Quattordicenne crea un ransomware e lo regala sul Web

Sperava di fare soldi facili, è stato arrestato.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 09-06-2017]

quattordicenne ransomware

Ha appena 14 anni il più giovane creatore di ransomware al mondo.

Si tratta di un ragazzino di Osaka, in Giappone, e la sua esistenza è diventata di dominio pubblico perché è appena stato arrestato proprio con l'accusa di aver creato e distribuito malware.

I ransomware sono di recente diventati particolarmente noti a causa dell'epidemia scatenata da WannCry: sono malware che crittografano i dati contenuti nei Pc infettati, rendendoli quindi inaccessibili, e chiedono il pagamento di un riscatto (ransom, appunto) per restituirli ai loro proprietari.

Il giovanissimo criminale informatico frequenta la scuola media e, stando a quanto raccontano i giornali giapponesi, avrebbe scritto e messo in Rete il codice di un ransomware.

Dopo l'arresto, il quattordicenne s'è dichiarato colpevole: ha raccontato di aver usato un software gratuito di crittografia e l'ha unito a un sistema per infettare i Pc da lui stesso sviluppato.

Sondaggio
Quale metodo utilizzi nell'apprendere un linguaggio di programmazione?
Corsi tradizionali in aula.
Internet e corsi online.
Libri e manuali.
Altro.
Non programmo.

Mostra i risultati (2345 voti)
Leggi i commenti (15)

L'ha poi messo liberamente a disposizione via Internet, pubblicizzandolo sui social media, con tanto di istruzioni per l'uso, nella speranza che si diffondesse e di riuscire in tal modo a fare un po' di soldi.

Il ransomware, creato dal ragazzo in appena tre giorni sul computer di casa, è stato scaricato oltre 100 volte ma non è chiaro se sia stato usato.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Cronistoria del ransomware e strategia di difesa
WannaCry/WanaCryptor, attacco ransomware planetario

Commenti all'articolo (2)

Forse che creare e distribuire un ransomware sia considerato illegale e penalmente perseguibile in Giappone???
23-6-2017 19:23

Non capisco perché arrestarlo invece di fargli terminare gli studi e dargli un lavoro come si deve.
10-6-2017 21:40

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News (P.Iva 06584100967). Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
I tuoi sogni sono a colori o in bianco e nero?
A colori
In bianco e nero
In 3d, anche senza occhialini
Un po' come capita

Mostra i risultati (1345 voti)
Giugno 2017
Dove vanno a finire le foto mandate tramite WhatsApp?
Le torri di Amazon per i droni
Microsoft: ''Sì, disabilitiamo gli antivirus. Per il bene degli utenti''
Banda larga, scontro assurdo fra Tim e Governo
Il caso del sindacalista che criticava gli stipendi d'oro
Italia, via libera al trojan di Stato
Difendersi dalle app-truffa presenti nell'App Store di Apple
Roaming dati nell'UE ''gratuito'' da ieri: occhio alle sorprese
Firefox 54, più sicuro con la sandbox e più leggero
Il link che infetta il Pc senza nemmeno dover cliccare
Ecco come vengono sfruttati in concreto i dati delle nostre navigazioni
Windows 10, un assaggio del Fall Creators Update
Dai gattini bonsai alla disinformazione pianificata
Ex pornostar chiama in causa i pirati
Qualche chicca nascosta di Google
Tutti gli Arretrati


web metrics