Zeus News è un notiziario dedicato a quanto avviene nel mondo di Internet, dell'informatica, delle nuove tecnologie e della telefonia fissa e mobile: non è un semplice amplificatore di comunicati stampa ma riserva ampio spazio ai commenti e alle riflessioni, proponendosi quale punto di osservazione libero e indipendente.

Sondaggio
Cosa manca nel tuo notebook attuale e vorresti che fosse presente? Aggiungi eventualmente la risposta nei commenti.
Una maggiore risoluzione del display
L'uscita VGA
Un processore più veloce
Più memoria Flash
La possibilità di utilizzare una batteria più capace
La porta LAN
Almeno una porta USB supplementare o una USB 3.0
Più memoria RAM
Il touchscreen

Mostra i risultati (1133 voti)
Dicembre 2014
Da BMW l'auto che si cerca il parcheggio da sola
Honor T1, il tablet economico di Huawei
Windows 10 integra Cortana e l'app per la Xbox
Treviso, ragazzini condividono filmato hard con Whatsapp
Il reggiseno bionico che solleva e sistema il seno alla perfezione
Il macchinario che trasforma l'acqua in petrolio
Serve davvero proteggere smartphone e tablet Android con un antivirus?
Sony, migliaia di password in una cartella chiamata ''Password''
Mandare in crash WhatsApp con un singolo messaggio di testo
Lo shopping online? Adesso si fa col Bancomat
Novembre 2014
TIM e Vodafone, LTE fino a 225 Mbit/s
Google rende più semplice vedere tutti i dispositivi connessi al proprio account
Toyota Mirai, l'auto a idrogeno che produce energia per la casa
Malware nelle sigarette elettroniche
Licenziato per un Like su Facebook
Tutti gli Arretrati

Siportal punta sul WiMax, anche senza licenza

Con un piccolo ma efficace stratagemma, l'operatore promette di eliminare il digital divide nelle zone rurali e non raggiunte dall'Adsl.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 17-10-2012]

siportal

L'operatore telefonico Siportal, nato in Sicilia una decina d'anni fa e operante adesso in tutta Italia con connettività Adsl, VoIP e servizi relativi, ha deciso di investire due milioni di euro nel WiMax.

Lo scopo dell'operazione è portare la connettività a banda larga nelle zone d'Italia dove è assente, ma anche in quelle dove l'Adsl già arriva ma a bassa velocità (640 Kbit/s o addirittura inferiore). Un centinaio sono le aree già individuate, la cui definizione è in discussione con i partner commerciali dell'azienda. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Da casa, come ti colleghi a Internet e a quale velocità?
Confronta i risultati con quelli del 2014
Modem 56K - 2.1%
Adsl a bassa velocità (fino a 2 Mega) - 11.8%
Adsl da 4 a 7 Mega - 49.2%
Adsl da 8 a 20+ Mega - 21.6%
Fibra ottica - 5.0%
Telefonino o chiavetta Gprs - 0.5%
Telefonino o chiavetta Umts - 2.0%
Telefonino o chiavetta Hspa - 5.2%
Telefonino o chiavetta Lte - 0.4%
Tramite Wi-Fi su una rete aperta - 2.1%
  Voti totali: 12540
 
Leggi i commenti (7)
Per offrire la connettività al proprio backbone nazionale, Siportal ha scelto il Wimax; ma, si badi bene, l'azienda siracusana non punta al Wimax "ufficiale" che i nostri lettori ricorderanno per la gara delle frequenze svoltasi qualche mese fa.

Stefano Saluta (Fai clic sull'immagine per visualizzarla ingrandita)

Al contrario Siportal ha scelto di sfruttare le frequenze limitrofe alla banda "licenziata", ovvero che vanno dai 5,47 ai 5,725 GHz. Per trasmettere queste frequenze non è necessaria una licenza (e infatti Siportal non partecipò alla gara) ma allo stesso modo non si ha la garanzia di essere l'unico operatore.

Stefano Saluta, direttore commerciale di Siportal, ha rilasciato a Zeus News questa dichiarazione: "Siportal è disposta a correre questo rischio, contando sul fatto che queste frequenze rimarranno libere nelle zone rurali che l'azienda intende raggiungere; quand'anche dovesse spuntare un'interferenza, siamo pronti a riconfigurare gli apparati per spostarci su altra frequenza vicina: gli apparati top class AirSpan sono infatti in grado di rimodulare le frequenze".

Il target dell'operatore va dal retail al business alle pubbliche amministrazioni, ma senza tralasciare gli utenti finali.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita.

Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.

Approfondimenti
In prova: Siportal SiAdsl 7 Mega NoTelecom, VoIP Now
WiMax, è ora di ripartire
In Sicilia il WiMax è di casa
4G? WiMAX e LTE pari sono
Il WiMax? "Non durerà". "Il futuro è LTE".
Lombardia, banda larga per tutti in due anni
Reti 4G: Lte contro WiMax, chi vincerà?
Primavera, tempo di Adsl (seconda parte)

Commenti all'articolo (3)

{oraculum}
Tipico atteggiamento di un'azienda che ha affermato per bocca del suo direttore commerciale di essere stata bravissima a reperire grandi risorse umane a basso costo. Se si tratta di aggirare ostacoli sono imbattibili.
7-11-2012 12:57


mda
Sul suo sito non c'è scritto (salvo negli annunci stampa) ancora nulla.. :oops: Non sono poi frequenze libere ma soggette ad registrazione semmai libere dall'appalto WiMax. Comunque è una bella furbata! Speriamo che non facciano come gli altri operatori che voce aggiunta + voce aggiunta, ti fanno spendere un sacco di soldi!!!... Leggi tutto
18-10-2012 02:48


limolimo
5,72 ai 5,85 GHz Scusate, ma queste frequenze non son libere...
17-10-2012 22:25

Inserisci un commento - anche se NON sei registrato

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics