Sondaggio
Secondo te in quale settore si faranno sentire maggiormente gli effetti positivi dell'Agenda Digitale?
La comunicazione
La scuola
L'accesso alle informazioni e ai contenuti culturali
La modalità di interazione con la Pubblica Amministrazione
Il Servizio Sanitario
La qualità dell'ambiente e dell'aria
La qualità della vita
Il costo della vita
La vivibilità delle grandi metropoli con la creazione di Smart City
La trasparenza
Risparmi per lo Stato e per il cittadino
Riduzione del digital divide
L'Agenda... de che?

Mostra i risultati (713 voti)
Gennaio 2015
Se la prof invia un selfie sexy agli studenti
Windows 10 è gratis per gli utenti di Windows 7 e 8
Antibufala: SismAlarm
Quei cellulari cinesi preinfettati in fabbrica
Bandire WhatsApp
Oltre 2.000 giochi per DOS disponibili gratis nel browser
Nasa, scoperti otto nuovi fratelli della Terra
Ventiduenne svela il trucco per trovare voli sottocosto
iPad da 12 pollici, spuntano le prime foto
Addio Internet Explorer, arriva Spartan
Dicembre 2014
Per rubare le impronte digitali basta una foto
Nuovo blackout Wind (risolto), utenti senza Internet e telefono
Agcom: ''Contratti di telefonia siano sempre in forma scritta''
Uomo entra in Facebook. Sul computer della casa che sta svaligiando
Amazon regala 175 euro di app per Natale
Tutti gli Arretrati

Quello scorporo di TIM che il governo dovrebbe proibire

Una separazione di TIM da Telecom Italia sarebbe un'operazione rovinosa.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 02-02-2012]

scorporo tim telecom italia
Foto via Fotolia

La nascita di TIM fu una scelta obbligata per Telecom Italia: fu l'Antitrust a volere la separazione,.

I manager di Telecom la vedevano come il fumo negli occhi: in effetti i cellulari - che avevano appena iniziato il proprio boom, erano carissimi e targati unicamente Telecom - promettevano grandi soddisfazioni.

Eppure non si poté fare altrimenti: senza lo scorporo del mobile dal fisso, per l'appena nata concorrente Omnitel (oggi Vodafone) di De Benedetti non ci sarebbe stata storia, poiché troppo forte era il vantaggio di Telecom che le permetteva di commercializzare le offerte mobile attraverso i propri canali.

Nacque quindi TIM, controllata a maggioranza da Telecom, ma Colaninno aveva già progettato di metterne sul mercato una bella quota per pagare i debiti che aveva fatto per impadronirsi di Telecom con l'OPA.

Il mercato tuttavia bocciò questa scelta che avrebbe ridotto al lumicino i profitti di Telecom, derivanti per la maggior parte dal mobile.

Tronchetti Provera, poi, al contrario fuse TIM con Telecom, nella speranza di realizzare grandi vantaggi e risparmi, ma ottenendo solo di indebitare ancora di più Telecom Italia.

Sondaggio
Qual è secondo te il problema principale dei call center?
Tempi di attesa troppo lunghi
Mancanza di coordinamento tra settore tecnico e amministrativo
Personale scortese
Personale incapace
Personale capace, ma non addestrato adeguatamente

Mostra i risultati (2859 voti)
Leggi i commenti (13)

Ora, secondo le indiscrezioni, gli azionisti di Telco - Banca Intesa, Alleanza Assicurazioni e Telefonica - per recuperare i soldi che hanno finora immesso nel'azienda da quando hanno sostituito Tronchetti Provera nel controllo, potrebbero scorporare TIM da Telecom.

Sarebbe questa l'ennesima operazione finanziaria in cui a rimetterci sarebbe l'Italia: Telecom rimarrebbe con le casse vuote e troppi dipendenti e, a quel punto, dovrebbe vendere la rete, magari a qualche gruppo straniero.

C'è da sperare che il governo ostacoli una soluzione del genere. Ma l'ex amministratore delegato di Intesa SanPaolo si opporrà alla sua ex banca?

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.

Pier Luigi Tolardo

Commenti all'articolo (2)

{ciccio}
se vogliono la rivoluzione facciano pure....inteso
3-2-2012 20:28


merlin
E perché dovrebbe opporsi? Il problema è di chi prima ha voluto la bici e poi dice che non sa pedalare.
3-2-2012 02:53


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics