Sondaggio
Sei mai stato escluso da una bacheca Facebook di un amico?
No, mai.
Sė, da un mio ex partner.
Sė, da una donna o da un uomo che ho corteggiato insistentemente.
Sė, per le mie idee in politica.
Sė, per un commento relativo al calcio.
Sė, per una critica.
Sė, senza un motivo apparente.
Non uso Facebook.

Mostra i risultati (861 voti)
Aprile 2015
La falla in iOS che rende inutilizzabili iPhone e iPad
Nuove tariffe, Agcom chiede più trasparenza a Telecom Italia
Eliminare le funzionalità di Windows indesiderate
Auto senza chiave troppo facili da aprire
La guida alla banda larga Comune per Comune
È un treno? È un aeroplano? No, è Horizon
Il browser per navigare su piattaforma distribuita
La batteria prossima ventura
Carcerato manda via mail un falso ordine di scarcerazione
Modificare la schermata di login
Poteva cancellare tutti i video di Youtube e non l'ha fatto
WhatsApp, le chiamate vocali sono realtà
Marzo 2015
Decreto antiterrorismo, evitato il trojan di Stato (per ora)
Come riutilizzare uno smartphone
Attenzione a Whatsappchiamate
Tutti gli Arretrati

La macchina che ti "scannerizza" il cervello

Analizzando l'ippocampo è possibile capire in quali luoghi una persona è stata e persino predire dove avrà intenzione di andare.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 01-04-2009]

Scanner cerebrale memoria spaziale ippocampo
Foto via Fotolia

La possibilità di registrare i pensieri direttamente dal cervello si avvicina ancora un po': un gruppo di ricercatori britannico guidato da Eleanor Maguire ha scoperto come ricavare informazioni spaziali (sulla posizione del soggetto esaminato) dall'ippocampo.

Inizialmente si credeva che i ricordi relativi ai luoghi venissero registrati a caso nel cervello; invece, le ricerche della Maguire hanno rivelato come siano ravvisabili degli schemi identificabili proprio relativi alle memorie spaziali.

In una prima fase degli studi la ricercatrice inglese ha analizzato un gruppo di tassisti londinesi: soggetti dall'ippocampo particolarmente sviluppato grazie agli anni impiegati a navigare mentalmente nelle vie della città. In questo modo ha potuto selezionare alcuni gruppi di neuroni su cui concentrarsi.

In un secondo tempo il team ha messo in correlazione gli schemi riconoscibili nell'ippocampo (ottenuti misurando il flusso sanguigno tramite una macchina per la risonanza magnetica funzionale) con alcuni movimenti di test, scoprendo di poter usare questi stessi schemi per predire i movimenti - o per capire a quali movimenti una persona stia pensando, se si immagina in un dato ambiente.

Il prossimo passo è allargare il campione da studiare, ma la dottoressa Maguire è ottimista: "Impariamo sempre di più su come si creano e conservano i ricordi".

Queste ricerche potrebbero aiutare i pazienti affetti da Alzheimer, per i quali la perdita di memoria va di pari passo con il disorientamento.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 7)


zeross
Chissa cosa potrebbero scoprire scannerizzando il cervello di Mario Chiesa! :? Si visualizzerebbero solo mazzette!!!!!!!! :twisted:
1-4-2009 13:56


ilovetoothedog
Leggi tutto
1-4-2009 12:22


ilovetoothedog
Leggi tutto
1-4-2009 12:18


ilovetoothedog
Ma infatti! Io mi riferivo a link ! Leggi tutto
1-4-2009 12:17


Zeus
Leggi tutto
1-4-2009 12:08


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics