Sondaggio
Quali sono i rischi maggiori del cloud computing?
Distributed Denial of Service (DDoS): cresce l’impatto dei tempi di indisponibilità di un sito web, che possono costare perdite di milioni di euro in termini di introiti, produttività e immagine aziendale.
Frode: perpetrata da malintenzionati con l’obiettivo di trafugare i dati di un sito e creare storefront illegittimi, o da truffatori che intendono impadronirsi di numeri di carte di credito, la frode tende a colpire - prima o poi - tutte le aziende.
Violazione dei dati: le aziende tendono a consolidare i dati nelle applicazioni web (dati delle carte di credito ma anche di intellectual property, ad esempio); gli attacchi informatici bersagliano i siti e le infrastrutture che le supportano.
Malware del desktop: un malintenzionato riesce ad accedere a un desktop aziendale, approfittandone per attaccare i fornitori o le risorse interne o per visualizzare dati protetti. Come il trojan Zeus, che prende il controllo del browser dell'utente.
Tecnologie dirompenti: pur non essendo minacce nel senso stretto del termine, tecnologie come le applicazioni mobile e il trend del BYOD (bring-your-own-device) stanno cambiando le regole a cui le aziende si sono attenute sino a oggi.

Mostra i risultati (866 voti)
Agosto 2015
Un miliardo di telefonini Android infettabili con un messaggino
Luglio 2015
Windows 10: Disabilitare il pericoloso sharing del Wi-Fi, attivo di default
Debutta Windows 10, che fare?
Le app vampiro che fanno morire la batteria all'insaputa dell'utente
Google Maps ricorda tutti i posti dove sei stato
Mentos e Coca-Cola, lo spiegone scientifico
Windows 10, c'è già la data di morte
Aggiornamento d'emergenza per tutte le versioni di Windows
Antibufala: a settembre un asteroide colpirà la Terra!
Sbloccare un programma che non risponde
A cosa serve realmente la rimozione sicura dei dispositivi?
WikiLeaks pubblica un milione di mail di Hacking Team
Lo spione spiato: Hacking Team si fa fregare 400 giga di dati
I Carabinieri sperimentano la pistola smart
L'auto che si restringe per parcheggiare meglio
Tutti gli Arretrati

Skype al lavoro sulle videochiamate in 3D

In occasione del decimo compleanno Microsoft rivela che la tecnologia per le chiamate tridimensionali è già pronta.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 29-08-2013]

Nel giorno del suo decimo compleanno - l'azienda è stata fondata il 29 agosto 2003 - Skype annuncia una novità in lavorazione: le videochiamate 3D.

Per bocca di Mark Gillet Microsoft ha fatto sapere che la funzionalità è già stata sviluppata e testata nei laboratori dell'azienda, ma anche che non la vedremo presto nelle versioni distribuite.

Il problema è che per poter sfruttare le videochiamate in 3D occorre possedere l'hardware adatto. Un conto è avere un televisore 3D (con o senza occhiali) tramite il quale vedere film e trasmissioni tridimensionali, un altro è consentire a tutti di ricevere e trasmettere in questo modo.

Occorre quindi uno schermo che supporti il 3D, una webcam in grado di registrare in questa modalità e, naturalmente, avere tanta banda a disposizione per la trasmissione dei dati.

Si tratta insomma di dotarsi di apparecchiature che, seppure esistenti, sono troppo costose: in realtà, come spiega Gillet, non ci sono dispositivi per catturare immagini 3D a livello consumer, da acquistare quasi senza pensiero come si fa per una normale webcam.

Sondaggio
La televisione in tre dimensioni... (completa la frase)
è la nuova frontiera dell'intrattenimento domestico.
è inutile e in più fa male alla vista.
serve solo a vendere nuovi televisori e decoder.

Mostra i risultati (4424 voti)
Leggi i commenti (10)

L'alternativa - spiega sempre il manager di Microsoft - sarebbe aggiungere videocamere multiple al proprio computer e calibrarle perfettamente puntandole con la giusta angolazione»: una soluzione decisamente poco pratica.

Microsoft quindi sta aspettando che il mercato dell'hardware sia pronto; non appena i tempi saranno maturi potremo star certi che Skype metterà a disposizione di tutti la possibilità di fare videochiamate in 3D.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Skype preinstallato su Windows 8.1
Skype, i nuovi supernodi non servono a spiare
USA, così il governo spia gli utenti di Facebook, Google e Microsoft
Skype si integra in Outlook.com
Il governo cinese spia le chat di Skype
L'occhio del Garante Privacy su Skype
Messaggi nascosti nei silenzi di Skype
Microsoft: addio Messenger, benvenuto Skype

Commenti all'articolo (3)

Ma... a cosa serve una videochiamata in 3D????????? :shock: :roll: Già è abbondantemente inutile il televisore ed anche il cinema 3D...
5-9-2013 18:51

{bodyalive}
La tecnologia 3d sara' tale quando non ci sara' bisogno di quei patetici occhialini
2-9-2013 09:23

Uno che si chiama Gillette che sviluppa una video-chiamata 3D per il barbiere??? :lol: :lol: :lol: Ciao
30-8-2013 23:14

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics