In prova: Asus Eee Box EB1033

IL TEST DI ZEUS - Un NetTop discreto e parco nei consumi, in grado di funzionare perfettamente anche da media player.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 20-08-2012]

asus eb1033 01

L'Asus Eee Box EB1033 è uno degli ultimi nati della famiglia Eee Box PC, NetTop basati su processore Intel Atom e destinati principalmente alla navigazione in Internet e allo svolgimento delle funzioni di media player.

Pur sapendo che questi PC hanno per vocazione dimensioni e peso contenuti, la compattezza dell'EB1033 è la prima caratteristica che colpisce: il computer misura infatti appena 219x172,5x29 millimetri per un peso di soli 0,69 kg.

Dal punto di vista prettamente estetico, l'aspetto del NetTop di Asus è curato ed elegante, sebbene un po' "squadrato" anche rispetto ad altri esemplari della stessa famiglia; dal punto di vista della qualità costruttiva, invece, l'impressione è che l'azienda taiwanese abbia fatto un ottimo lavoro.

Una seconda occhiata rivela un'adeguata dotazione di porte, equamente divise tra fronte e retro.

Sul fronte troviamo, nell'ordine, il lettore di schede di memoria (supporta i formati MMC, SD, SDHC e SDXC), il pulsante di accensione (reso maggiormente visibile dalla decorazione argentata con il logo dell'azienda), quattro porte USB, l'ingresso per il microfono e l'uscita per le cuffie.

asus eb1033 03
Eee Box EB1033, vista frontale

Il retro ospita invece uno slot Kensington, l'ingresso per l'alimentatore, l'uscita VGA, la porta Ethernet, due prese USB 3.0, una porta HDMI e il connettore per l'antenna della scheda Wi-Fi, che è integrata.

Al momento di collegare il PC a monitor e tastiera si possono scegliere diverse soluzioni: si può semplicemente appoggiare il computer sul tavolo, lo si può appendere sul retro di uno schermo LCD (montando l'apposita staffa) oppure, utilizzando la base fornita in dotazione, si può anche tenere l'Eee Box in verticale.

asus eb1033 04
Eee Box EB1033, vista posteriore

Qualche parola merita certamente la dotazione hardware scelta da Asus per questo modello. Come già accennato il processore è un Intel Atom; il modello utilizzato dal PC che abbiamo provato è il D2550 (dual core con HyperThreading e costruito a 32 nanometri), che lavora a 1,86 GHz; in alcuni Stati è disponibile anche il processore Atom D2700 a 2,13 GHz. La RAM (di tipo DDR 3) ammonta a 2 Gbyte, ma si può espandere sino a 4 Gbyte.

Sondaggio
Come sarà il prossimo Pc che acquisterai?
Un desktop
Un notebook
Un netbook
Un tablet

Mostra i risultati (5625 voti)
Leggi i commenti (17)

La memorizzazione dei dati è affidata a un hard disk da 320 Gbyte (disponibile anche la variante da 500 Gbyte), che durante il funzionamento si è peraltro dimostrato molto silenzioso a differenza della ventola di raffreddamento, chiaramente percepibile; in alternativa, Asus offre anche la possibilità di ottenere un'unità SSD da 16 o 32 Gbyte.

La scheda video merita una menzione a parte. Nonostante l'Atom D2550 abbia la GPU integrata, l'Asus EB1033 monta una scheda grafica separata, per la precisione una nVidia GeForce 610M, con 512 Mbyte di RAM dedicata.

La scelta di utilizzare una scheda separata - a quanto pare motivata soprattutto dalla necessità di ottenere la certificazione per Windows 7, non disponibile per la GPU integrata nel processore - permette all'Eee Box di riprodurre senza incertezza alcuna anche i contenuti in alta definizione, a 720p o a 1080p, che si dimostrano perfettamente fluidi.

Ti invitiamo a leggere la pagina successiva di questo articolo:
Prestazioni e consumi

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 15)


Hanno cambiato politica. Peggio per loro. Spero. :twisted:
22-8-2012 01:26

A giudicare dalla scheda tecnica sul sito ufficiale, pare che per l'EB1033 l'infestazione da windows non sia evitabile.
22-8-2012 00:57

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News (P.Iva 06584100967). Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Immaginiamo un mondo popolato dalle auto di Google: senza pilota, senza sterzo e senza pedali. Qual è il maggior vantaggio? (vedi anche gli svantaggi)
Sarà più comodo viaggiare: non dovremo preoccuparci di guidare e avremo più tempo libero a disposizione.
Potranno spostarsi in auto anche i non vedenti, gli invalidi o in generale le persone non più in grado di guidare.
Si risparmierà carburante grazie all'ottimizzazione: niente accelerazioni o frenate brusche, rispetto dei limiti di velocità e così via.
Con il Gps incorporato ci si smarrirà di meno e non sarà necessario consultare mappe o chiedere indicazioni.
Ci sarà maggiore sicurezza e meno incidenti: niente ubriachi al volante o anziani non più in grado di guidare. Zero distrazioni, zero stanchezza, zero errori del conducente (causa del 90% degli incidenti).
Ci sarà meno traffico: potremo più facilmente condividere un'auto in car sharing che ci venga a prendere e ci porti dove desideriamo andare, trovando parcheggio da sola o rimettendosi a disposizione della comunità.
La casta dei tassisti non avrà più ragione di esistere e sarà finalmente azzerata.

Mostra i risultati (1349 voti)
Giugno 2017
Dove vanno a finire le foto mandate tramite WhatsApp?
Le torri di Amazon per i droni
Microsoft: ''Sì, disabilitiamo gli antivirus. Per il bene degli utenti''
Banda larga, scontro assurdo fra Tim e Governo
Il caso del sindacalista che criticava gli stipendi d'oro
Italia, via libera al trojan di Stato
Difendersi dalle app-truffa presenti nell'App Store di Apple
Roaming dati nell'UE ''gratuito'' da ieri: occhio alle sorprese
Firefox 54, più sicuro con la sandbox e più leggero
Il link che infetta il Pc senza nemmeno dover cliccare
Ecco come vengono sfruttati in concreto i dati delle nostre navigazioni
Windows 10, un assaggio del Fall Creators Update
Dai gattini bonsai alla disinformazione pianificata
Ex pornostar chiama in causa i pirati
Qualche chicca nascosta di Google
Tutti gli Arretrati


web metrics