La terza generazione di vPro con Ivy Bridge

Intel aggiorna la piattaforma dedicata alle aziende con la nuova architettura e soluzioni avanzate per la sicurezza.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 16-05-2012]

intel vpro terza generazione ivy bridge

Sono passate ormai alcune settimane dall'arrivo di Ivy Bridge - la terza generazione di processori Core - e per Intel è giunto il momento di rinnovare anche la piattaforma vPro.

I processori Core vPro sono destinati principalmente alle aziende, sebbene - spiega l'azienda di Santa Clara - si possano trovare all'interno di tutti i dispositivi basati su cuore Intel: dagli ultrabook alle workstation, dai desktop ai notebook fino agli all-in-one.

Le caratteristiche principali di questa piattaforma sono la sicurezza e l'integrità dei dati, garantite da soluzioni come la Identity Protection Technology - che aggiunge un secondo layer di autenticazione dell'utente basato sull'utilizzo di una chiave privata memorizzata nel firmware del PC.

La possibilità di gestione remota è permessa da quella che Intel chiama Active Management Technology, dotata anche di sistemi per rilevare e correggere autonomamente gli errori più comuni, come quelli sulla rete.

Sondaggio
Quale di questi grandi trend dominerà maggiormente il mercato dell'Information & Communication Technology nei prossimi due anni?
Cloud Computing
Mobility
Virtualizzazione
Sicurezza e Risk Management
Energy Efficiency
Business Intelligence
Big Data

Mostra i risultati (1092 voti)
Leggi i commenti (4)

Oltre alle caratteristiche di sicurezza, la piattaforma vPro di terza generazione supporta fino a tre display esterni e la videoconferenza in alta definizione tramite le tecnologie Quick Sync Video e Clear Video.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News (P.Iva 06584100967). Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale di questi comportamenti ritieni che sia da evitare in assoluto?
Essere fuori sincrono: quando voce, tono, ritmo, posizione e movimenti non comunicano la stessa cosa si genera confusione e si viene ritenuti poco affidabili o sinceri.
Gesticolare eccessivamente: fare ampi gesti con le mani oppure giocare per esempio con i capelli o il telefono comunica insicurezza.
Tenere un'espressione neutra: la mancanza di un feedback dato dall'espressione facciale fa pensare all'interlocutore che l'argomento non interessi.
Evitare il contatto visivo: non guardare l'altro negli occhi comunica una sensazione di debolezza e lascia pensare che si stia nascondendo qualcosa.
Sbagliare la stretta di mano: non deve essere né troppo debole né troppo forte, o genererà in entrambi i casi un'impressione errata (servilismo o aggressività).
Inviare segnali verbali e non verbali opposti: se l'espressione facciale è opposta a ciò che le parole dicono, l'interlocutore non si fiderà.
Non sorridere: il sorriso comunica sicurezza, apertura, calore ed energia, e spinge a sorridere di rimando. Ugualmente errato sorridere sempre.
Roteare gli occhi: è un segno di frustrazione, esasperazione e fastidio; comunica aggressività.
Usare il cellulare durante una conversazione: lascia pensare che l'argomento non interessi e sia certamente meno importante dell'oggetto tra le mani.
Incrociare le braccia: l'interlocutore penserà che siamo sulla difensiva. Inoltre, se le mani non sono in vista crederà che abbiamo qualcosa da nascondere.

Mostra i risultati (1088 voti)
Luglio 2016
Se il Wi-Fi diventa il nemico del popolo
Meglio Telegram, Signal o WhatsApp?
Tim potrebbe licenziare 170 dirigenti su 600
TIM, aumenti in vista per ADSL e fibra
Con Ubuntu Snappy le dipendenze non sono più un incubo
Giugno 2016
In vendita lo smartphone da 3 euro
Godless è il nuovo malware che infetta Android
Mikko Hypponen spiega come hackerare una banca
Se un'auto elettrica finisce in acqua, si rimane folgorati?
Rivoluzione Linux con le snap di Ubuntu ovunque
OnePlus 3, ottimo smartphone a prezzo contenuto
Da Samsung lo smartphone che si srotola e diventa un tablet
Autovelox, riconoscimento targhe e volti tutto in uno
Il keylogger travestito da caricabatterie Usb
Aiuto, Windows 10 si installa a forza sul computer!
Tutti gli Arretrati


web metrics