Tra Microsoft e Yahoo è un amore tra elefanti

Yahoo reagisce alle offerte di Microsoft e opporrebbe una compartecipazione di Time Warner all'OPA ostile portata avanti dal gigante di Redmond.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 06-03-2008]

amore tra elefanti

Il management di Yahoo! starebbe portando avanti alcuni contatti con la Warner in ordine a un possibile acquisto di America On Line che vedrebbe così i propri rappresentanti prendere posto nel consiglio di amministrazione dell'editore di contenuti.

Già c'erano state convergenze per il passato, poi interrotte a seguito dell'intervento di Microsoft; ma le tergiversazioni di quest'ultima potrebbero averle rilanciate sia in vista di un possibile risparmio -che potrebbe aggirarsi sul miliardo di dollari l'anno- sia in relazione all'acquisto di MySpace di News Corporation, il che comporterebbe anche la partecipazione interessata di Murdoch.

Quanto a Microsoft, ha tempo sino a metà del mese corrente per inserire propri membri rappresentativi nel CdA di Yahoo, ma voci di corridoio attribuiscono a Microsoft il tentativo di allungare ulteriormente il termine.

Sia come sia, già in questo fine settimana le posizioni dovrebbero delinearsi in modo pressoché definitivo anche per l'intervento di Alan Schwartz che è il responsabile della banca d'affari Bear Stearns, a cui si sono aggiunti consulenti di altre banche quali Morgan Stanley e Blackstone Group.

Molti giurano che alla fine quelli di Redmond riusciranno a spuntarla, ma tanti altri dicono che il tutto assomiglia alle vicende d'amore tra elefanti: peso tra le quattro e le 5 tonnellate, molta polvere e barriti, una gestazione problematica che dura quasi due anni. Per avere poi alla fine un risultato che pesa molto meno di tre chilogrammi.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News (P.Iva 06584100967). Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Negli ultimi due anni, quante volte hai formattato l'hard disk del PC?
Nessuna
Una
Un paio
Quattro o cinque
Una decina
Di pi

Mostra i risultati (2648 voti)
Luglio 2016
Windows 10 Anniversary Update, le novità più importanti
Se il Wi-Fi diventa il nemico del popolo
Meglio Telegram, Signal o WhatsApp?
Tim potrebbe licenziare 170 dirigenti su 600
TIM, aumenti in vista per ADSL e fibra
Con Ubuntu Snappy le dipendenze non sono più un incubo
Giugno 2016
In vendita lo smartphone da 3 euro
Godless è il nuovo malware che infetta Android
Mikko Hypponen spiega come hackerare una banca
Se un'auto elettrica finisce in acqua, si rimane folgorati?
Rivoluzione Linux con le snap di Ubuntu ovunque
OnePlus 3, ottimo smartphone a prezzo contenuto
Da Samsung lo smartphone che si srotola e diventa un tablet
Autovelox, riconoscimento targhe e volti tutto in uno
Il keylogger travestito da caricabatterie Usb
Tutti gli Arretrati


web metrics