Sondaggio
Dove alloggerai (o hai alloggiato) durante le vacanze, quest'anno?
In un campeggio.
In un hotel.
In una casa in affitto.
In un villaggio turistico.
In un agriturismo.
In un ostello della gioventù.
Nella mia seconda casa.
A casa di parenti o di amici.
A casa mia: niente vacanze quest'anno.

Mostra i risultati (1565 voti)
Marzo 2015
Decreto antiterrorismo, evitato il trojan di Stato (per ora)
Come riutilizzare uno smartphone
L'auto che evita di prendere multe per eccesso di velocità
Windows 10 sarà gratis anche per i pirati
Microsoft manda in pensione Internet Explorer dopo 20 anni
La chiavetta Usb che ti frigge il Pc
La falla FREAK è risolta
Chi ha inventato la correzione automatica?
Non ridete: i colori di quel vestito virale sono una cosa seria
Spostare la barra delle applicazioni, registrare ciò che avviene sul desktop
L'Europa vuole Internet a due velocità
Nerdcensione: Cinquanta Sfumature di Grigio
Febbraio 2015
Eliminare i file superflui, aprire il prompt ovunque e limitare l'UAC
WhatsApp, arrivano le chiamate vocali
Lenovo ha preinstallato malware sui suoi PC
Tutti gli Arretrati

Area C a Milano, da oggi si paga per entrare in centro

Entra in vigore il ticket da 5 euro creato per contrastare traffico e l'inquinamento, tra le proteste dei residenti.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 16-01-2012]

area c milano ticket 5 euro

Va oggi in pensione, a Milano, il contestato Ecopass ed entra in vigore l'altrettanto contestato provvedimento denominato Area C.

Entrambi i provvedimenti sono stati ideati per ridurre il traffico nel centro della città e far calare, di conseguenza, l'inquinamento: il mezzo è il pagamento di un ticket per chi vuole addentrarsi in Milano, accompagnato dall'esclusione completa di determinate classi di veicoli.

L'Area C coincide con la Cerchia dei Bastioni: chi vuole entrare in auto in questa zona (vasta circa 8,2 chilometri quadrati e in cui risiedono 62.000 abitanti) da oggi deve pagare un ticket di 5 euro, tramite il quale si acquisisce un biglietto valido per tutta la giornata. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
A Milano l'Ecopass si è trasformato in congestion charge: si paga per accedere al centro anche se si ha un'auto poco inquinante. Sei d'accordo?
Sono favorevole a questo modello, per le grandi città: bisogna usare meno l'auto.
Sono contrario in generale: non serve, è solo una tassa per spillare quattrini ai cittadini.
Era meglio il vecchio modello, in cui le auto meno inquinanti non pagavano (o pagavano di meno).
Il problema non mi tocca: non vivo e non vado mai né a Milano né in altre grandi città.

Mostra i risultati (1876 voti)
Leggi i commenti (21)
Non pagano i veicoli elettrici né i motorini; inoltre, sino al 31 dicembre sono esentati anche i veicoli ibridi, quelli a GPL, quelli a metano e i bifuel.

Il provvedimento è in vigore dalle 7.30 alle 19.30, e le conseguenze si sono viste già oggi, giorno in cui per la prima volta milanesi e pendolari si sono trovati ad affrontare l'Area C.

Prima delle 7.30 i vigili posizionati ai varchi (sorvegliati da telecamere) per aiutare gli automobilisti nel primo giorno hanno registrato un aumento del traffico, che si è invece dimezzato dopo l'ora X.

I più scontenti dell'Area C, al momento, paiono essere coloro che risiedono all'interno della Cerchia dei Bastioni: hanno a disposizione 40 ingressi gratis all'anno e una tariffa agevolata che ammonta a due euro, ma chi protesta generalmente ritiene insufficienti gli ingressi si chiede perché debba pagare per poter tornare a casa.

Chi possiede un'auto diesel Euro 0, 1, 2 e 3 (con la possibilità di deroga, per questi ultimi, sino al 31 dicembre, se commercianti o residenti) non può oltrepassare i varchi; lo stesso accade per i veicoli a benzina Euro 0 e quelli più lunghi di 7 metri.

Per chi, infine, ha deciso che passerà ai mezzi pubblici, Comune e ATM hanno fatto sapere di aver potenziato sia la flotta di superficie che quella sotterranea, aggiungendo 65.000 posti.

Tutte le informazioni sull'Area C di Milano si trovano sul sito ufficiale.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 13)


madvero
comunque oggi mi sono comprata quattro gratta&entra e li ho messi nel libretto della macchina. se devo entrare, gratto il pin e lo mando via sms (seguito dalla targa) al numero indicato, comodamente entro il giorno dopo l'accesso.
20-1-2012 02:18


madvero
e bella rozzemilio, ti quoto alla grandissima! roberto non c'è un senso a questo provvedimento... parlano di inquinamento, ma i primi test dimostrano che non è diminuito sto gran chè. e chissà come mai gli allarmi per i valori di pm10 scattano sempre con l'inverno, mai d'estate. vuoi vedere che c'entrano i riscaldamenti? :shock: ... Leggi tutto
18-1-2012 20:53

Roberto1960
Io semplicemente non capisco il senso di questo provvedimento. O meglio, ci vedo un puro e semplice sistema di tassazione supplementare. Infatti se il problema è l'inquinamento si deve limitare la circolazione e basta, senza balzelli, ticket o simili. Non può essere che siccome uno ha soldi da buttare se ne può andare in giro col suo... Leggi tutto
18-1-2012 13:58


Rozzemilio
Se abitassi in centro, sarei il primo favorevole all'ecopass: le auto restino fuori il più possibile, tanto i mezzi almeno qui ci sono e funzionano. E se poi ogni tanto devo prendere l'auto anch'io, è giusto che paghi. Se la devo prendere tutti i giorni per andare fuori, e non c'è un bus / tram / metropolitana che mi porta, è meglio che... Leggi tutto
18-1-2012 09:45


mda
Esatto pagano per ogni passaggio dentro-fuori la cerchia. Notate che anticamente esisteva questa legge con tanto di "dogana". Poi la cerchia suddetta (oltre la bicicletta e piedi) è ben attrezzata di pullman, tram, filobus, metro, taxi e car-sharing! Sono le zone limitrofe che sono scarse di mezzi pubblici ma dicono (fin... Leggi tutto
18-1-2012 05:16


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics