Zeus News è un notiziario dedicato a quanto avviene nel mondo di Internet, dell'informatica, delle nuove tecnologie e della telefonia fissa e mobile: non è un semplice amplificatore di comunicati stampa ma riserva ampio spazio ai commenti e alle riflessioni, proponendosi quale punto di osservazione libero e indipendente.

Sondaggio
Secondo te quale di queste previsioni si realizzerà per prima?
La maggior parte degli acquisti avverrà attraverso il web.
Ci sarà in media uno smartphone per ogni abitante del pianeta.
Le aziende utilizzeranno Facebook e Twitter come mezzo principale di assistenza ai clienti.
La maggior parte dei nostri dati saranno sul cloud, non sui nostri Pc.
La maggior parte degli utenti accederanno al web tramite rete mobile.

Mostra i risultati (1360 voti)
Ottobre 2014
Google lancia Inbox, l'email intelligente
L'ombrello ad aria
L'invenzione italiana che rende potabile l'acqua radioattiva
Samsung sperimenta la rete mobile 5G a 7,5 Gigabit/s
SIAE, una picconata al monopolio
Il chiavistello smart a prova di scassinatore
Hai scaricato Kill Bill? Arriva la multa
Vantablack, il materiale più nero del nero
Violati i server di Yahoo e Winzip
Mac colpiti da malware
Arriva Windows 10, cosa c'è da sapere (e dove si scarica)
Windows 10, torna il menu Start
Windows 10, tutte le novità
Settembre 2014
Ecco come sarà Windows 10
Il Tar del Lazio boccia il Regolamento Agcom
Tutti gli Arretrati

Bernabè contro Ruggiero, contestato dai soci

Bernabè propone un'azione contro l'ex AD. L'assemblea lo fischia per aver permesso a Tronchetti Provera di guadagnare la prescrizione.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 16-05-2012]

franco bernabe

Dopo anni passati a invitare tutti - azionisti, giornalisti e dipendenti - a dimenticare le gestioni passate, Franco Bernabé si è convinto a passare all'azione.

Il presidente esecutivo di Telecom Italia ha proposto all'assemblea degli azionisti, celebrata a Rozzano il 15 maggio, una azione di responsabilità contro l'ex amministratore delegato Riccardo Ruggiero. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Quasi la metà delle famiglie italiane (nel 2012 erano il 45,5% secondo Confindustria Digitale) non possiede ancora un collegamento a Internet. Qual è secondo te il principale motivo?
La connessione a banda larga non è disponibile.
Motivi di privacy e sicurezza.
Mancanza di skill e capacità d'uso.
Alto costo del collegamento.
Alto costo degli strumenti.
Internet non è utile.
Accedono a Internet da altro luogo.

Mostra i risultati (2548 voti)
Leggi i commenti (18)
Bernabè pensava così di placare i forti dissensi nati a causa degli scandali emersi - dalle SIM false allo spionaggio telefonico di Tavaroli, fino al recente scandalo Teleasing.

In realtà ha però soltanto suscitato i fischi e i «buu» di disapprovazione dei piccoli azionisti: essendo ormai passati oltre cinque anni non è più possibile agire anche contro l'ex patron di Telecom Marco Tronchetti Provera, il quale ha così potuto guadagnare la prescrizione. Una classica storia italiana.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita.

Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.

Pier Luigi Tolardo

Commenti all'articolo (3)


mda
Mi chiedo verso quali soci si rivolgesse in causa..... :lol: :lol: :lol: Io se fossi un poliziotto prenderei nota dei nomi... Non si sa mai... :lol: :lol: :lol: Ciao
18-5-2012 16:50

{ranx}
resta di stucco, è un bernatrucco
17-5-2012 14:48

Freestyler
Caro Babbo Natale, porta ad un po' di gente la capacità di vergognarsi delle proprie azioni...
17-5-2012 00:59

Inserisci un commento - anche se NON sei registrato

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics