Sondaggio
Pensi che il carpool dinamico (passaggi a utenti che fanno lo stesso percorso organizzandosi via web o smartphone) sia una buona soluzione per diminuire il traffico e abbassare i costi?
E' una buona idea, a patto che sia sicuro, il costo sia basso e non si debba essere legati ad alcun utente.
Non credo che funzionerà in Italia.
Non ne sono sicuro, ma potrebbe funzionare.
Controllerei le referenze dell'autista designato prima di salire sulla sua auto. Ma utilizzerei il servizio.
Parteciperei volentieri perché è un'ottima idea!
Potrei usufruirne, anche per ridurre l'inquinamento, anche se ho la mia auto. Qualche volta potrei fungere da autista.

Mostra i risultati (1059 voti)
Agosto 2015
Samsung Galaxy Note 5, scoppia il ''Pengate''
Windows 10 bandito dai tracker BitTorrent
Apple, arriva l'iPad Pro
L'e-diesel senza gasolio di Audi, carburante ''pulito''
Tutti i grandi spioni di Facebook: come aggirarli
Apple chiude tutti i Macbook di 6 gradi
NASA: razzi senza carburante con motore a microonde
La lente bionica per correggere i difetti di vista meglio del laser
Kim Dotcom: State lontani da Mega
Google cambia nome: nasce Alphabet
Un trucco per velocizzare Android (o rallentarlo fino alla morte)
Fusione Wind e 3, diventa primo gestore in Italia (ma russo-cinese)
Windows 10: come aggiornare il PC senza aspettare
Catturare una regione dello schermo
Luglio 2015
Windows 10: Disabilitare il pericoloso sharing del Wi-Fi, attivo di default
Tutti gli Arretrati

nVidia: ecco perché i tablet Android non vendono

Il CEO dell'azienda spiega perché l'iPad è ancora il più scelto dagli utenti.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 16-05-2011]

nvidia huang tablet android non vendono ipad

Da un lato nVidia ha tutti i motivi per essere soddisfatta: la quasi totalità dei tablet con Android ha, al proprio interno, un processore Tegra 2.

Dall'altro lato, però, la situazione non è così positiva: le vendite dei tablet con Android non sono ancora decollate (o almeno non come sarebbe piaciuto ai produttori), surclassate senza difficoltà da quelle di iPad.

Jen-Hsun Huang, CEO di nVidia, pensa di sapere il perché.

Innanzitutto si tratterebbe di «un problema di marketing. È un problema di prezzi» e di una configurazione di base non sufficientemente appetibile per l'utente medio.

«La configurazione di base include il 3G ma non dovrebbe. I tablet dovrebbero avere una configurazione Wi-Fi ed essere più economici. Sono proprio questi quelli che si vendono più rapidamente rispetto a quelli 3G e con tutti gli accessori» ha spiegato Huang, che però non si è fermato qui.

Il secondo motivo dello scarso successo dei tablet con Android sarebbe infatti la scarsità di applicazioni: le app hanno fatto la fortuna di iOS, che in questo campo ancora manterrebbe un certo e significativo distacco dal sistema di Google.

Huang chiude la propria rapida analisi con un accento ottimistico, spiegando che la soluzione a questi problemi non è lontana: «il ritmo secondo il quale i tablet Honyecomb Tegra 2 vengono migliorati è davvero impressionanti. Credo che tutti i produttori lo abbiano ormai riconosciuto».

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (3)

In effetti quel robottino mi sembra un poco stupidino! :lol: Non sarà che la dirigenza commerciale che non è perfettamente intelligente visto le risposte di questo Jen-Hsun Huang??? :shock: Ciao Leggi tutto
18-5-2011 02:31

I tablet android spesso non disponibili in alcuni negozi e diversi negozi non hanno ancora un adeguato assortimento
17-5-2011 17:27

Per alzare le vendite hanno provato a stamparci una mela sopra?! :lol:
17-5-2011 09:32

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics