L'Italia si scopre grillina e rinasce il terrorismo: coincidenza?

I candidati di Grillo sbancano alle amministrative ma un manager viene ferito in un agguato terroristico: per la Rete non è una coincidenza.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 10-05-2012]

anni di piombo

Non si sa se la migliore pubblicità sia stata quella dell'attacco del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano oppure quella dell'unanime condanna delle parole di Beppe Grillo sulla mafia.

Tutto questo ha portato alle stelle, non solo 5, le quotazioni dei candidati di Grillo alle amministrative di Genova e Parma.

Si tratta di emeriti sconosciuti, senza esperienza politica, che hanno speso pochi euro di propaganda.

Mentre il Movimento di Grillo nato sulla Rete e attraverso la Rete raccoglie i primi clamorosi, insperati successi a Genova viene ferito in un agguato l'amministratore delegato dell'Ansaldo Nucleare.

Coincidenza? Un contesto sociale al limite dell'esplosione che partorisce sia movimenti di protesta violenta che non violenta? Oppure una strategia classica della tensione all'italiana, per giustificare grandi alleanze politiche in nome dell'emergenza economica e antiterroristica e isolare i movimenti di protesta alla Grillo magari, come è spesso accaduto in passato, promossa da corpi separati dello Stato.

Per ora moltissimi commentatori sui forum nella Rete approvano questa ipotesi.

Sondaggio
Beppe Grillo è un personaggio molto famoso ma anche molto discusso. Secondo te è soprattutto...
un comico - 36.1%
un blogger - 19.9%
un politico - 17.6%
un genovese - 26.5%
  Voti totali: 4743
 
Leggi i commenti (39)

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 41)

[email protected]}

E questo da solo già basta e avanza per fugare ogni dubbio. Il resto è fuffa e manipolazione. Leggi tutto
13-5-2012 16:55

Veramente sono apparse rivendicazioni di tutti i tipi (tutte DOPO qualche giorno) e nessuna era "passabile". Addirittura che esisteva una vecchissima dichiarazione delle BR trovata in covo, tantissimi anni fa, poi rivelatosi una panzana. Questa perchè sembra credibile? NON si sa!!! Comunque non disturba nessun grado politico... Leggi tutto
13-5-2012 14:20

Qualunque sia la matrice dell'attentato, mi domando perché la rivendicazione da parte di un gruppo anarchico (ma chi sono poi questi anarchici?) arriva dopo cinque giorni. Che attendibilità ha un comunicato che avrebbe potuto scrivere chiunque abbia un po' di dimestichezza col gergo usato? Sarò ingenuo, ma se dovessi compiere un... Leggi tutto
13-5-2012 12:59

Non mi pare che qualcuno riattaccò le teste dopo la rivoluzione francese... Forse intendi alla decaduta di di Napoleone. Ciao
11-5-2012 22:16

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News (P.Iva 06584100967). Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Sei favorevole all'utilizzo dei tablet al posto dei libri di scuola?
Sì. L'iPad con i libri multimediali è una figata.
No. È una spesa in più a carico delle famiglie.
Sì. Salviamo gli alberi e inquiniamo con l'e-garbage.
No. I tablet hanno un'obsolescenza tecnologica che galoppa: dopo cinque anni, usati tutti i giorni, sarebbero completamente da buttare.
Sì. Cambia la forma ma non la sostanza e la qualità dell'insegnamento.
No. Gli studenti non imparerebbero più a prendere appunti su carta, a scrivere e a fare i conti a mente.
Sì, ma dalle scuole medie in avanti: alle elementari un bambino dovrebbe imparare a leggere su libri veri. Dovrebbe imparare a consultare l'indice in fondo al libro e a cercare dei documenti in una biblioteca vera e organizzarli, non a fare copia e incolla da internet.
No. Gli stessi docenti, in molti casi, non avrebbero la più pallida idea di come utilizzarli. Per non parlare del Ministero che dovrebbe decidere quali programmi si devono o non si devono usare.

Mostra i risultati (1751 voti)
Aprile 2017
Il mistero delle vie fantasma e delle città inesistenti nelle mappe
7000 bolle di metano in Siberia rischiano di esplodere
L'antivirus che scambia Windows per un malware
Il motore di ricerca BitTorrent personale e inaffondabile
L'attacco phishing impossibile da rilevare
WikiLeaks: Ecco come fa la CIA a violare Windows
La startup che impianta microchip nei dipendenti
''Perché mai dovrebbero rubarmi o clonarmi il profilo Facebook?''
Falla nei chip Wi-Fi, milioni di smartphone vulnerabili
Ubuntu abbandona Unity
Windows 10, il Creators Update è già disponibile
Marzo 2017
''Windows 10 ha distrutto il mio PC'' e fa causa a Microsoft
Wikileaks rivela il ''cacciavite sonico'' della CIA per colpire i Mac
Come violare un account Windows in un minuto
Hai un processore nuovo? Non potrai aggiornare Windows
Tutti gli Arretrati


web metrics