WordPress troneggia tra i blogger

Il 48% dei blog più visitati utilizza la piattaforma creata da Matt Mullenweg.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 15-04-2012]

(Fai clic sull'immagine per visualizzarla ingrandita)

I tool per creare il proprio blog personale sono sempre numerosi anche in tempi dominati da Facebook, ma tra tutti emerge quello che sembra chiaramente il vincitore, perché è il più usato dai blog più frequentati: WordPress.

Secondo un'indagine condotta da Pingdom, 48 dei 100 blog più visitati al mondo (secondo una classifica stilata da Technorati) utilizzano WordPress; gli altri servizi e software devono dividersi i restanti 52 "clienti". L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Hai mai incontrato persone conosciute online?
Non mai capitato, ma vorrei.
Non mai capitato e non ne ho intenzione.
E' capitato, ma continuiamo a tenerci in contatto prevalentemente attraverso Internet.
E' capitato e ora la relazione prevalentemente telefonica o dal vivo.
E' capitato, ma la delusione stata tale che non ci sentiamo pi.

Mostra i risultati (2271 voti)
Leggi i commenti (60)
Il sondaggio condotto ora è stato realizzato a tre anni di distanza dall'ultimo, e ha fotografato i cambiamenti occorsi in questo lasso di tempo.

Tra il 2009 e il 2012, WordPress ha arricchito il proprio "portafoglio" di 16 siti, passando da 32 a 48; TypePad, al contrario, è calato decisamente, passando da 16 a 2; MovableType ha perso 5 siti mentre Blogger, la piattaforma di Google, è passata da 3 a 2.

La constatazione della crescita di WordPress è ovviamente stata gradita a Matt Mullenweg, creatore originario della piattaforma; Mullenweg è peraltro convinto che ci siano margini per crescere ancora.

top blog wordpress

«Negli ultimi anni ci siamo concentrati davvero sull'usabilità e sulla flessibilità di WordPress, il che ha accelerato la nostra crescita presso siti grandi e piccoli. Mi aspetto che la piattaforma venga adottata ancora più ampiamente dai siti maggiori e dai blog più importanti nel corso del prossimo anno» ha dichiarato.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Falla in Wordpress, milioni di siti vulnerabili
Il malware che ha infettato centomila siti con Wordpress

Commenti all'articolo (1)

bh si, ormai wordpress decisamente duttile ed espanbile e la marea di plugin lo rende ancora pi appetibile...
16-4-2012 21:56

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News (P.Iva 06584100967). Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
A Milano l'Ecopass si trasformato in congestion charge: si paga per accedere al centro anche se si ha un'auto poco inquinante. Sei d'accordo?
Sono favorevole a questo modello, per le grandi citt: bisogna usare meno l'auto.
Sono contrario in generale: non serve, solo una tassa per spillare quattrini ai cittadini.
Era meglio il vecchio modello, in cui le auto meno inquinanti non pagavano (o pagavano di meno).
Il problema non mi tocca: non vivo e non vado mai n a Milano n in altre grandi citt.

Mostra i risultati (2014 voti)
Luglio 2016
Se il Wi-Fi diventa il nemico del popolo
Meglio Telegram, Signal o WhatsApp?
Tim potrebbe licenziare 170 dirigenti su 600
TIM, aumenti in vista per ADSL e fibra
Con Ubuntu Snappy le dipendenze non sono più un incubo
Giugno 2016
In vendita lo smartphone da 3 euro
Godless è il nuovo malware che infetta Android
Mikko Hypponen spiega come hackerare una banca
Se un'auto elettrica finisce in acqua, si rimane folgorati?
Rivoluzione Linux con le snap di Ubuntu ovunque
OnePlus 3, ottimo smartphone a prezzo contenuto
Da Samsung lo smartphone che si srotola e diventa un tablet
Autovelox, riconoscimento targhe e volti tutto in uno
Il keylogger travestito da caricabatterie Usb
Aiuto, Windows 10 si installa a forza sul computer!
Tutti gli Arretrati


web metrics