Addio CyanogenMod, benvenuto Lineage OS

La storica ROM Android chiude i battenti, ma un nuovo fork è pronto ad accoglierne l'eredità.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 27-12-2016]

cyanogenmod defunto

Per alcuni anni, CyanogenMod è vissuta nell'idea di essere una versione di Android migliore dell'originale, tanto da poter dare del filo da torcere a Google.

In effetti, ai terminali supportati garantiva l'accesso a funzioni e opzioni non disponibili con il firmware originale, e l'apprezzamento degli utenti aveva finito per convincere gli sviluppatori a poter dare vita a un business, fondando Cyanogen Inc.

L'avventura s'è però conclusa: Cyanogen Inc cesserà ogni attività di supporto a CyanogenMod il prossimo 31 dicembre, e il progetto CyanogenMod ha quindi deciso che è meglio terminare la corsa.

L'annuncio è stato dato sul sito ufficiale appena prima di Natale e, anche se il codice sorgente resterà a disposizione di chi voglia cimentarsi con lo sviluppo, lo staff di CyanogenMod ha già dato vita a un nuovo progetto: Lineage OS.

Il fatto che il codice di CyanogenMod sia open ha permesso infatti una veloce rinascita del progetto in una nuova forma, che continuerà lo spirito della ROM defunta.

Gli sviluppatori di Lineage OS avrebbero anche potuto continuare a usare il marchio CyanogenMod ma il fallimento di Cyanogen Inc rischia di generare confusione negli utenti: così hanno deciso di dar vita a un fork e ripartire da capo, naturalmente facendo tesoro dell'esperienza acquisita e del codice scritto sinora.

Certamente la mancanza del supporto economico e infrastrutturale che Cyanogen Inc forniva a CyanogenMod potrebbero pesare non poco sulle attività del team di Lineage OS, che rischia di trovarsi davanti a molte difficoltà se intende offrire il supporto a un'ampia gamma di dispositivi.

Ciò nonostante, gli sviluppatori cercano di vedere il lato positivo di tutta questa questione: secondo loro, infatti, ciò li farà «ritornare alle radici dell'impegno comunitario sul quale si formava CM, e allo stesso saranno mantenute la qualità professionale e l'affidabilità che gli utenti hanno iniziato ad aspettarsi in tempi più recenti».

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA