Zeus News è un notiziario dedicato a quanto avviene nel mondo di Internet, dell'informatica, delle nuove tecnologie e della telefonia fissa e mobile: non è un semplice amplificatore di comunicati stampa ma riserva ampio spazio ai commenti e alle riflessioni, proponendosi quale punto di osservazione libero e indipendente.

Sondaggio
Hai una carta fedeltà o di raccolta punti?
Ebbene sì, ne ho diverse. E non ci trovo niente di male.
Mi sono lasciato infinocchiare. Ne ho qualcuna e mi vergogno un po'.
Lungi da me!

Mostra i risultati (1600 voti)
Ottobre 2014
L'invenzione italiana che rende potabile l'acqua radioattiva
Nuovi iPad e iMac, aggiornati OSX e iOS
SIAE, una picconata al monopolio
Il chiavistello smart a prova di scassinatore
Hai scaricato Kill Bill? Arriva la multa
Vantablack, il materiale più nero del nero
Violati i server di Yahoo e Winzip
Mac colpiti da malware
Arriva Windows 10, cosa c'è da sapere (e dove si scarica)
Windows 10, torna il menu Start
Windows 10, tutte le novità
Settembre 2014
Ecco come sarà Windows 10
Il Tar del Lazio boccia il Regolamento Agcom
ShellShock, falla critica in Linux e Mac OS X
L'iPhone 6 si piega in tasca
Tutti gli Arretrati

Terremoto, l'autogol dei catastrofisti

Sisma in Italia: stavolta i falsi profeti hanno tirato troppo la corda.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 02-06-2012]

allarme terremoto
Foto via Fotolia

Forse è solo una mia impressione, ma è la prima volta che noto un coro così vistoso di critiche e proteste contro i vari sedicenti profeti e cialtroni che hanno associato il disastro del terremoto in Italia alle proprie credenze deliranti, attribuendo le scosse alle profezie Maya, agli esperimenti militari americani, al fracking e all'allineamento di Venere con il Sole e la Terra, invece di lasciar lavorare gli esperti dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia e diffondere le istruzioni della Protezione Civile.

Le proteste non sono solo quelle dei geologi e dei sismologi veri, stufi di sentire le bestialità terrorizzanti partorite dai dilettanti e dagli incompetenti, ma anche quelle dei cittadini comuni.

Perché le leggende attribuite ai Maya vanno bene per una chiacchierata eccentrica al bar, per giocare a "non ci credo, però", ma quando c'è da scavare tra le macerie, quelli che cianciano di profezie e annunciano nuove catastrofi rischiano di prendersi una badilata.

La riflessione di fondo, in tutta questa faccenda, a mio avviso è questa: se è vero che qualunque imbecille ha il diritto di scrivere quel che gli pare su Internet, sta però ai giornalisti e a chi fa comunicazione di massa decidere se amplificare queste imbecillità per fare audience o se tirar fuori le palle, una volta tanto, e dire chiaro e tondo ai vari Beppe Grillo, Gianni Lannes (anche qui), Rosario Marcianò e David Gramiccioli, Vale Riccione, Red Ronnie (sentitelo sbroccare), emuli di Bendandi e Giampaolo Giuliani: piantatela di dire cazzate e di spaventare inutilmente la gente, che ha già paura abbastanza per le cose reali. Se lo fate ancora, vi seppelliremo nel ridicolo e vi additeremo per quello che siete: tristi, inutili sciacalli.

Sondaggio
Negli spazi per i commenti alle notizie, in che modo si comportano i maggiori siti di informazione online?
Sono eccessivamente censori. Se i loro articoli subissero lo stesso trattamento, accuserebbero di dittatura.
Mostrano una spudorata tendenza a privilegiare i commenti favorevoli alle loro linee editoriali.
Si limitano alle normali regole del vivere civile e delle leggi in vigore.
Danno importanti spazi e a volte dovrebbero contenere gli "ardori" dei commentatori con maggiore decisione.
Sodoma e Gomorra! Va bene la libertà d'opinione ma c'è un limite a tutto.

Mostra i risultati (1008 voti)
Leggi i commenti (10)

Perché per come stanno andando le cose in questi giorni, fare da grancassa ai menagramo può rivelarsi facilmente un autogol per chi finora ha cavalcato le fandonie per vendere più copie o attirare più spettatori. Sto guardando te, Roberto Giacobbo.

