Fermate l'appello per il sangue al Regina Margherita

Da alcuni giorni circola via email e via SMS un appello che invita a donare sangue di tipo 0 negativo per salvare una bambina di tre anni in fin di vita.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 27-01-2005]

Da alcuni giorni sta circolando un SMS e un e-mail il cui testo è all'incirca il seguente (i nomi e i numeri di telefono sono stati omessi per tutela della privacy):

"La cuginetta di tre anni di una mia amica è ricoverata al Regina Margherita in attesa di trapianto di cuore: purtroppo, ieri pomeriggio la situazione si è aggravata ulteriormente e serve urgentemente sangue del gruppo 0 negativo. la bambina sta consumando una sacca di sangue all'ora e al momento sono stati trovati solo venti donatori. Il Regina Margherita già ieri sera ha lanciato l'allarme della scarsità di sangue, per cui si è deciso di trasmettere l'appello anche attraverso Radio flash (FM 97.6). In ogni caso, se siete del gruppo zero negativo, potete recarvi direttamente all'AVIS di Via Piacenza n.7 (nei pressi di p.za guala/c.so traiano) e chiedere della Dott.ssa [nome omesso] - la bambina si chiama [nome omesso]. Il telefono dell'AVIS è: 011613[***] oppure 800-265[***]"

La versione in SMS è inevitabilmente più concisa: "se conosci qualcuno con il sangue 0 negativo può salvare una bambina al regina margh. Contatta Avis dott.sa [nome omesso] tel.011-613[***] Fai girare questo sms."

Al momento, i numeri indicati nell'appello sono perennemente occupati: a quello dell'AVIS, qualcuno solleva la cornetta e poi riaggancia; probabilmente è stufo di rispondere ai tanti che stanno cercando di avere informazioni sull'appello, ma purtroppo con questo atteggiamento non contribuisce a chiarire la situazione. Forse nessuno ha pensato a un risponditore automatico.

Zeus News ha tentato di contattare telefonicamente e via e-mail anche la radio citata nell'appello, senza finora ottenere risposta.

E' andata meglio con l'ufficio stampa del Regina Margherita, che ha dichiarato che non vi sono problemi di disponibilità di sangue compatibile; tuttavia le donazioni di sangue, di qualsiasi gruppo, sono sempre benvenute, a Torino e in ogni altra parte d'Italia.

Secondo l'ufficio stampa, l'appello è stato diffuso per la prima volta lunedì 24/1/2005 su iniziativa dei genitori: non c'è quindi nessun "allarme" da parte dell'ospedale. La bambina è tuttora ricoverata, ma per ovvie considerazioni di privacy non vi sono ulteriori informazioni pubblicabili.

Vista la situazione, non è opportuno diffondere ulteriormente l'appello. E' molto più opportuno sostituire il gesto troppo facile della cliccata su "inoltra a tutti" con un atto di vera solidarietà: donare sangue. Potete farlo anche se non siete a Torino e anche se non siete del gruppo citato nell'appello.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Paolo Attivissimo

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 6)

Francesca
0- mezza bufala Leggi tutto
13-5-2005 09:49

Paolo Attivissimo
10 mt da sede Avis Leggi tutto
28-1-2005 21:38

nikink
Se posso aiutare... Leggi tutto
28-1-2005 12:10

Massimiliano
Una bufala a buon fine! Leggi tutto
28-1-2005 11:24

daniela
beh non e' proprio una bufala Leggi tutto
28-1-2005 10:38

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
Sondaggio
I telefonini diventano sempre più potenti e sono dotati di fotocamere sempre migliori: a quella sul retro spesso se ne aggiunge una frontale, per meglio scattare i selfie. Per quanto riguarda l'utilizzo che ne fai tu personalmente, lo smartphone ha sostituito la fotocamera compatta tradizionale?
Sì. Non ho praticamente più bisogno di portarmi dietro la fotocamera perché quella dello smartphone è più che sufficiente per le mie esigenze nella maggior parte delle occasioni.
In parte. Sebbene la fotocamera sullo smartphone sia indubbiamente comoda, spesso ho la necessità di scattare foto di qualità migliore e con un dispositivo dedicato, quindi utilizzo molto anche la fotocamera.
No. Non posso fare a meno di portarmi dietro la fotocamera compatta, che per le mie esigenze non può affatto essere sostituita da uno smartphone.

Mostra i risultati (984 voti)
Maggio 2016
Ragioni per usare la modalità aereo quando non sei in aereo
Il ''Service Pack 2'' di Windows 7
TeslaCrypt, arriva la chiave di sblocco universale
Red Ronnie e la Sindrome delle Due Campane
CryptXXX torna a colpire e non c'è antidoto che tenga
Metroweb, Enel e Telecom: come ricomprare ciò che era tuo
CEO di BioViva si inietta virus e si allunga vita di 20 anni
Tre pianeti simili alla Terra distanti pochi anni luce da noi
Lo smartphone economico dell'ex CEO di Apple
Aprile 2016
Badlock, la minaccia è reale: a rischio tutti i Windows e i Linux
L'asciugamani ad aria è un ricettacolo di virus
6 funzionalità interessanti di Android N
Il successo degli ''inculators''
La fibra di Enel sfida Telecom Italia
Arrestati al cinema perché registravano l'audio
Tutti gli Arretrati


web metrics