Zeus News è un notiziario dedicato a quanto avviene nel mondo di Internet, dell'informatica, delle nuove tecnologie e della telefonia fissa e mobile: non è un semplice amplificatore di comunicati stampa ma riserva ampio spazio ai commenti e alle riflessioni, proponendosi quale punto di osservazione libero e indipendente.


La terza generazione di vPro con Ivy Bridge

Intel aggiorna la piattaforma dedicata alle aziende con la nuova architettura e soluzioni avanzate per la sicurezza.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 16-05-2012]

intel vpro terza generazione ivy bridge

Sono passate ormai alcune settimane dall'arrivo di Ivy Bridge - la terza generazione di processori Core - e per Intel è giunto il momento di rinnovare anche la piattaforma vPro.

I processori Core vPro sono destinati principalmente alle aziende, sebbene - spiega l'azienda di Santa Clara - si possano trovare all'interno di tutti i dispositivi basati su cuore Intel: dagli ultrabook alle workstation, dai desktop ai notebook fino agli all-in-one.

Le caratteristiche principali di questa piattaforma sono la sicurezza e l'integrità dei dati, garantite da soluzioni come la Identity Protection Technology - che aggiunge un secondo layer di autenticazione dell'utente basato sull'utilizzo di una chiave privata memorizzata nel firmware del PC.

La possibilità di gestione remota è permessa da quella che Intel chiama Active Management Technology, dotata anche di sistemi per rilevare e correggere autonomamente gli errori più comuni, come quelli sulla rete.

Sondaggio
Quale di questi grandi trend dominerà maggiormente il mercato dell'Information & Communication Technology nei prossimi due anni?
Cloud Computing
Mobility
Virtualizzazione
Sicurezza e Risk Management
Energy Efficiency
Business Intelligence
Big Data

Mostra i risultati (992 voti)
Leggi i commenti (4)

Oltre alle caratteristiche di sicurezza, la piattaforma vPro di terza generazione supporta fino a tre display esterni e la videoconferenza in alta definizione tramite le tecnologie Quick Sync Video e Clear Video.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita.

Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.

Commenti all'articolo (0)

Inserisci un commento - anche se NON sei registrato

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
Sondaggio
Hanno suscitato polemiche in Abruzzo alcuni manifesti pubblicitari con una ragazza in bikini e la scritta: "La diamo a tutti... l'Adsl dove non c'è". Alcuni hanno proposto di farli rimuovere perché lesivi della dignità della donna. Cosa ne pensi?
Sono contrario al ritiro dei manifesti perché sono incisivi e divertenti.
Li trovo volgari ma non credo che si possano proibire.
Bisogna farli rimuovere perché sono vergognosi.
Non penso che aumenteranno gli abbonamenti Adsl, anzi...
Altri gestori hanno fatto di peggio.

Mostra i risultati (2216 voti)
Aprile 2014
Otto trucchi per risparmiare carburante
UPS, vietato svoltare a sinistra!
Autostrade intelligenti per guidare di notte senza fari
2015, tutti gli smartphone avranno l'antifurto
10 case stampate 3D in 24 ore
Come cifrare e autenticare la mail
Amazon, il progetto droni è reale
L'iWatch arriva a settembre con l'iPhone 6
Come difendersi da Heartbleed
La nave che va ad acqua di mare
Windows XP, fine di un'era
Hacker di 5 anni viola la Xbox One
Windows 8, Microsoft uccide le piastrelle
Il bus che offre 400 euro a chi si spoglia
Dal 1 aprile si pagano le commissioni sulla benzina
Tutti gli Arretrati

web metrics