Io, nel mio piccolo, vorrei cominciare additando questo atroce esempio di sciacallaggio segnalato da Pragmatiko: la app che "predice" i terremoti, partorita da BravoTelco (Seychelles) e venduta da Apple senza pudore. Già altri hanno segnalato gli sciacallaggi di Groupalia, Brux Sport e Prenotable. Vergogna a tutti.

Per chi volesse qualche altro link utile contro le corbellerie dei cialtroni:
- Un articolo di Gravità Zero del 2009 sulla previsione del terremoti
- Un'animazione della sequenza di scosse dal 19 al 25 maggio

E per finire, una delle immagini che sta impazzando in Rete fra chi inoltra qualunque cosa senza pensare a quello che fa:

Correzione: la versione originale di questo articolo citava la società Kryptotel come autrice della app che promette di "prevedere" i terremoti. In realtà questa società è estranea all'app. L'errore è dovuto al fatto che nella pagina di vendita della app su iTunes è indicato esplicitamente il nome "Kryptotel llc", come si vede nella schermata qui sotto.

Stoccaggio gas
Tutto coincide, se scegli solo i dati che coincidono.
(Fai clic sull'immagine per visualizzarla ingrandita)

In questa pagina, il link associato alle parole "Sito Web di Kryptotel llc" porta a Allarme Terremoto, che a sua volta porta ai dati di contatto di un'altra società, BravoTelco llc ("9, Ansuya Estate Revolution Avenue Victoria Republic of Seychelles")

app allarme terremoto evidenziata

Kryptotel ha un indirizzo molto simile ma non uguale ("Revolution Street,116 Victoria Repubblica delle Seychelles"). Non è chiaro perché gli autori dell'app "Allarme terremoto" abbiano usato il nome di Kryptotel nella loro pagina su iTunes.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita.

Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.

Paolo Attivissimo

(C) by Paolo Attivissimo - www.attivissimo.net.
Distribuzione libera, purché sia inclusa la presente dicitura.

Approfondimenti
I migliori edifici antisismici? Quelli dei Borbone

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 35)

{ictuscano}
@zxs3830 e Danielix ripeto quanto ho già scritto, forse non avete letto: La seconda è la "solita frasetta presuntuosa" che buttate là in questi casi: "ma la scienza che si dica tale, deve sempre prendere in considerazione qualsiasi tesi, e discuterla". La domanda è: ma tu CHE NE SAI CHE I VERI SCIENZIATI NON LA... Leggi tutto
15-6-2012 08:58

eratostene
vedi... l'onere della prova contraria c'è: Giuliani non ha mai previsto niente ed il lavoro che ho letto e ampiamente commentato non dice nulla, anzi, dice che tirava ad indovinare e manco ha controllato il database mondiale dei terremoti. Nel periodo in oggetto non avrebbe visto nè i terremoti più forti, nèi tutti quelli che in quei... Leggi tutto
14-6-2012 00:12


Danielix
Ok, eratostene, ma bisogna ammettere che è un po' come l'annosa controversia su dio: non ci sono prove da entrambe le parti. È vero che l'onere della prova è a carico di chi asserisce, ma qui non siamo nel campo delle fiabe come la teologia: parliamo di scienza, pertanto l'onere della prova contraria non dovrebbe essere difficile... ... Leggi tutto
13-6-2012 23:10

eratostene
vedi, infatti ci sono dei modelli di previsione (nel senso di "calcolo di aumento delle propbabilità"). Purtroppo ne ho vista una collezione e la mia impressione è che per adesso servano a poco. Ma è una mia impressione, perlatro confortata da una parte consistente del mondo scientifico, altri pensano che siano validi. La... Leggi tutto
13-6-2012 15:37


Danielix
Sempre bello trovare qualcuno così lucidamente obiettivo, analitico e senza "verità in tasca" bensì aperto - con la doverosa cautela - verso possibilità ancora non del tutto comprese da quel piccolo esserino vivente presuntuoso e antropocentrico che crede di possedere i piani dell'universo in un cassetto. A prescindere da... Leggi tutto
9-6-2012 00:01

Leggi gli altri 30 commenti nel forum Internet
Inserisci un commento - anche se NON sei registrato

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics