Sondaggio
Quale mezzo di trasporto pubblico sostituirà quelli attuali nel giro dei prossimi 50 anni?
Evacuated Tube Transport: l'evoluzione dei treni a levitazione magnetica; questi veicoli sono in grado di raggiungere i 6.500 km/h perché viaggiano all'interno di tunnel in cui è creato il vuoto.
String Transport System: cabine sospese fino a 30 metri dal suolo che corrono su binari di acciaio e cemento a oltre 500 km/h.
Tubular Rails: i treni viaggiano a 240 km/h all'interno di anelli sollevati dal suolo che contengono i motori e le ruote, mentre le carrozze ospitano i binari.
I bus viaggiano al di sopra del traffico automobilistico, il quale scorre sotto di loro, usando piccole rotaie poste ai lati della strada.
Shweeb: monorotaia monoposto sospesa e a pedali che permette di raggiungere i 45 km/h.
SolarBullet: il treno ad alta velocità (354 km/h) alimentato a energia solare attualmente allo studio in Arizona (USA).
Treni elettrici che non necessitano di binari perché viaggiano su strada e ricevono l'energia dal sistema contactless installato al di sotto dell'asfalto.
SARTRE: le automobili viaggiano in convogli gestiti dall'intelligenza artificiale; si uniscono i vantaggi del trasporto pubblico alla flessibilità del trasporto privato.
Startram, il maglev orbitale: gli ultimi 20 chilometri del tracciato (di oltre 1.600 km) puntano verso l'alto per portare in orbita i treni.
Ascensore spaziale: una stazione posta a quasi 100.000 km da terra e collegata al suolo da cavi costituiti da nanotubi di carbonio, per portare in orbita uomini e materiali con costi relativamente contenuti.

Mostra i risultati (2220 voti)
Gennaio 2015
Google: Gli utenti dei vecchi Android si arrangino
Se la prof invia un selfie sexy agli studenti
Windows 10 è gratis per gli utenti di Windows 7 e 8
Antibufala: SismAlarm
Quei cellulari cinesi preinfettati in fabbrica
Bandire WhatsApp
Oltre 2.000 giochi per DOS disponibili gratis nel browser
Nasa, scoperti otto nuovi fratelli della Terra
Ventiduenne svela il trucco per trovare voli sottocosto
iPad da 12 pollici, spuntano le prime foto
Addio Internet Explorer, arriva Spartan
Dicembre 2014
Per rubare le impronte digitali basta una foto
Nuovo blackout Wind (risolto), utenti senza Internet e telefono
Agcom: ''Contratti di telefonia siano sempre in forma scritta''
Uomo entra in Facebook. Sul computer della casa che sta svaligiando
Tutti gli Arretrati

Specifiche tecniche e tabelle

In prova: Snom 760 IP Phone (3)



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 10-07-2012]

Specifiche tecniche

Modello: Snom 760 IP Phone
Descrizione: telefono IP di tipo professionale
Dimensioni: 18.5x24x4.5 cm
Peso (compreso headset): 780 g
Consumo (in uso): 7 W
Display: 320x240 pixel, definizione di colore a 18 bit
16 tasti funzione configurabili, 4 tasti variabile
Riconoscimento del chiamante, segnalazione per chiamate ricevute/perse/messaggi rubrica (capacità 1000 contatti)
Tasto di composizione veloce
Orologio
Blocco chiamate
Gestione di 12 chiamate simultanee, suonerie personalizzabili, funzione DND, funzione hold-on, richiamata su occupato, conferenza telefonica.
Viva voce, blocco tasti
Funzioni Web: server HTTP/S integrato, composizione di un numero tramite browser, diagnosi tramite log di sistema, integrazione dinamica di QoS
Codifica audio: G711, G722, G726, G729AB
Versione GSM: 6.10
Filtro rumore di fondo, sistema automatico di riconoscimento delle pause nella conversazione
Il sistema, basato su protocollo SIP, ne adotta tutte le funzioni più avanzate, tra cui supporto di server ridondante, monitoraggio dello stato di conversazione su protocollo RFC 4235, DTMF, provisioning automatico in PnP.
Aggiornamento automatico del firmware
Indirizzamento IP statico o attraverso DHCP. NTP (Network Time Protocol). Configurazione automatica delle impostazioni.

SNOM 760 IP PHONE
Prezzo Euro 349,69 (Iva compresa)
Pro Telefono professionale dalle funzionalità avanzate; audio di eccellente qualità, monitor video in alta risoluzione. Personalizzazione elevata. Possibilità di gestire fino a 12 chiamate simultanee.
Contro Manuale utente essenziale. Interfaccia Web non particolarmente intuitiva. L'alimentatore da 5 volt CC, da rete, non è incluso nella confezione.
Funzionalità 4
Documentazione e facilità d'uso 2
Ergonomia e design 4
Condizioni Commerciali 2
Giudizio Globale 3

Sondaggio
Secondo Confindustria Digitale, nei prossimi anni lo sviluppo dell'economia digitale può portare a un aumento di Pil del 4 o 5%. Quale di questi cinque assi d'intervento ritieni più significativo?
Sviluppo della domanda pubblica e privata di servizi on line: gli adempimenti dematerializzati devono diventare la regola e quelli allo sportello l'eccezione. - 35.4%
Investimenti infrastrutturali: nessun ricorso a fondi aggiuntivi. Favorire gli investimenti nelle reti Tlc e l'impiego delle risorse del Piano UltraBroadband del Ministero su aree in digital divide, a sostegno di reti mobili e fibra ottica. - 33.5%
Ecosistema internet: l'obiettivo è lo sviluppo dell'offerta legale dei contenuti. Riforma del diritto d'autore, diffusione delle modalità di pagamento elettronico, tutela della privacy. - 7.7%
Creazione di un vero mercato di Venture capital: l'obiettivo è sostenere la nascita di giovani start-up internet italiane. Detrazione d'imposta per gli investimenti di fondi di venture capital nelle start up. - 8.4%
Formazione dei lavoratori non nativi digitali. Occorre promuovere un grande piano di rioccupabilità legato agli skills ICT puntando ai fondi interprofessionali. In Italia meno del 10% delle ore di formazione viene dedicato a competenze digitali. - 15.1%
  Voti totali: 1097
 
Leggi i commenti (2)

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics