Facebook, la Timeline arriva anche sulle pagine aziendali

Il diario diventa obbligatorio anche per aziende, marchi e per tutti coloro che gestiscono una Pagina.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 01-03-2012]

facebook timeline aziende
Fai clic sull'immagine per visualizzarla ingrandita.

Facebook l'aveva già annunciato: l'adozione di Timeline per i profili degli utenti era solo una parte del progetto, che in seguito sarebbe stato esteso anche alle Pagine.

Ora quel momento è arrivato: il social network ha annunciato che entro il 30 marzo anche le Pagine cambieranno aspetto, e assumeranno quello del diario, che una certa divisione ha causato tra gli utenti.

Pare che molte lamentele siano dovute al fatto che, con il diaro, i vecchi post tornano in evidenza, a volte imbarazzando coloro i quali li avevano scritti.

Per chi gestisce le Pagine, questa caratteristica della nuova impostazione grafica è già diventata invece un aspetto positivo: basti guardare la pagina del New York Times, aggiornata per risalire sino al 1851, anno di fondazione.

Oltre a ciò, Timeline permette alle aziende che usano Facebook come strumento di marketing di mettere più in evidenza foto di prodotti e iniziative; gli amministratori possono poi decidere di disattivare la bacheca dei messaggi e se consentire il tagging delle immagini.

Sondaggio
Secondo te, Google+ avrà successo? Soppianterà Facebook?
Google+ non avrà successo. Ma comunque lo userò più di Facebook. - 10.3%
Google+ avrà successo. Ma preferisco Facebook. - 12.0%
Google+ non avrà successo. Pertanto rimango su Facebook. - 20.7%
Google+ avrà successo. "Mi piace" più di Facebook. - 19.2%
Non frequento i social network. - 37.8%
  Voti totali: 2546
 
Leggi i commenti (10)

Per il resto, la Timeline delle Pagine è sostanzialmente identica a quella dei profili: una grande foto in apertura (la "copertina"), al di sotto della quale si trovano i post in ordine cronologico inverso e, sulla destra, la "linea del tempo".

Come già detto, chiunque gestisca una Pagina ha tempo sino al 30 marzo per sperimentare la novità; poi sarà attivata in automatica.

Molte aziende e marchi famosi hanno già provveduto al cambio, senza specificare se sia loro gradito; diversamente hanno fatto gli utenti comuni che, secondo un sondaggio di SodaHead, non hanno apprezzato la novità nel 70% dei casi, e addirittura il 19% sarebbe passato a Google+ per colpa di Timeline.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Facebook lancia gli album condivisi

Commenti all'articolo (1)

Ma qualcuno che invece mandi a FanXXXo sto roscio, nulla eh? Nessuno che pensa ad una cosa davvero seria? Mannaggia EVA, oh! E BASTA!!!! Tutto passa.. non vi siete ancora stancati della sua superbia e spocchia???? :violin:
2-3-2012 23:20

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News (P.Iva 06584100967). Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
I bambini sempre più spesso entrano in contatto con la tecnologia a una tenera età (per giocare, comunicare e cercare informazioni), anche grazie alla diffusione di smartphone e tablet. Quale dovrebbe essere la maggiore preoccupazione dei genitori?
Potrebbero visionare materiale inappropriato o visitare siti inopportuni.
Potrebbero comunicare con sconosciuti o persone non ritenute affidabili.
Potrebbero essere vittime di cyberbullismo, sui social network o altrove.
Potrebbero spendere denaro online senza che i genitori lo sappiano, anche a causa delle app che richiedono acquisti online durante i giochi.
Potrebbero diffondere dati personali (compresi foto e filmati) senza essere coscienti dei rischi.
Potrebbero incorrere in difficoltà a relazionarsi con amici dal vivo, nascondendosi dietro relazioni disintermediate dal mezzo informatico.

Mostra i risultati (888 voti)
Gennaio 2017
La backdoor in WhatsApp che permette di intercettare i messaggi
Quei titoloni su Draghi, Renzi e Monti ''hackerati'' sono una bufala
Galaxy S8, lo smartphone che è anche un PC
Sì, le smart TV sono infettabili
Dicembre 2016
Quanto guadagna una celebrità da una foto su Instagram o Twitter? Tanto
Il governo si prepara a entrare in Telecom Italia
Arrestato per aver venduto set-top box con Kodi
iPhone 8, lo schermo sarà curvo e di plastica
KickassTorrents è tornato, e stavolta è quello vero
L'aggiornamento di Windows 10 che blocca Internet
Nokia ritorna con due cellulari a basso costo
UE: i set-top box con Kodi sono illegali
Aiuto, il mio Android è in bianco e nero!
Aggiornate Firefox e Tor
Netflix, film e serie TV sono anche offline
Tutti gli Arretrati


web metrics