Zeus News è un notiziario dedicato a quanto avviene nel mondo di Internet, dell'informatica, delle nuove tecnologie e della telefonia fissa e mobile: non è un semplice amplificatore di comunicati stampa ma riserva ampio spazio ai commenti e alle riflessioni, proponendosi quale punto di osservazione libero e indipendente.

Sondaggio
Immaginiamo un mondo popolato dalle auto di Google: senza pilota, senza sterzo e senza pedali. Qual è il maggior svantaggio? (vedi anche i vantaggi)
L'auto di Google è veramente brutta! Più che un auto è un'ovovia.
Ci toglierà il piacere di guidare e la nostra vita sarà un po' più triste.
Avrà un costo non sostenibile per la maggior parte degli utenti.
Ci sarà maggior traffico: con un'auto senza pilota il trasporto privato verrebbe incentivato rispetto al trasporto pubblico.
Il Gps incorporato potrebbe non essere efficiente, costringendoci a fare percorsi più lunghi o più lenti o addirittura non portandoci mai a destinazione.
Ho timori soprattutto per la privacy: le auto di Google potranno collezionare dati su come mi sposto e quando.
In caso di incidente con nessuno al volante, non è chiaro di chi sarà la responsabilità civile. E a chi tocca pagare l'assicurazione? All'utente o a Google? O allo Stato?
Sarà esposta ad attacchi hacker o terroristici: di fatto avremo minore sicurezza sulle strade.
Se il sistema prevede un urto inevitabile, potrebbe trovarsi di fronte a scelte etiche insormontabili. Uccidere un anziano o un bambino? Due uomini o un bambino? Un uomo o una donna? Uscire di strada o urtare altri veicoli o pedoni? Andare addosso a un SUV o a un'utilitaria?
Rispetto alle auto tradizionali impiegheranno troppo tempo ad arrivare a destinazione, non potendo superare i limiti di velocità o fare manovre azzardate.
I tassisti non esisteranno più: già immagino le loro legittime proteste.

Mostra i risultati (573 voti)
Luglio 2014
Ma chi sono i terroristi?
Il ginecologo che fotografava le donne nude
L'uomo-wiki
BeppeGrillo.it e i macachi di Modena
Gli italiani telefonano di meno, è proprio crisi
Android L aumenta drasticamente la vita della batteria
Tim e Vodafone, gli avvisi diventano a pagamento
La tassa sull'equo compenso e il governo Renzi
Gmail, eliminare la posta già spedita
La Guardia di Finanza oscura DDLStorage
Mondiali di calcio in streaming su Internet
No-IP non funziona, la colpa è di Microsoft
Spyware di stato: le app spione del governo
Giugno 2014
Mappe offline sullo smartphone
Roaming traffico dati, dal 1 luglio costi dimezzati
Tutti gli Arretrati

Strasburgo: il gestore del sito è responsabile dei commenti

Secondo la Corte Europea, la responsabilità dei commenti diffamatori ricade sul gestore del sito.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 10-10-2013]

corte europea

La Corte Europea dei Diritti dell'Uomo di Strasburgo ha condannato il gestore di un sito estone per alcuni commenti, ritenuti diffamatori, a un articolo pubblicato sul sito di una società di navigazione, confermando la condanna della Corte dell'Estonia.

Secondo gli eurogiudici, il gestore del sito è l'unico che può stabilire le regole per i commentatori e chi può rimuovere o tollerare i commenti stessi. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Utilizzi una VPN?
Sì, utilizzo un servizio gratuito.
Sì, utilizzo un servizio a pagamento.
No, ma mi piacerebbe risultare anonimo quando uso Internet.
No, non mi interessa essere anonimo.
Non so che cosa sia una VPN.

Mostra i risultati (604 voti)
Leggi i commenti (8)
Al contrario gli utenti e chi si ritiene offeso non possono rimuovere i commenti; secondo questa sentenza il gestore del sito si assumerebbe la responsabilità dei commenti, soprattutto nel caso in cui dia la possibilità ai commentatori di rimanere anonimi.

Non si tratta, per il momento, di una sentenza definitiva: infatti una delle due parti potrà fare ricorso al Tribunale di grande istanza della Corte.

Il caso verrà ridiscusso da un collegio di cinque giudici. Per ora, comunque, la sentenza non cambia la legislazione nazionale di ogni Paese.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita.

Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.

Pier Luigi Tolardo

Commenti all'articolo (2)


Zievatron
Allora dovrebbe andare bene così. Leggi tutto
20-10-2013 22:53


mda
Se e dico, se l'amministratore del sito non rimuove il commento, su richiesta dell'interessato che viene direttamente diffamato. Dunque, esempio, se è un commento sulla religione o politica questo non vale anche se un utente si sentisse indirettamente colpito. Non è direttamente diffamato. Poi è solo dopo, che si è fatta la suddetta... Leggi tutto
12-10-2013 17:29

Inserisci un commento - anche se NON sei registrato

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics