Zeus News è un notiziario dedicato a quanto avviene nel mondo di Internet, dell'informatica, delle nuove tecnologie e della telefonia fissa e mobile: non è un semplice amplificatore di comunicati stampa ma riserva ampio spazio ai commenti e alle riflessioni, proponendosi quale punto di osservazione libero e indipendente.

Sondaggio
Hai mai inviato Sms o messaggi o email a un tuo familiare mentre entrambi eravate a casa?
No, mai.
E' successo una o due volte.
Ogni tanto capita ma non è mia abitudine.
Lo faccio regolarmente.

Mostra i risultati (980 voti)
Ottobre 2014
Il gettone telefonico, questo sconosciuto
Honor 6, lo smartphone 4G più veloce del mondo
Trovare le chiavi sotto lo zerbino con Google
La batteria che dura vent'anni e si ricarica in due minuti
Google lancia Inbox, l'email intelligente
L'ombrello ad aria
L'invenzione italiana che rende potabile l'acqua radioattiva
Samsung sperimenta la rete mobile 5G a 7,5 Gigabit/s
SIAE, una picconata al monopolio
Il chiavistello smart a prova di scassinatore
Hai scaricato Kill Bill? Arriva la multa
Vantablack, il materiale più nero del nero
Violati i server di Yahoo e Winzip
Mac colpiti da malware
Arriva Windows 10, cosa c'è da sapere (e dove si scarica)
Tutti gli Arretrati

WhatsApp scompare dall'AppStore, forse è colpa di una falla

La popolare app di messaggistica è scomparsa senza una spiegazione: forse la colpa è di una grave vulnerabilità.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 17-01-2012]

WhatsApp scomparsa app store

È nato un piccolo mistero intorno alla sparizione di WhatsApp, app per lo scambio di messaggi gratuiti, dall'App Store.

Il software, molto popolare, era scomparso qualche giorno fa e si pensava che ciò fosse dovuto semplicemente all'imminente rilascio di una nuova versione; invece non è più riapparso. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
iPad/iPhone, Android, Windows Phone hanno servizi che localizzano gli utenti. La privacy è violata?
Sì, almeno potenzialmente.
No, è tutta una bolla di sapone.
Non so.

Mostra i risultati (2681 voti)
Leggi i commenti (3)
È iniziata così la lunga lista delle voci e delle indiscrezioni, che si sono concentrate in particolare su un punto: nella versione distribuita sino all'altro giorno sarebbe stata riscontata una seria vulnerabilità, che avrebbe messo in pericolo laprivacy degli utenti.

Gli sviluppatori hanno informalmente smentito la notizia, ma tuttora manca una spiegazione per il mancato ritorno di WhatsApp; si sa che non è stata Apple a decidere l'eliminazione, quindi gli unici che possono fornire una spiegazione sono gli sviluppatori stessi.

Aggiornamento

Come segnalato da alcuni lettori, l'app è stata riammessa regolarmente nell'Apple Store.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita.

Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.

Commenti all'articolo (3)

dany88
arrivati tardi, è già ritornata xD ma figurati, non possono fermare servizi così...a meno che se li comprano, ma ormai la società varrà milioni di euro sulla carta. Leggi tutto
18-1-2012 10:27

{Andrea N}
WHAT'SAPP e nuovamente disponibile presso l'app store...È stata rilasciata la versione 2.6.9
18-1-2012 01:27

TeoMan
Ma e' solo a me che viene in mente il risparmio di WhatsApp su sms e telefonate? E se la "falla" fosse solo nei conti delle compagnie telefoniche????
17-1-2012 21:31

Inserisci un commento - anche se NON sei registrato

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics