Microsoft spegne la botnet di MacDefender

Kelihos è stata chiusa: diffondeva spam, malware e il famigerato falso antivirus per Mac.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 29-09-2011]

Microsoft botnet Kelihos Macdefender
Foto via Fotolia

Grazie agli sforzi di Microsoft, in collaborazione con alcuni provider e il Community Emergency Response Team, la botnet Kelihos è stata neutralizzata.

Dopo Rustock e Waledac, un'altra struttura costituita da computer infetti e creata principalmente per diffondere spam viene tagliata fuori da Internet, con sollievo per gli utenti.

Kelihos non era estesissima: coinvolgeva "soltanto" tra i 40.000 e i 45.000 PC, grazie ai quali inviava più di 3,8 miliardi di messaggi di spam ogni giorno.

Inoltre, la botnet veniva usata anche per diffondere MacDefender, il falso antivirus per Mac che era a maggio riuscito a ingannare decine di migliaia di utenti Apple, oltre che per conservare materiale pedopornografico e diffondere genericamente malware.

I computer che facevano parte di Kelihos sono stati disconnessi da Internet e le indagini hanno permesso di risalire a un responsabile - il ceco Dominique Alexander Piatti - e a diversi complici.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (2)

bhè Microsoft ha un team che si occupa di queste cose (Digital Crimes Unit), probabilmente ha trovato la botnet e poi ha chiamato i federali per collaborare a chiuderla. Leggi tutto
30-9-2011 09:50

Poi qualcuno mi spiega cosa centra Microsoft con un operazione del FBI e Interpol con la collaborazione di Community Emergency Response Team??? Ciao
30-9-2011 08:36

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
Sondaggio
L'EASA e la FAA hanno dato il via libera all'uso di tablet, cellulari e dispositivi elettronici in generale in aereo anche durante decollo e atterraggio. Secondo te...
...era ora: il divieto era ormai diventato un anacronismo da abolire.
...avrebbero dovuto mantenere il divieto: la sicurezza val bene qualche minuto di rinuncia al tablet.
...dovrebbero fare di più e liberalizzare anche la possibilità di telefonare.

Mostra i risultati (972 voti)
Giugno 2016
Scoperto per caso come realizzare la batteria virtualmente illimitata
Maggio 2016
Come far durare più a lungo la batteria di un dispositivo Android
Ragioni per usare la modalità aereo quando non sei in aereo
Il ''Service Pack 2'' di Windows 7
TeslaCrypt, arriva la chiave di sblocco universale
Red Ronnie e la Sindrome delle Due Campane
CryptXXX torna a colpire e non c'è antidoto che tenga
Metroweb, Enel e Telecom: come ricomprare ciò che era tuo
CEO di BioViva si inietta virus e si allunga vita di 20 anni
Tre pianeti simili alla Terra distanti pochi anni luce da noi
Lo smartphone economico dell'ex CEO di Apple
Aprile 2016
Badlock, la minaccia è reale: a rischio tutti i Windows e i Linux
Harry Potter accusa Wikipedia di pirateria
6 funzionalità interessanti di Android N
Il successo degli ''inculators''
Tutti gli Arretrati


web metrics