Sondaggio
Secondo te, come nascono la maggior parte delle bufale che girano su Internet?
Come scherzi rivolti esclusivamente ad amici e conoscenti (che poi involontariamente li propagano in giro)
Dalla "buona volontÓ" di persone che credono di fare un favore al mondo diffondendo dicerie e stranezze dandole automaticamente per buone
Dalla curiositÓ di vedere se una propria invenzione possa diventare "famosa" sulla rete, ma anche quanta gente ci arriverÓ a credere e con che velocitÓ si propagherÓ
Dalla volontÓ di creare disinformazione su determinati argomenti
Altro (specificare)

Mostra i risultati (1277 voti)
Maggio 2015
''Effective power'', un messaggino manda in tilt iPhone e Apple Watch
Occhio alla pornotruffa che blocca il computer
La Tv da attaccare come un magnete al frigo
Navigazione più privata e sicura con Freedome
Paypal, multa di 25 milioni per il credito ''revolving''
Google manda le multe ai pirati
Halfbike, bicicletta a metà
I server virtuali hanno un bug peggiore di Heartbleed
Le 7 versioni di Windows 10
Wind e 3 Italia, fusione in vista
8 errori da evitare per non essere hackerati
Da Tesla il Powerwall per risparmiare elettricità in casa
Falla in Wordpress, milioni di siti vulnerabili
Microsoft logga gli IP dei pirati di Windows 7
Se la stazione rivela la password in diretta TV
Tutti gli Arretrati

Da Netgear il primo router 802.11ac

R6300 è tre volte più veloce dei router che seguono lo standard 802.11n.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 29-04-2012]

Netgear R6300

I primi prodotti compatibili con 802.11ac - l'evoluzione di 802.11n capace di arrivare sino a 1 Gbit/s - stanno iniziando ad apparire.

In questo campo è Netgear a battere sul tempo i concorrenti, presentando il primo router che supporta il nuovo standard: il modello R6300.

All'interno del router si trova un chip Broadcom incaricato di gestire la connessione Wi-Fi 802.11ac, che permette di raggiungere velocità fino a 3 volte superiori rispetto a 802.11n e rende possibile, per esempio, lo streaming wireless di contenuti in HD.

È presente, inoltre, la compatibilità anche con la versione n dello standard.

La dotazione comprende anche il supporto a DLNA, AirPrint e l'utilità Netgear Genie per la configurazione e la gestione della rete anche dallo smartphone.

Il lancio del Netgear R6300 è fissato per il mese di maggio; il prezzo dovrebbe essere di 199,99 dollari.

Sondaggio
Da casa, come ti colleghi a Internet e a quale velocitÓ?
Confronta i risultati con quelli del 2014
Modem 56K - 2.1%
Adsl a bassa velocitÓ (fino a 2 Mega) - 11.8%
Adsl da 4 a 7 Mega - 49.2%
Adsl da 8 a 20+ Mega - 21.6%
Fibra ottica - 5.0%
Telefonino o chiavetta Gprs - 0.5%
Telefonino o chiavetta Umts - 2.0%
Telefonino o chiavetta Hspa - 5.2%
Telefonino o chiavetta Lte - 0.4%
Tramite Wi-Fi su una rete aperta - 2.1%
  Voti totali: 12540
 
Leggi i commenti (7)

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
In prova: Netgear Powerline AV500 con Wi-Fi
In prova: Netgear AC1900 Nighthawk R7000
Le soluzioni Netgear e Asus per un Wi-Fi superveloce
Netgear aggiunge il beamforming al Wi-Fi 802.11ac

Commenti all'articolo (1)

Strumento interessante, visto che dovrei cambiare il router, per˛ ancora troppo caro...
2-5-2012 14:04

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics