Sondaggio
Quale mezzo di trasporto pubblico sostituirà quelli attuali nel giro dei prossimi 50 anni?
Evacuated Tube Transport: l'evoluzione dei treni a levitazione magnetica; questi veicoli sono in grado di raggiungere i 6.500 km/h perché viaggiano all'interno di tunnel in cui è creato il vuoto.
String Transport System: cabine sospese fino a 30 metri dal suolo che corrono su binari di acciaio e cemento a oltre 500 km/h.
Tubular Rails: i treni viaggiano a 240 km/h all'interno di anelli sollevati dal suolo che contengono i motori e le ruote, mentre le carrozze ospitano i binari.
I bus viaggiano al di sopra del traffico automobilistico, il quale scorre sotto di loro, usando piccole rotaie poste ai lati della strada.
Shweeb: monorotaia monoposto sospesa e a pedali che permette di raggiungere i 45 km/h.
SolarBullet: il treno ad alta velocità (354 km/h) alimentato a energia solare attualmente allo studio in Arizona (USA).
Treni elettrici che non necessitano di binari perché viaggiano su strada e ricevono l'energia dal sistema contactless installato al di sotto dell'asfalto.
SARTRE: le automobili viaggiano in convogli gestiti dall'intelligenza artificiale; si uniscono i vantaggi del trasporto pubblico alla flessibilità del trasporto privato.
Startram, il maglev orbitale: gli ultimi 20 chilometri del tracciato (di oltre 1.600 km) puntano verso l'alto per portare in orbita i treni.
Ascensore spaziale: una stazione posta a quasi 100.000 km da terra e collegata al suolo da cavi costituiti da nanotubi di carbonio, per portare in orbita uomini e materiali con costi relativamente contenuti.

Mostra i risultati (2314 voti)
Settembre 2015
La bici che ha mandato in crisi l'auto di Google
Agosto 2015
Windows 10 Mobile è troppo grasso
Samsung Galaxy Note 5, scoppia il ''Pengate''
Windows 10 bandito dai tracker BitTorrent
Apple, arriva l'iPad Pro
L'e-diesel senza gasolio di Audi, carburante ''pulito''
Tutti i grandi spioni di Facebook: come aggirarli
Apple chiude tutti i Macbook di 6 gradi
NASA: razzi senza carburante con motore a microonde
La lente bionica per correggere i difetti di vista meglio del laser
Kim Dotcom: State lontani da Mega
Google cambia nome: nasce Alphabet
Un trucco per velocizzare Android (o rallentarlo fino alla morte)
Fusione Wind e 3, diventa primo gestore in Italia (ma russo-cinese)
Windows 10: come aggiornare il PC senza aspettare
Tutti gli Arretrati

Un mouse quasi "magico"

Apple lancia Magic Mouse, il mouse con il multi-touch.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 20-10-2009]

apple magic mouse

Apple ha presentato oggi il mouse wireless Magic Mouse, il primo mouse che integra la tecnologia multi-touch. Lanciato per la prima volta su iPhone, iPod touch e nei trackpad dei notebook Mac, il multi-touch permette agli utenti di navigare utilizzando i gesti delle dita.

Al posto di pulsanti meccanici, rotelle o sfere di scorrimento, l'intera parte superiore del mouse è una unica superficie multi-touch. Il mouse è di serie con i nuovi iMac ed è disponibile come accessorio a 69 euro.

Il mouse di Apple è caratterizzato da una scocca liscia e sensibile al tatto che gli permette di essere un mouse a pulsante multiplo o singolo con il supporto per gestualità avanzate.

Grazie a gesti intuitivi, l'utente può scorrere attraverso lunghi documenti, visualizzare e navigare in immagini di grandi dimensioni o saltare avanti e indietro attraverso una serie di pagine web o fotografie. Magic Mouse è adatto per l'utilizzo con la mano destra o sinistra e i pulsanti multipli o i gesti di comando possono essere configurati dalle Preferenze di Sistema.

Il tracking laser fornisce un'esperienza fluida e costante su molte più superfici di un sistema ottico di tracking tradizionale. Il mouse utilizza il Bluetooth liberando la scrivania da cavi e assicura una connessione wireless funzionante fino a 10 metri di distanza.

Per aumentare le prestazioni delle batterie, integra un sistema di gestione dell'energia che funziona con Mac OS X e che dovrebbe automaticamente ridurre i consumi di energia quando non viene utilizzato.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 11)

Io abitualmente tengo appoggiato il dito sul tasto del mouse. Con questo invece dovrei tenerlo sollevato per evitare comandi indesiderati. Non mi convince molto... vedremo.
21-10-2009 19:53

CONCORDO! TUTTI i miei mouse (escluso il mighty mouse di Apple) sono LOGITECH, e neanche economici! Ci tengo su la mano per ore e ore ogni giorno, oltre che l'eccellente funzionamento sembra che siano anche i più ergonomici, mai avuto dolori alla mano, anzi alle mani, perchè nell'uso del mouse mi sono abituato ad alternare le mani. ... Leggi tutto
21-10-2009 17:38

Concordo niente di rivoluzionario è solo una trackball multitouch senza pallina, anzi ci sta che nella posizione di quella forma favorisca il tunnel carpale hahah :D Cmq da provare anche se come qualità di mouse per me oggi esiste solo logitech. Leggi tutto
21-10-2009 17:20

bello è bello, niente da dire; e poi, vuoi mettere l'innovazione; anche perché farà schiattare dall'invidia tutta quanta la concorrenza. Sul pratico però non riesco da immaginarsi una gran differenza rispetto alla normale trackball, che à in grado di svolgere egregiamente il suo dovere anche su scrivanie trasparenti e/o superfici... Leggi tutto
21-10-2009 16:42

haha che figata, spero che anche altri produttori mettano in cantiere mouse del genere...
21-10-2009 16:28

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics