Zeus News è un notiziario dedicato a quanto avviene nel mondo di Internet, dell'informatica, delle nuove tecnologie e della telefonia fissa e mobile: non è un semplice amplificatore di comunicati stampa ma riserva ampio spazio ai commenti e alle riflessioni, proponendosi quale punto di osservazione libero e indipendente.

Sondaggio
Come credi che sarÓ la vita per la maggior parte della gente nel 2100?
Un idillio ipertech.
Grossomodo come adesso, con qualche giocattolo in pi¨ e/o in meno.
Roba da candelabri, biciclette e abaco.
Terribile, da gente allo sbando, senza pi¨ civiltÓ.
Non ci sarÓ pi¨. Ormai saremo estinti, o sull'orlo dell'estinzione.

Mostra i risultati (2701 voti)
Novembre 2014
E-book, il governo vuole l'IVA al 4%
Il tablet low cost di Nokia
Pwn2own, cadono tutti gli smartphone tranne Windows Phone
Il sottomarino supersonico che va a 5.800 km/h
Il sito dei guardoni: 73mila telecamere private hackerate
In fuga da WhatsApp, ma verso dove?
Ma quanto sono spione le ''smart TV''?
900 giochi arcade nel browser disponibili gratuitamente
Garante Privacy autorizza controllo dipendenti via Gps
Curriculum vitae, indicare solo l'essenziale
Ottobre 2014
Il gettone telefonico, questo sconosciuto
Honor 6, lo smartphone 4G più veloce del mondo
Trovare le chiavi sotto lo zerbino con Google
La batteria che dura vent'anni e si ricarica in due minuti
Google lancia Inbox, l'email intelligente
Tutti gli Arretrati

Tribler, impossibile fermare i torrent

Per fermare questo client BitTorrent, l'unica possibilità è spegnere l'intera Internet.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 14-02-2012]

tribler
Fai clic sull'immagine per visualizzarla ingrandita.

Tribler non è esattamente un novellino nel panorama dei clienti BitTorrent, eppure finora è stato spesso sottovalutato.

Ora però che la situazione va diventando sempre meno brillante per i tracker e i motori di ricerca torrent (si veda, a titolo di esempio, la chiusura di BTjukie), Tribler può avere il proprio momento di popolarità.

Ideato alla Delft University of Technology, Tribler si distingue dagli altri client perché dà vita a una rete completamente decentralizzata, che non necessita più né di server centrali né di motori di ricerca.

«È semplice» - spiega il creatore, Johan Pouwelse - «Non ci piacciono i server inaffidabili. Con Tribler siamo riusciti a ottenere un downtime pari a zero secondi negli ultimi sei anni, e tutto perché non ci affidiamo alle traballanti fondamenta dei DNS, dei motori di ricerca o dei portali».

Quando si esegue una ricerca con Tribler tramite la casella integrata, infatti, la richiesta non viene passata a un server che contiene l'indice delle risorse disponibili, ma i risultati arrivano direttamente dai vari peer.

Sondaggio
I provider che filtrano il peer to peer
consentono a tutti gli utenti di usufruire della banda larga
ledono i diritti degli utenti che hanno acquistato un abbonamento a banda piena

Mostra i risultati (5727 voti)
Leggi i commenti (10)

Il download è ugualmente decentrato: i dati arrivano dai peer e lo scaricamento si avvia immediatamente; pur sfruttando anche i normali tracker, Tribler è in grado di funzionare anche qualora questi siano irraggiungibili.

«L'unico modo di spegnerlo è spegnere Internet», spiega, non senza un po' di ben motivato orgoglio, il dottor Pouwelse.

L'unica difficoltà per chi vuole iniziare potrebbe stare nel trovare i primi peer da contattare, ed è per questo che gli sviluppatori sono continuamente alla ricerca di utenti che si accollino il compito di fungere da bootstraptribler, ossia da utenti che forniscono la lista di chi è attivo.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita.

Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.

Approfondimenti
I dieci siti di torrent più popolari

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 10)

{alfaalfa}
Si il concetto è simile ed emule, ma utilizza il protocollo torrent, quindi è considerevolmente più veloce. Inoltre è in grado di acquisire anche i link dai normali motori di ricerca torrent, nonché i magnet link.
11-3-2012 11:40


Gladiator
Anzi, si pu˛ sempre aiutarli no? :twisted: Leggi tutto
18-2-2012 19:39

PCMaster
Scusate, ma non Ŕ la stessa cosa che si fa giÓ da anni con Emule e Adunanza con la kad/kadu? :)
15-2-2012 10:51


Zievatron
PerchŔ non dargliele? Se vogliono suicidarsi, hanno tutto il diritto a trovare informazioni utili su come fare. :twisted: Leggi tutto
14-2-2012 14:16


etabeta
GiÓ provato anni fa'. Non Ŕ molto intuitivo soprattutto per quanto riguarda l'eventuale condivisione di file propri. Credo che abbia bisogno di parecchi aggiustamenti prima di essere utilizzabile e funzionale. :(
14-2-2012 12:58

Leggi gli altri 5 commenti nel forum Peer to peer
Inserisci un commento - anche se NON sei registrato

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics