Sondaggio
Qual è il motivo che ti spinge maggiormente (oppure no) ad acquistare online?
La facilità di acquisto
La presenza di maggiori sconti e promozioni
La possibilità di evitare i centri commerciali
Una più ampia visibilità delle promozioni in corso
La possibilità di valutare tutte le opzioni
Poter acquistare anche all'ultimo momento

Mostra i risultati (1620 voti)
Agosto 2015
Windows 10 Mobile è troppo grasso
Samsung Galaxy Note 5, scoppia il ''Pengate''
Windows 10 bandito dai tracker BitTorrent
Apple, arriva l'iPad Pro
L'e-diesel senza gasolio di Audi, carburante ''pulito''
Tutti i grandi spioni di Facebook: come aggirarli
Apple chiude tutti i Macbook di 6 gradi
NASA: razzi senza carburante con motore a microonde
La lente bionica per correggere i difetti di vista meglio del laser
Kim Dotcom: State lontani da Mega
Google cambia nome: nasce Alphabet
Un trucco per velocizzare Android (o rallentarlo fino alla morte)
Fusione Wind e 3, diventa primo gestore in Italia (ma russo-cinese)
Windows 10: come aggiornare il PC senza aspettare
Catturare una regione dello schermo
Tutti gli Arretrati

Area C a Milano, da oggi si paga per entrare in centro

Entra in vigore il ticket da 5 euro creato per contrastare traffico e l'inquinamento, tra le proteste dei residenti.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 16-01-2012]

area c milano ticket 5 euro

Va oggi in pensione, a Milano, il contestato Ecopass ed entra in vigore l'altrettanto contestato provvedimento denominato Area C.

Entrambi i provvedimenti sono stati ideati per ridurre il traffico nel centro della città e far calare, di conseguenza, l'inquinamento: il mezzo è il pagamento di un ticket per chi vuole addentrarsi in Milano, accompagnato dall'esclusione completa di determinate classi di veicoli.

L'Area C coincide con la Cerchia dei Bastioni: chi vuole entrare in auto in questa zona (vasta circa 8,2 chilometri quadrati e in cui risiedono 62.000 abitanti) da oggi deve pagare un ticket di 5 euro, tramite il quale si acquisisce un biglietto valido per tutta la giornata. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
A Milano l'Ecopass si è trasformato in congestion charge: si paga per accedere al centro anche se si ha un'auto poco inquinante. Sei d'accordo?
Sono favorevole a questo modello, per le grandi città: bisogna usare meno l'auto.
Sono contrario in generale: non serve, è solo una tassa per spillare quattrini ai cittadini.
Era meglio il vecchio modello, in cui le auto meno inquinanti non pagavano (o pagavano di meno).
Il problema non mi tocca: non vivo e non vado mai né a Milano né in altre grandi città.

Mostra i risultati (1908 voti)
Leggi i commenti (21)
Non pagano i veicoli elettrici né i motorini; inoltre, sino al 31 dicembre sono esentati anche i veicoli ibridi, quelli a GPL, quelli a metano e i bifuel.

Il provvedimento è in vigore dalle 7.30 alle 19.30, e le conseguenze si sono viste già oggi, giorno in cui per la prima volta milanesi e pendolari si sono trovati ad affrontare l'Area C.

Prima delle 7.30 i vigili posizionati ai varchi (sorvegliati da telecamere) per aiutare gli automobilisti nel primo giorno hanno registrato un aumento del traffico, che si è invece dimezzato dopo l'ora X.

I più scontenti dell'Area C, al momento, paiono essere coloro che risiedono all'interno della Cerchia dei Bastioni: hanno a disposizione 40 ingressi gratis all'anno e una tariffa agevolata che ammonta a due euro, ma chi protesta generalmente ritiene insufficienti gli ingressi si chiede perché debba pagare per poter tornare a casa.

Chi possiede un'auto diesel Euro 0, 1, 2 e 3 (con la possibilità di deroga, per questi ultimi, sino al 31 dicembre, se commercianti o residenti) non può oltrepassare i varchi; lo stesso accade per i veicoli a benzina Euro 0 e quelli più lunghi di 7 metri.

Per chi, infine, ha deciso che passerà ai mezzi pubblici, Comune e ATM hanno fatto sapere di aver potenziato sia la flotta di superficie che quella sotterranea, aggiungendo 65.000 posti.

Tutte le informazioni sull'Area C di Milano si trovano sul sito ufficiale.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 13)

comunque oggi mi sono comprata quattro gratta&entra e li ho messi nel libretto della macchina. se devo entrare, gratto il pin e lo mando via sms (seguito dalla targa) al numero indicato, comodamente entro il giorno dopo l'accesso.
20-1-2012 02:18

e bella rozzemilio, ti quoto alla grandissima! roberto non c'è un senso a questo provvedimento... parlano di inquinamento, ma i primi test dimostrano che non è diminuito sto gran chè. e chissà come mai gli allarmi per i valori di pm10 scattano sempre con l'inverno, mai d'estate. vuoi vedere che c'entrano i riscaldamenti? :shock: ... Leggi tutto
18-1-2012 20:53

Io semplicemente non capisco il senso di questo provvedimento. O meglio, ci vedo un puro e semplice sistema di tassazione supplementare. Infatti se il problema è l'inquinamento si deve limitare la circolazione e basta, senza balzelli, ticket o simili. Non può essere che siccome uno ha soldi da buttare se ne può andare in giro col suo... Leggi tutto
18-1-2012 13:58

Se abitassi in centro, sarei il primo favorevole all'ecopass: le auto restino fuori il più possibile, tanto i mezzi almeno qui ci sono e funzionano. E se poi ogni tanto devo prendere l'auto anch'io, è giusto che paghi. Se la devo prendere tutti i giorni per andare fuori, e non c'è un bus / tram / metropolitana che mi porta, è meglio che... Leggi tutto
18-1-2012 09:45

Esatto pagano per ogni passaggio dentro-fuori la cerchia. Notate che anticamente esisteva questa legge con tanto di "dogana". Poi la cerchia suddetta (oltre la bicicletta e piedi) è ben attrezzata di pullman, tram, filobus, metro, taxi e car-sharing! Sono le zone limitrofe che sono scarse di mezzi pubblici ma dicono (fin... Leggi tutto
18-1-2012 05:16

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics