Zeus News è un notiziario dedicato a quanto avviene nel mondo di Internet, dell'informatica, delle nuove tecnologie e della telefonia fissa e mobile: non è un semplice amplificatore di comunicati stampa ma riserva ampio spazio ai commenti e alle riflessioni, proponendosi quale punto di osservazione libero e indipendente.

Sondaggio
''Chi sbarca in Italia va via per non morire, va via perché c'hanno una guerra, un maremoto... come fai a fermarli? Bisogna creare delle strutture intelligenti, inserirli piano piano a fare delle cose perché sono gente straordinaria. E' un processo di cui non se ne può fare a meno. Arrivano, arrivano a riprendersi un pochino di quello che gli abbiamo tolto in 200 anni''. Chi è? (vedi poi la soluzione)
Uno che non considera prioritario lo Ius Soli per dare diritti di cittadinanza ai figli della "gente straordinaria" che arriva in Italia.
Uno che non vuole abolire il reato di clandestinità per non portare il suo partito a percentuali da prefisso telefonico.
Uno che ordina ai suoi parlamentari un voto contrario alla legge che ha abolito in Italia il reato penale di clandestinità.
Uno che ha messo come requisito indispensabile per l'appartenenza al suo partito politico la cittadinanza italiana.
Uno che da normale cittadino diceva pacatamente cose di buon senso ma una volta entrato nei meccanismi del potere è costretto a dire e fare minchiate per tenere insieme milioni di ignoranti e razzisti che toglierebbero il voto a proposte pacate e di buon senso.
Tutti quelli nominati finora.

Mostra i risultati (270 voti)
Settembre 2014
I droni al servizio del fisco
Il Tar del Lazio boccia il Regolamento Agcom
ShellShock, falla critica in Linux e Mac OS X
L'iPhone 6 si piega in tasca
Nuova ondata di foto rubate a celebrità
Si suicida in diretta su Skype e la gente fa il tifo
Chiude Italia.it, costato 60 milioni di euro
Il software-spia usato dai governi contro dissidenti e giornalisti
Velocizzare le ricerche dei file
Windows 9, le prime immagini e un video
Telecom Italia aumenta il canone e raddoppia le tariffe
Gmail, pubblicate le password di 5 milioni di account
10 segnali negativi in un colloquio di lavoro
Guarda Facebook guidando e causa la morte di una donna
Chiavi stampate 3D, un business per i topi d'appartamento
Tutti gli Arretrati

In spiaggia tra ombrelloni fotovoltaici e Wi-Fi

Nella riviera romagnola la prima tecnospiaggia italiana nello stabilimento balneare hi-tech.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 01-06-2012]

tecnospiaggia
(Fai clic sull'immagine per visualizzarla ingrandita)

È stata inaugurata a Bellaria-Igea Marina la prima "tecnospiaggia" d'Italia.

Si tratta di un'installazione realizzata grazie alla collaborazione di Telecom Italia - che offre i servizi cloud Nuvola Italiana - e UMPI.

Al Bagno Andrea sono stati installati ombrelloni dotati di celle fotovoltaiche e gestiti da remoto, un sistema di videosorveglianza (per prevenire i furti ma anche per portare soccorso ai bagnanti), totem interattivi - che permettono di inviare foto e cartoline elettroniche, ricevere informazioni (dal meteo e i dati sulla qualità dell'aria alle informazioni di pubblica utilità o turistiche) e ricaricare i mezzi elettrici - e una rete Wi-Fi che copre l'intera spiaggia.

Se la rete wireless è offerta ai frequentatori della spiaggia, le strutture sono connesse tramite la tecnologia a onde convogliate che permette di sfruttare la rete elettrica per trasmettere dati.

Il ministro Piero Gnudi vede il "Progetto Tecnospiaggia" come un'opportunità per rilanciare il turismo in Italia.

Sondaggio
D'estate che cos'è più importante per te?
Il frigorifero
Il ventilatore
Il condizionatore
L'antizanzare
La connessione a Internet anche in vacanza

Mostra i risultati (1809 voti)
Leggi i commenti (1)

Gli fa eco il presidente di UMPI Luca Cecchini, secondo il quale «il turista straniero, molto più orientato ai servizi e alla multimedialità di quanto non sia quello italiano, potrà essere incentivato a bagnarsi sulle coste italiane».

L'obiettivo finale, naturalmente, è di interessare con questa tecnologia gli oltre 12.000 stabilimenti balneari italiani, che costituiscono un mercato dal valore potenziale di 650 milioni di euro.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita.

Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.

Approfondimenti
Wi-Fi gratuito su 50 Km di riviera romagnola

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 8)


Zievatron
Idee interessanti ma per la spiaggia la mia priorità è sicuramente ... ... andarmene da un'altra parte :lol:
7-8-2012 17:02


Gladiator
Io in spiaggia preferisco leggere un giornale o un libro, il PC lo uso anche troppo al lavoro e a casa, quando sono in spiaggia preferisco disintossicarmi... :wink: Comunque se migliora l'offerta e attira più turisti, ben venga.
2-6-2012 14:53


freemind
Idee interessanti ma per la spiaggia la mia priorità è sicuramente vietarne l'accesso a quelli che cucinano la peperonata o in alternativa obbligarli a stare nelle ultime file
2-6-2012 13:38

{Summer}
Idee interessanti ma per la spiaggia la mia priorità è sicuramente vietarne l'accesso ai fumatori o in alternativa obbligarli a stare nelle ultime file
2-6-2012 13:25

dany88
un po' rischioso per il tablet (sai mai che lo rubano), e lo smarphone bisogna stare attenti ad usarlo in spiaggia (salinità, sabbia, etc...), e poi è scomodo (display sotto la luce del sole, etc...), insomma, mi accontento di un uso saltuario col 3g o wifi in albergo :D
2-6-2012 08:49

Leggi gli altri 3 commenti nel forum Scienze e nuove tecnologie
Inserisci un commento - anche se NON sei registrato

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics