei critici c'è un nome che non ci si aspetterebbe: quello di Steve Wozniak, cofondatore di Apple e generalmente uno dei primi ad acquistare i nuovi prodotti dell'azienda che ha contribuito a creare.

Nel caso dell'iPad Air, però, The Woz salterà il rito della coda, e ha già fatto sapere alla moglie di non volere l'ultimo modello di tablet nemmeno come regalo.

Il motivo? Non c'è abbastanza memoria. L'edizione più capiente dispone di 128 Gbyte: una crescita sostanziosa rispetto a quanto avevamo visto sinora, ma non sufficiente per Wozniak, che sperava in un "taglio" da 256 Gbyte.

Sondaggio
Secondo te è stato l'iPad a uccidere il mercato dei PC?
Sì, perché permette di fare tutto quello che gli utenti normali vogliono da un PC.
No, il mercato era ormai prossimo alla saturazione comunque.
Altro (specificare nei commenti).

Mostra i risultati (1286 voti)
Leggi i commenti (37)

Il fatto è che Steve Wozniak viaggia spesso (infatti s'è perso il keynote di presentazione degli iPad perché si trovava in aereo) e a casa non dispone di una connessione a banda larga a causa di quella che lui definisce «il mio schifoso operatore telefonico».

Così appena può carica le stagioni delle proprie serie televisive preferite sull'iPad per potersele poi guardare con comodo. È chiaro però che con le memorie in circolazione sino a oggi Wozniak non poteva portarsi dietro una vasta biblioteca di video; sperava che l'iPad Air risolvesse questo problema, ma così non è stato.

Dunque, Steve Wozniak farà a meno dell'iPad Air e anche dell'iPad Mini, che secondo i suoi gusti avrebbe potuto essere rimpicciolito ancora un po' così da meritarsi pienamente l'appellativo di Mini.

Peraltro, Wozniak è un buon conoscitore e un utente dei prodotti della concorrenza: infatti ha avuto parole d'elogio per diversi prodotti con Android, quali l'HTC One e i Samsung Galaxy S4 e Galaxy Note 3. In effetti spera che, seguendo le orme dei concorrenti, anche Apple si decida a rilasciare un iPhone con uno schermo più grande.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
iPad Air, il tablet più sottile del mondo
Samsung svela il Galaxy Note 3, ancora più potente e sottile
HTC One arriva in Italia
Samsung Galaxy S4, si usa con lo sguardo
Anche Woz in coda per il nuovo iPad

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 6)


approvo e sottoscrivo ! Non e' ancora uscita una killer app per il tablet che mi spinGA ad usarlo ! Leggi tutto
29-10-2013 08:29

Se questo è il motivo addotto, francamente, mi viene da dire che per una volta ha deciso di far pubblicità all'ultimo iCoso in modo non convenzionale, mi sembra una ragione veramente ridicola per non comprarlo, in fondo 128 Gbyte sono sempre il doppio di 64... :roll: Leggi tutto
27-10-2013 10:49

Ecco perché mi tengo stretto il mio netbook... (per inciso, ho anche il tablet ma devo ancora capirne l'utilità)
26-10-2013 16:21

Anche io ho pensato alla stessa cosa ma probabilmente lui preferirebbe doversi portare dietro un solo dispositivo invece che due. In effetti, per scaricare i film basterebbe portarsi appresso un discho esterno ed attaccarlo ad un qualsiasi pc in prestito ma dovendosi porrate dietro anche un tablet (per acedere alla posta, web o altri... Leggi tutto
25-10-2013 18:20

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News (P.Iva 06584100967). Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
In quale modo la Rete ti assiste di più per risparmiare?
Trovare gli stessi prodotti disponibili offline, ma a un prezzo inferiore
Accedere a beni introvabili nei negozi solitamente frequentati
Acquistare prodotti altrimenti inaccessibili senza sconti e promozioni online

Mostra i risultati (1628 voti)
Marzo 2017
Come violare un account Windows in un minuto
Hai un processore nuovo? Non potrai aggiornare Windows
Come disabilitare i video che partono da soli nei siti Web
Monaco lascia Linux soltanto per motivi politici
Il senatore Bartolomeo Pepe e le ''scie chimiche''
Inflazione e tassi bassi? Ecco perché dire addio al conto corrente
Tagliando assicurativo e dematerializzazione, difficoltà per gli anziani
Il malware che cancella l'hard disk
Quel crack per Mac fa un patatrac
L'altro ieri siete stati buttati fuori dal vostro account Google?
Febbraio 2017
Google ha violato la crittografia SHA-1
Il malware che ti spia dal microfono del PC
WhatsApp attiva l'antifurto: verifica in due passaggi
Il sito per stalkerare chiunque su Facebook
Monaco molla Linux e torna a Windows
Tutti gli Arretrati


web metrics