Se il testimone cruciale di un omicidio è la casa ''smart''



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 09-01-2017]

amazon echo

Un uomo in Arkansas, James Andrew Bates, è accusato di aver strangolato l'amico, Victor Collins, trovato morto in una vasca da bagno della casa del sospettato a fine novembre 2015. La sua innocenza o colpevolezza dipendono da un testimone molto particolare: la casa stessa, che è un'abitazione "smart" i cui dispositivi digitali interconnessi possono aver registrato dati estremamente importanti.

La casa di Bates è infatti dotata di un dispositivo Echo di Amazon, un apparecchio che risponde ai comandi vocali del proprietario e fa da assistente virtuale: una sorta di Siri o di OK Google, ma senza lo smartphone. I suoi sette microfoni sono molto sensibili e permettono di captare la voce del padrone anche a una notevole distanza dal dispositivo.

Gli inquirenti hanno ordinato ad Amazon di fornire eventuali dati o registrazioni sonore acquisiti dal dispositivo e riguardanti la sera del delitto, perché Echo è sempre in ascolto, in attesa che il padrone pronunci una parola chiave (solitamente è Alexa) e quindi può aver captato, conservato e trasmesso ad Amazon degli spezzoni di conversazioni o dell'audio di casa che potrebbero chiarire la dinamica degli eventi. Va ricordato che Amazon conserva sui propri computer tutti questi spezzoni audio.

In effetti la polizia ha dichiarato di aver estratto dei dati dal dispositivo, senza precisare quali, e Amazon ha fornito agli inquirenti i dettagli dell'account dell'accusato e dei suoi acquisti, ma non ha rilasciato le informazioni che Echo ha registrato sui server dell'azienda.

Sondaggio
Quali sono i principali ostacoli che ti frenano nell'acquisto di prodotti per una smart home?
Non ne capisco molto di prodotti per la domotica.
Semplicemente non sono interessato a comprare prodotti per la domotica.
Non vedo molti benefici dai prodotti per la domotica.
I prodotti per la domotica sono troppo costosi.
Non ho mai visto un prodotto per la domotica in negozio.
Non ho mai visto un prodotto per la domotica online.

Mostra i risultati (615 voti)
Leggi i commenti (17)

La casa "smart" è al centro di queste indagini anche per un altro dispositivo: un contatore dell'acqua "intelligente", che ha registrato l'uso di circa 530 litri d'acqua fra l'una e le tre del mattino del giorno del delitto. Secondo gli inquirenti, questa notevole quantità sarebbe stata usata per lavar via le tracce di quello che era successo dal patio della casa. E sulla scena del delitto ci sono anche altri dispositivi dell'Internet delle cose: un termostato Nest, un sistema d'allarme Honeywell, un dispositivo di monitoraggio senza fili delle condizioni meteo e degli apparati WeMo per il controllo dell'illuminazione. Ciascuno con i propri log di attivazione e spegnimento e con cronologie precise.

Tutti insieme, questi sorveglianti digitali potrebbero decidere la sorte dell'accusato: uno scenario che fino a pochi anni fa sarebbe sembrato fantascientifico.

Fonti: Cnet, Engadget, The Register, The Information.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
.

Paolo Attivissimo

(C) by Paolo Attivissimo - www.attivissimo.net.
Distribuzione libera, purché sia inclusa la presente dicitura.

Approfondimenti
Amazon: la smart home è protetta dalla libertà di parola

Commenti all'articolo (4)

Ho dimenticato di aggiungere che, considerato quanto vengono letti i disclaimer e le licenze d'uso di software e dispositivi informatici assai facile che chi li acquista nemmeno sappia - in modo conscio e certo - quanto gli aggeggi di cui si riempie la casa siano effettivamente in grado di spiarlo e di registrare ogni cosa che accade.... Leggi tutto
15-1-2017 11:29

sembra la trama di un film giallo :shock: invece realt su echo Amazon dichiara che il dispositivo sempre e dico sempre in ascolto al fine di migliorare l'interazione (e aggiungo la profilazione pubblicitaria) quindi uno se la cerca proprio se accetta di metterlo in casa ed usarlo.
15-1-2017 00:32

Beh se uno cos poco furbo da riempirsi la casa di oggetti "spioni" poi ci ammazza qualcuno dentro senza rendersi conto che tali oggetti sono in grado di registrare tutto vuol proprio dire che se l' cercata...
14-1-2017 15:43

{steles}
Il tizio è stato strangolato, tuttavia Echo ha registrato qualcosa e lo ha passato ai server di Amazon anche se non è stata pronunciata la parola "alexa" (difficile parlare, per uno strangolato...). Questo è spiare, a meno che Echo, per riconoscere una voce debba inviare continuamente suoni ad Amazon, che... Leggi tutto
11-1-2017 11:31

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News (P.Iva 06584100967). Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
I provider che filtrano il peer to peer
consentono a tutti gli utenti di usufruire della banda larga
ledono i diritti degli utenti che hanno acquistato un abbonamento a banda piena

Mostra i risultati (5884 voti)
Marzo 2017
Wikileaks rivela il ''cacciavite sonico'' della CIA per colpire i Mac
Come violare un account Windows in un minuto
Hai un processore nuovo? Non potrai aggiornare Windows
Come disabilitare i video che partono da soli nei siti Web
Monaco lascia Linux soltanto per motivi politici
Il senatore Bartolomeo Pepe e le ''scie chimiche''
Inflazione e tassi bassi? Ecco perché dire addio al conto corrente
Tagliando assicurativo e dematerializzazione, difficoltà per gli anziani
Il malware che cancella l'hard disk
Quel crack per Mac fa un patatrac
L'altro ieri siete stati buttati fuori dal vostro account Google?
Febbraio 2017
Google ha violato la crittografia SHA-1
Il malware che ti spia dal microfono del PC
WhatsApp attiva l'antifurto: verifica in due passaggi
Il sito per stalkerare chiunque su Facebook
Tutti gli Arretrati


web metrics