Zeus News è un notiziario dedicato a quanto avviene nel mondo di Internet, dell'informatica, delle nuove tecnologie e della telefonia fissa e mobile: non è un semplice amplificatore di comunicati stampa ma riserva ampio spazio ai commenti e alle riflessioni, proponendosi quale punto di osservazione libero e indipendente.

Sondaggio
A inizio millennio per lavorare nella new economy bisognava trasferirsi nelle grandi città, soprattutto Milano. Oggi la banda larga si è diffusa, ci sono nuove piattaforme di collaborazione ed è cambiato l'approccio al lavoro. Alla luce di questo...
Abito in una grande città e qui rimarrò.
Abito in una grande città ma sto valutando di trasferirmi in provincia.
Abito in provincia e non mi sposterò di certo.
Abito in provincia ma sto valutando di trasferirmi in una grande città.
Abitavo in una grande città ma mi sono traferito in provincia.
Abitavo in provincia ma mi sono trasferito in una grande città.
Città o provincia non fa grande differenza, ma mi sono trasferito (o sto valutando di trasferirmi) all'estero.

Mostra i risultati (809 voti)
Novembre 2014
Licenziato per un Like su Facebook
E-book, il governo vuole l'IVA al 4%
Il tablet low cost di Nokia
Pwn2own, cadono tutti gli smartphone tranne Windows Phone
Il sottomarino supersonico che va a 5.800 km/h
Il sito dei guardoni: 73mila telecamere private hackerate
In fuga da WhatsApp, ma verso dove?
Ma quanto sono spione le ''smart TV''?
900 giochi arcade nel browser disponibili gratuitamente
Garante Privacy autorizza controllo dipendenti via Gps
Curriculum vitae, indicare solo l'essenziale
Ottobre 2014
Il gettone telefonico, questo sconosciuto
Honor 6, lo smartphone 4G più veloce del mondo
Trovare le chiavi sotto lo zerbino con Google
La batteria che dura vent'anni e si ricarica in due minuti
Tutti gli Arretrati

Apple e il bug insanabile di iOS 4.1

Il firmware dell'iPhone si rivela affetto da un bug che non sembra possibile risolvere neppure con un'apposita patch.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 13-09-2010]

iPhone jailbreak iOS 4.1 4.2

Com'è noto, dopo essere stato "sdoganato" dai deputati americani, il jailbreaking per iOS 4 è disponibile in rete, anche se ovviamente Apple ne sconsiglia vivamente l'impiego perché lo sblocco del sistema operativo fa decadere la garanzia.

Il bello di tutta la faccenda è che, per eludere il blocco, per la prima volta non è necessario passare attraverso un programma apposito né attraverso un computer in senso classico: il jailbreak è scaricabile attraverso qualsiasi hardware in grado di funzionare con iOS (iPhone 4, 3G e 3GS, iPod Touch, iPad) utilizzando direttamente Safari.

Assai meno bello per tutti gli utilizzatori è la notizia che il firmware iOs 4.1, concepito tra l'altro per evitare lo sblocco, non solo si è dimostrato da subito inefficace alla bisogna, ma addirittura si è inopinatamente rivelato - nella migliore delle ipotesi- completamente in mutande avendo aperto la via ad altre e ben più pericolose intromissioni nel sistema operativo.

Infatti l'équipe di "sbloccatori" DevTeam ha reso noto che tutti gli iDevice (iPhone, iPad, iPod) sarebbero dal Novembre 2009 affetti da un bug che, operando a bassissimo livello, sarebbe impossibile correggere con i sistemi normali, vale a dire con uno dei consueti aggiornamenti del sistema operativo.

Infatti il gravissimo inconveniente nascerebbe nientemeno che nella rom di avvio (bootrom) che controlla il lancio del sistema operativo; trattandosi di un difetto hardware, Apple si troverebbe nella necessità di ritirare i prodotti in questione sostituendo il chip difettoso e comunque modificando i componenti quando sfornerà per l'avvenire.

Per colmo d'ironia, secondo l'hacker pod2g, il bug è stato scoperto bloccando l'exploit "24Kpwn" che utilizzava il bootrom anteriore al novembre dello scorso anno, con buona pace quindi dell'azienda di Cupertino e della sua minacce di non riconoscere la garanzia.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita.

Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.

Commenti all'articolo (4)

BuNbUrY
Apple era a conoscenza che esisteva un bug con cui, forse, era possibile lo sblocco. Non e' una news. Nell'informatica e' stupido pensare di aver scritto un software perfetto. Prima o poi verra' trovato qualche bug che ti e' sfuggito. Le correzioni le fai continuamente e puo' succedere che correggendo un errore ne apri un secondo che... Leggi tutto
14-9-2010 14:32


merlin
Beh, parrebbe il contrario, purché si tratti di rilasci successivi al novembre 2009. Se poi è vero che Apple conosceva l'esistenza della falla e nulla ha fatto finora per correggerla, è un fatto che si commenta da solo visto che non ha rivisto i prezzi né informato gli acquirenti. Leggi tutto
13-9-2010 22:28

BuNbUrY
Il jailbreak del firmware 4.1 non è ancora fattibile su iPhone 4 e iPhone 3GS nuovo iBoot. Già il firmware 4.0.2 aveva tappato la falla relativa ai PDF, di fatto impedendo lo sblocco del firmware. Il firmware 4.1 NON è stato concepito per fermare il jailbreak (cosa che invece è stata per il 4.0.2), ma per introdurre alcune migliorie... Leggi tutto
13-9-2010 20:04


chemicalbit
Chissà come saranno contenti quelli che hanno fatto file e risse per comprarsi un iPhone Leggi tutto
13-9-2010 19:31

Inserisci un commento - anche se NON sei registrato

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics